AppleiPhoneRecensioni

Recensione iPhone 13 Pro Max dopo 1 mese di utilizzo: tutto al top!

recensione iphone 13 pro max outofbit


Premessa: la intro è un pippone sui test degli smartphone, la seconda parte è una recensione che sembra un po’ più a un editoriale. Spero ti piaccia.

Scrivere una recensione di uno smartphone mi mette spesso in difficoltà. Provare tutte le funzionalità in tempi ristretti non è mai il massimo e spesso si rischia di perdere di vista i dettagli, le cicche e le sfaccettature dei vari prodotti. Quando ho ordinato iPhone 13 Pro Max al day one mi ero messo in testa di fare la recensione subito ed essere fra i primi in Italia a pubblicare video ed articolo. Poi, durante i primi test, mi sono reso conto che, come fatto per Realme GT Master Edition, per realizzare una recensione completa, una recensione onesta, soddisfacente e veritiera c’è bisogno di testare a fondo un device, di usarlo nel quotidiano per tanti giorni per poterne apprezzare tutti gli aspetti. Proprio per questi motivi quella che stai leggendo è la recensione di iPhone 13 Pro Max dopo 1 mese di utilizzo. Fatte le dovute premesse direi che è il caso di iniziare a parlare del migliore iPhone di sempre (lol, come ogni annodel resto).

1 mese con iPhone 13 Pro Max

La confezione è sempre più green

Apple è stata la prima azienda a lanciare uno smartphone senza alimentatore in confezione, la scelta era stata giustificata da motivi green ed ambientali. Apple continua su questa strada e continua a dare massima importanza agli aspetti legati all’ambiente e all’inquinamento. Dalla confezione di iPhone 13 Pro Max sono state, infatti, rimosse le classiche pellicole trasparenti in plastica, ora per aprire la scatola è sufficiente tirare due piccole stringhette di carta.

All’interno della confezione troviamo il solito contenuto: iPhone, cavo USB-C a Lightning, manuali e adesivi. Nessuna novità quindi, mi aspetto che con i prossimi iPhone Apple arrivi anche ad eliminare i manuali (ne hai mai aperto uno?).

Il design resta lo stesso, per fortuna direi

iphone 13 pro max - grafite - retro luce

iPhone 12 Pro Max mi era piaciuto molto lo scorso anno, non poteva andare differentemente con il nuovo 13 Pro Max. Le linee, il design ed i materiali rimangono gli stessi e sono semplicemente spettacolari.

I dettagli costruttivi sono praticamente invariati: il blocco fotografico diventa più grande per ospitare le nuove ottiche e i pulsanti sono spostati di alcuni millimetri (maledizione a loro, bisogna cambiare le cover!). Con una rapida occhiata non si riescono a distinguere i modelli 12 dal 13, se non per i colori.

Parliamo proprio di colori, l’aspetto che mi ha convinto meno. Lo scorso anno avevo optato per la colorazione Pacific Blue che mi aveva soddisfatto grazie ad tonalità diversa dal solito e capace di dare carattere al prodotto (aspetto di cui tengo conto visto che uso spesso l’iPhone senza cover).

Anche quest’anno pensavo di optare per la versione blue, ma è diventata uno sbiadito azzurro Sierra che proprio non mi ha fatto colpito. Ho quindi optato per la colorazione grafite, perché chiamarlo grigia è da pivelli, che era l’unica valida alternativa fra quelle disponibili. Le tonalità scure, fra il grigio ed il nero, donano un aspetto pulito e molto minimal al telefono e per questo mi hanno soddisfatto e posso dirmi felice della scelta.

La qualità costruttiva resta sublime: la combinazione di vetro ed acciaio e le linee squadrate regalano ad iPhone 13 Pro Max uno stile unico, ricco di carattere e capace di distinguersi in un mondo di smartphone dalla linee arrotondate e smussate.

Va anche detto che usare iPhone 13 Pro Max senza cover non è il massimo della comodità. Gli angoli duri e le scocche lisce non lo rendono particolarmente ergonomico e facile da impugnare, mi sono ritrovato spesso a dover tenere le dita in maniera innaturale per non farmelo scappare o per trovare una presa comoda. Però trovo il feeling al tatto, di vetro e acciaio, particolarmente piacevole: sono materiali premium che riescono a trasmettere un grande senso di qualità e solidità.

