Consigli per gli acquistiGuidePC

Migliori portatili Linux del 2022 | Guida all’acquisto

Migliori portatili Linux del 2018

Quali sono i migliori portatili Linux sul mercato? Nonostante il mercato sia dominato da sistemi operativi come Windows e MacOS, sono sempre di più gli utenti che optano per il sistema operativo del “pinguino”. I motivi, in tal senso, sono vari

Effettivamente, acquistare un notebook Linux è una scelta più che valida sotto svariati punti di vista. Anche se la diversificazione delle varie distribuzioni rende ormai difficile delineare le caratteristiche di Linux, vi sono alcune caratteristiche che distinguono in maniera decisa questo OS rispetto agli agguerriti concorrenti. La sicurezza, per esempio, è un fattore determinante. Anche la stabilità e la versatilità risultano comunque fattori preponderanti per chi si affida a questo tipo di piattaforma.

Migliori portatili Linux

Non va poi dimenticato che Linux è gratuito e che la maggior parte di distro può vantare aggiornamenti frequenti, nonché comunità e sviluppatori molto attivi. In poche parole, a prescindere dalla distribuzione preferita, possiamo tranquillamente considerare Linux come uno tra i migliori sistemi operativi.

Va comunque fatta una premessa importante. Non esistono, almeno attualmente, laptop venduti già con una distro installata. Sotto questo punto di vista è necessario acquistare portatili FreeDOS su cui installare il sistema operativo scelto oppure optare per laptop Windows, dai quali disinstallare il sistema operativo Microsoft e installare successivamente la distro Linux preferita.

Ancor prima di soffermarci sui laptop che si adattano a questo OS, segnaliamo anche degli articoli riguardanti le migliori distribuzioni e i migliori programmi sempre riguardanti tale piattaforma. Table could not be displayed.

I migliori portatili Linux: perché scegliere questo OS per il proprio notebook

Se laptop Windows e MacBook offrono grandi garanzie di qualità e compatibilità, perché volgere la propria attenzione a un sistema operativo come Linux?

Al di là dell’essere gratuito, questo OS ha vissuto una notevole evoluzione negli ultimi anni. Ciò ha reso la piattaforma molto più appetibile rispetto al passato. Il funzionamento, una volta piuttosto complesso, e l’interfaccia user friendly (soprattutto di alcune distro), hanno reso Linux alla portata di una vasta fetta di utenza. La flessibilità dello stesso è sottolineata anche dal fatto che è presente su diversi modelli di eBook reader e altri dispositivi che vanno al di là dei classici PC. Va poi anche sottolineato come un ambiente di questo tipo sia perfetto per l’utilizzo server, oltre al fatto che al giorno d’oggi esso è compatibile con la pressoché totalità di hardware .

Una ulteriore spinta degli utenti verso Linux si è vissuta con la cessazione degli aggiornamenti di Windows 7. Molti computer infatti, per questioni di età e specifiche tecniche, non possono adattarsi a Windows 10. Non potendo più utilizzare la precedente versione del sistema operativo di Microsoft, molte persone si stanno avvicinando all’universo Linux.

Al di là di questa breve introduzione, andiamo ad analizzare quali sono potenzialmente i migliori portatili Linux attualmente sul mercato.

Perchè scegliere un portatile Linux

Laptop con Linux precaricato o senza sistema operativo?

Se ci riferiamo a portatili con il sistema operativo già caricato, abbiamo ben poca scelta a disposizione. I maggiori produttori infatti, spingono ancora fortemente verso Windows. Per chi ha un minimo di manualità  però, esiste l’alternativa di acquistare un dispositivo senza sistema operativo preinstallato. In questo caso, è necessario munirsi di una distribuzione Linux (su penna USB o supporto CD/DVD) e installarla al primo avvio del pc.

L’operazione non è particolarmente complicata, anche se varia leggermente a seconda della distro. Ovviamente, molti utenti preferiscono acquistare un portatile già pronto all’uso. In questo caso, i modelli che stiamo per elencare possono costituire un ottimo spunto.