Nel complesso devo ammettere che anche quest’anno Apple ha fatto un ottimo lavoro. iPhone 13 Pro Max è uno smartphone molto bello, tanto bello da sembrare un prodotto forgiato dalla sapiente mano di un artigiano.

L’hardware è semplice perfetto per iOS

iphone 13 pro max - grafite - lato

Valutare il comparto hardware di iPhone ha davvero poco senso visto che iOS è cucito su misura per funzionare alla perfezione su questi telefoni. Confrontare l’hardware con quello degli smartphone Android ha ancora meno senso.

Va detto che l’hardware scelto da Apple per iPhone 13 Pro Max è semplicemente perfetto. Il chip A15 Bionic, con CPU a 6‑core con 2 performance core e 4 efficiency core, GPU a 5-core e Neural Engine a 16-core, è una bomba e ci permette di avere prestazioni incredibili con ogni tipologia di utilizzo.

Potete montare video, navigare, giocare, editare musica, lavorare con più applicazioni aperte e mai, in nessun caso, riscontrerete un lag o un rallentamento. Le prestazioni sono semplicemente perfette, sempre.

Nel corso di questo mese di utilizzo non ho mai riscontrato problemi. L’ho usato con Videoleap e inShot per montare video, con Cod e Pokemon Unite per giocare, con Chrome per navigare e tutto è sempre funzionato alla grande. Le prestazioni sono solide e convincenti e ci permettono di avere un flusso di lavoro perfetto e all’altezza delle più elevate aspettative.

Quasi impeccabile il comparto connettività, con la pecca della porta Lightning. Per quanto riguarda le reti senza fili ed il posizionamento iPhone si è dimostrata sempre all’avanguardia, sui modelli di fine 2021 troviamo infatti: 5G, Gigabit LTE, Wi‑Fi 6 (802.11ax), Bluetooth 5.0, NFC, GPS, GLONASS, Galileo, QZSS e BeiDou integrati. Non manca davvero nulla.

Le connessioni funzionano sempre in maniera impeccabile e la ricezione telefonica è ulteriormente migliorata rispetto al 12 Pro Max.

L’unica pecca è, ancora una volta, la vetusta porta Ligthning. Quella di Apple è una scelta che critico da anni, visto soprattutto che Apple stessa utilizza le porte USB-C sugli iPad di fascia più alta. La presenza di una porta USB-C renderebbe più facile la vita a tutti gli utenti e metterebbe fine ad un mondo di connettori ed adattatori che ormai utilizziamo solo sugli iPhone. Contiamo sull’Europa per mettere fine a questo triste capitolo.

Il comparto audio si conferma eccellente con un audio in capsula di ottima qualità e con il doppio speaker stereo nella parte inferiore che riesce a fornire suoni, voci e musica cristallini e con un volume massimo particolarmente elevato. Uso spesso iPhone per ascoltare musica e podcast, raramente mi sono ritrovato ad utilizzarlo al massimo volume, che è davvero molto alto.

Oh nuovo display quanto sei bello

iphone 13 pro max - grafite - display

Lo scorso anno avevo criticato iPhone 12 Pro Max per il display a 60 Hz. Quest’anno non ho nessuna lamentela: lo schermo di iPhone 13 Pro Max è uno spettacolo per gli occhi.

Il nuovo display Super Retina XDR con ProMotion è basato su un pannello OLED all‑screen da 6,7 pollici con una risoluzione di 2778×1284 pixel e 458 ppi. A fare la differenza è la tecnologia ProMotion con refresh rate adattivo fino a 120Hz che permette di avere una maggiore fluidità nella visione e nel refresh dei contenuti su schermo, i risultati sono davvero impressionanti. Le pagine scorrono come fluidi sotto le nostre dita, i contenuti vengono visualizzati istantaneamente senza scie o ritardi ed il tutto si traduce in un’esperienza visiva appagante e soddisfacente.

Si confermano poi l’ottima luminosità massima di 1000 nit (1200 nit in HDR) che ci permette di utilizzarlo senza problemi sotto la luce diretta del sole e all’aperto.

Piccolo paragrafo a parte va fatto sul bilanciamento dei colori. Il True Tone, attivo di default, modifica le tonalità dei colori per adattarle a quelle della luce circostante, con un effetto generale di ingiallimento di tutti i toni. Personalmente ho preferito disattivare questa funzione per potermi godere al meglio questo eccellente display. Le differenze principali si notano sui bianchi che diventano più caldi (e giallognoli) con True Tone attivo e più freddi e neutri con la funzione disattiva. Qui molto dipende da gusti ed abitudine visive, il mio consiglio è quello di provare per qualche giorno le due modalità e poi utilizzare quella che preferite.

Lo schermo è finalmente perfetto, i colori sono bilanciati in maniera eccellente ed il refresh rate è all’altezza di un prodotto di questa categoria e di questa fascia di prezzo.

Parliamo del notch

iphone 13 pro max - nuovo notch

Va premesso che ormai ci siamo abituati (e rassegnati) al notch. La tacca nerda è uno degli aspetti che contraddistinguono i prodotti Apple che lo ha recentemente introdotto anche sui nuovi Macbook Pro. Bisogna essere onesti, ci si abitua e nell’utilizzo quotidiano non ci si fa particolarmente caso, ormai quella banda nera passa inosservata.

Quest’anno però, durante l’evento di presentazione, Apple ha enfatizzato molto sulla riduzione delle dimensioni del notch, ora più stretto ma leggermente più alto rispetto ai modelli precedenti. Bene, siamo tutti contenti di avere un notch di dimensioni inferiori ma dove sta l’utilità?

Il FaceID è sempre lo stesso e non è stato migliorato, non ci sono sensori aggiuntivi e, soprattutto, lo spazio in più attorno al notch non viene sfruttato in alcun modo dal sistema. Mi sarei aspettato una migliore gestione di questo (poco) spazio in più da parte di iOS, invece abbiamo tutto invariato ma vediamo un po’ di sfondo in più.

Fotocamera al top

foto scattate con iphone 13 pro max - paesaggio 1

Non sono particolarmente esperto di fotografia, ma utilizzo il mio iPhone per tutti gli scatti che vedete qui sul sito e sulle pagine social e per tutte le videorecensioni che realizzo ed un po’ di occhio l’ho fatto nel corso degli anni.

iPhone si è dimostrato nel corso degli anni il cameraphone perfetto per chi ama il punta e scatta e vuole foto di qualità altissima. Apple ha saputo migliorare le proprie ottiche ed il proprio software, il tutto senza partecipare alla corsa dei megapixel vista fra i produttori di smartphone Android (Google esclusa).

Avere un’ottica da 100 megapixel con risultati mediocri in termini di qualità ha poco senso, molto meglio avere un’ottica principale da 12 megapixel con apertura focale f/2.8 in grado di scattare foto eccellenti in ogni condizione di luminosità.

Il comparto fotografico è migliorato ulteriormente, rispetto al 12 Pro Max, con una ottica principale capace di scattare foto di alta qualità, senza rumore e con eccellenti livelli di dettaglio e colori perfettamente bilanciati. Migliora anche l’ottica grandangolare, ora capace di catturare più luce e di essere usata per scattare ottime macro con un fuoco a due centimetri dal soggetto. Migliora, anche se di poco, lo zoom che ora arriva a 3x.

foto scattate con iphone 13 pro max - macro 1

Ho scattato molte foto, con praticamente tutte le modalità di base, in questo mese e raramente ho riscontrato foto mosse o con colori non precisi. Nel complesso la fotocamera di iPhone è solida e capace di rendere al meglio per chi cerca il punta e scatta. Chi cerca invece maggiori personalizzazioni potrà divertirsi a scattare in ProRaw che da migliori possibilità di editing post produzione.

Interessante l’introduzione dei filtri in fase di scatto, questi ci permettono di modificare “live” il bilanciamento dei colori per avere tonalità con contrasto elevato, brillanti, caldi o freddi. L’effetto è piacevole e permette di vedere e scattare con toni aggiustati secondo i propri gusti o in base al tipo di scatto che si vuole realizzare. E’ una funzione che ho usato parecchio in questo mese e devo dire che è piacevole e i risultati molto interessanti.

Per quanto riguarda i video, iPhone si conferma il migliore smartphone per realizzare video di alta qualità. I video possono essere registrati fino al 4K 60 fps ed i risultati in termini di qualità sono semplicemente eccellenti con messe a fuoco sempre precise e colori naturali.