Acer Aspire 3

Acer Aspire 3

 

Tra i migliori laptop Linux troviamo senza dubbio Acer Aspire 3, dispositivo con schermo da 15,6 pollici e processore AMD A-Series dual core da 2.2 GHz. Questo modello propone specifiche tecniche come 4 GB di RAM SO-DIMM, una SSD da 32 GB per l’archiviazione dati e una scheda grafica Radeon Vega 3.

A livello di interfaccia segnaliamo la presenza di una presa USB 2.0 e di una USB 3.0. Il computer, nel complesso, pesa 2,6 chili e rappresenta un buon compromesso tra costo e prestazioni. Di fatto, è una soluzione ideale per chi intende navigare, guardare streaming, lavorare su documenti e controllare la posta elettronica.

Lenovo Notebook V145-15AST 81MT004PIX

V145-15AST 81MT004PIX

Non è detto che chi utilizza Linux debba per forza affidarsi a laptop scarsamente potenti e/o economici. Lenovo Notebook V145-15AST 81MT004PIX, per esempio, è un dispositivo di tutto rispetto.

Si tratta di un portatile con schermo da 15.6 Pollici e in grado di supportare una risoluzione ‎1080p Full HD Pixel. Il processore è un AMD dual core da 3.1 GHz, supportato da 8 GB di RAM DDR4. Il supporto per la memoria è una SSD da 256 GB, mentre il processore grafico è un apprezzabile AMD Radeon R5. A livello pratico, un hardware che se combinato con una distro Linux adatta può essere considerato particolarmente fruibile.

Lenovo ‎82C500JDIX

Lenovo ‎82C500JDIX

 

Quando si citano i migliori portatili Linux, Lenovo è uno dei marchi più interessanti. A conferma di ciò, in questa lista, vi è anche Lenovo ‎82C500JDIX.

Si tratta di un laptop FreeDOS che, rispetto ai precedenti modelli, risulta molto più leggero, visto che pesa appena 1,85 chili. Il display in dotazione è un 15.6 pollici con risoluzione 1080 Pixel Full HD. Il processore è un Intel Core i3 dual core da 1.2 GHz. Lato RAM, si parla di 4 GB DDR4, mentre la memoria SSD è da 256 GB. Il prodotto offre una porta USB 2.0 e piena compatibilità con le connessioni Wi-Fi e Bluetooth.

In parole povere, la soluzione ideale per un computer Linux facile da portare sempre con sé.

Lenovo Thinkbook Intel i3

Lenovo Thinkbook

Lenovo Thinkbook Intel i3 è un laptop decisamente superiore ai precedenti, in grado di offrire il meglio di sé con Linux e non solo.

Si parla di un processore Intel Core i3-1115G4, con frequenza di base 3 GHz e 4 Mb di cache. Il display offerto è un 15.6 pollici antiriflesso FHD Anti-Glare IPS. Risulta piuttosto soprendente la quantità di RAM, piuttosto insolita per un portatile di quello livello (e prezzo): si parla di 12 GB RAM DDR4 SDRAM 2666Mhz. La scheda grafica in dotazione è una soluzione integrata Intel UHD Graphics. Ottima anche l’interfaccia con 2 prese USB, 1 USB SuperSpeed Type-C e 1 HDMI.

Dulcis in fundo, con 1,6 chili di peso, Lenovo Thinkbook Intel i3 si dimostra un computer non solo prestante ma anche scarsamente ingombrante.

Ovviamente questi modelli rappresentano i laptop che, una volta acquistati, sono direttamente pronti all’uso. Per chi ha particolare pazienza e sa come districarsi tra le varie distro Linux, è possibile districarsi anche con i migliori notebook con Windows. Questi dispositivi non presentano un sistema operativo e dunque rappresentano il massimo della duttilità. Essi permettono, a chi ha già una specifica distribuzione preferita, di poterla installare a seconda delle proprie necessità.

Potrebbero interessarti
GuidePCWindows

Come risolvere i problemi di un controller Xbox che non funziona su PC

Consigli per gli acquistiPC

Migliori docking station per ogni tipo di laptop ed esigenza

Consigli per gli acquistiGuide

Monitor curvi: quando e perché sceglierli

Consigli per gli acquistiPC

5 migliori dispositivi NAS per archiviare dati