A fare la differenza quest’anno sono la modalità Cinema ed il nuovo formato ProRes. La modalità Cinema è interessante e permette una gestione della messa a fuoco che simula quelle dei film. Personalmente l’ho usata per capirne il funzionamento e poco più, gira bene ma non l’ho trovata particolarmente utile per le mie necessità. Il formato ProRes permette di girare video professionali perfetti per l’editing in post produzione, questo formato è dedicato ai professionisti e non vi tornerà particolarmente utile per i video delle vacanze. Se però siete dei professionisti ed usate il vostro iPhone per girare video allora ne rimarrete entusiasti.

Foto scattate con iPhone 13 Pro Max

L’autonomia è una sicurezza

iPhone 13 Pro Max monta una batteria del 18% più grande rispetto al 12 Pro Max che dovrebbe garantire circa 3,5 ore di autonomia in più.

Al lato pratico la batteria da 4.352 mAh ci consente di arrivare sempre a fine giornata senza alcun problema. Durante questo mese di pieno utilizzo ho avuto giornate tranquille con un utilizzo limitato dello smartphone (nel weekend principalmente) e giornata davvero intense, in ogni caso sono sempre arrivato alla fine della giornata, alle 23 circa, con almeno il 25% di batteria residua. La carica residua mi avrebbe consentito di utilizzarlo per qualche altra ora senza problemi.

Con un utilizzo più blando si riescono a coprire un paio di giorni di utilizzo e quindi si può ipotizzare di ricaricalo a giorni alterni.

La ricarica è migliorata rispetto al modello precedente, nonostante Apple dichiari la compatibilità fino a 20W, iPhone 13 Pro Max può essere ricaricato fino a 27W e questo ci consente, utilizzando i migliori caricabatterie per iPhone 13, di ricaricare il 50% della batteria in circa 30 minuti. La velocità di ricarica non è paragonabile a quella dei competitor Android, ma abbiamo davvero bisogno di caricare super velocemente il nostro telefono se abbiamo questa autonomia?

Rimangono poi le solite funzionalità di ricarica legate alla presenza del MagSafe, che funziona però a 15W. Personalmente ricarico l’iPhone di notte con la ricarica ottimizzata ed un cavo MagSafe (non originale) e credo sia la modalità migliore per ricaricare la batteria e farla durare nel tempo (con 12 Pro Max dopo un anno di utilizzo sono ancora al 100% di capacità).

Quindi? Conclusioni su iPhone 13 Pro Max dopo 1 mese di utilizzo

recensione iphone 13 pro max outofbit

iPhone 13 Pro Max è indiscutibilmente un eccellente smartphone, uno dei migliori sul mercato, e riesce ad offrire un’esperienza utente unica che si caratterizza per una fluidità pazzesca ed una semplicità di utilizzo che non ha eguali.

In questo mese di utilizzo ho avuto modo di testarlo a fondo e di apprezzarne tutte le sue sfaccettature e devo dire che mi ha convinto pienamente, anche più del 12. La qualità costruttiva è semplicemente impeccabile, la fluidità e le funzionalità di iOS 15 sono ormai perfette e l’esperienza di utilizzo è piacevole ed avvolgente.

Il comparto fotografico è ulteriormente migliorato e ci mette fra le mani un dispositivo professionale per realizzare foto e video di qualità altissima. Lo schermo è uno splendore per gli occhi e ci regala una fluidità, un’immersività e dei colori perfetti.

I difetti restano sempre gli stessi: le limitazioni di iOS, il prezzo folle e la maledetta porta Lightning.

A chi lo consiglio

Vengo da un iPhone 12 Pro Max quindi sono in grado di rispondere alla domanda: vale la pena passare da iPhone 12 Pro o 12 Pro Max al 13 Pro Max? Assolutamente NO. Le migliorie ci sono e lo schermo è migliorato, ma non vale sicuramente la spesa. Dico no generalmente a tutti i possessori di qualsiasi modello di iPhone 12.

Se hai un iPhone 11 o un modello precedente allora la risposta cambia ed in questo caso vale assolutamente la pena di acquistare iPhone 13 Pro Max. Il nuovo display, il nuovo design e le fotocamere migliorate valgono l’acquisto ed avrete fra le mani un telefono capace di accompagnarvi per i prossimi 4 o 5 anni senza problemi.

Se vuoi passare da Android ad iOS, allora non posso che consigliarti iPhone 13 Pro Max per poter godere del meglio dell’esperienza Apple. Se hai un Android di fascia media o bassa potrebbe essere più che sufficiente un iPhone 13 o 13 Pro.

Cosa vorrei nel prossimo iPhone 14 Pro Max

Il difetto principale dei vecchi iPhone era lo schermo a 60 Hz, ora con Pro Motion questo problema è stato risolto ed abbiamo su iPhone 13 Pro Max uno schermo meravigliosamente bello e fluido. Resta però qualche problemino che mi piacerebbe vedere risolto nei prossimi modelli, magari già da iPhone 14 Pro Max.

Always-on

L’always-on display è una delle funzioni che mi manca di più del mondo Android. Avere sempre sullo schermo orario, calendario e notifiche è comodo e pratico e permette di evitare molte accensioni del display per vedere se abbiamo delle notifiche da leggere. Ora col Pro Motion display capace di scendere ad un refresh a 10 Hz credo che Apple abbia tutto quello che serve per introdurre questa funzionalità anche sui nuovi iPhone, soprattutto se consideriamo che è già disponibile sugli Apple Watch.

Qualche miglioria su FaceID e notch

Il notch di dimensioni ridotte è stato assolutamente il benvenuto, ma mi aspetto che con le prossime versioni di iOS questo spazio del display aggiuntivo venga gestito meglio. Potrebbe essere sufficiente mettere una qualche icona in più che possa indicare, ad esempio, la presenza delle notifiche sulla sinistra e la percentuale della batteria sulla destra.

Il FaceID è uguale a se stesso da alcuni anni, sarebbe davvero bello vederne una versione 2.0 capace di funzionare con inclinazioni maggiori e che permetta sblocchi più naturali.

Lunga vita all’USB-C

Amo la fruibilità e l’universalità delle porte USB-C. Una loro introduzione su iPhone, come richiesto anche dall’Unione Europea, ci darebbe uno smartphone compatibile con un più vasto mondo di accessori e consentirebbe velocità di ricarica maggiori. L’idea che mi sono fatto è che Apple non andrà mai a sostituire la porta Lightning, ma che piuttosto andrà a realizzare un iPhone senza porte.

Foto di iPhone 13 Pro Max

Giudizio finale
Confezione
7 / 10
Design, costruzione ed ergonomia
9.5 / 10
Hardware, audio e connettività
9 / 10
Display
9.5 / 10
Fotocamera
9.5 / 10
Esperienza d’uso
9 / 10
Autonomia
9.5 / 10
La nostra opinione

iPhone 13 Pro Max è indiscutibilmente un eccellente smartphone, uno dei migliori sul mercato, e riesce ad offrire un’esperienza utente unica che si caratterizza per una fluidità pazzesca ed una semplicità di utilizzo che non ha eguali.

In questo mese di utilizzo ho avuto modo di testarlo a fondo e di apprezzarne tutte le sue sfaccettature e devo dire che mi ha convinto pienamente, anche più del 12. La qualità costruttiva è semplicemente impeccabile, la fluidità e le funzionalità di iOS 15 sono ormai perfette e l’esperienza di utilizzo è piacevole ed avvolgente.

Il comparto fotografico è ulteriormente migliorato e ci mette fra le mani un dispositivo professionale per realizzare foto e video di qualità altissima. Lo schermo è uno splendore per gli occhi e ci regala una fluidità ed un’immersività incredibili e dei colori perfetti.

I difetti restano sempre gli stessi: le limitazioni di iOS, il prezzo folle e la maledetta porta Lightning.

9 ★★★★★
Potrebbero interessarti
AppleiPhoneNews

Apple lancerà l'iPhone SE di terza generazione nel primo trimestre 2022

AppleNews

Apple immagina ancora un futuro dove ogni device carica l'altro

AppleApple watch

Apple Watch: le 7 migliori app per personalizzare il quadrante

AccessoriAccessoriAndroidAppleRecensioniRecensioni

Recensione Soundcore Liberty 3 Pro: che qualità!