Quali sono le differenze fra le rete con banda WiFi a 2,4 GHz  e le rete WiFi 5 GHz? Quale è meglio utilizzare? In questa guida approfondiamo le reti WiFi 2,4 e 5 GHz per capire quali sono le differenze, i vantaggi, i pro ed i contro e capiamo quale è meglio usare in differenti occasioni.

differenze Wi-Fi 2,4 GHz e 5 GHz
Reti Wi-Fi 2,4 GHz e 5 GHz

In questi giorni il tecnico della mia compagnia telefonica mi ha sostituito il router wireless con uno più moderno ed idoneo alla connessione via fibra. Dopo qualche ora di pura felicità dovuta alla nuova connessione mi sono messo a smanettare sul modem e, dopo aver personalizzato il nome delle rete e cambiato la password, mi sono imbattuto in un menu dove mi veniva data la possibilità di scegliere fra la connessione WiFi a 2,4 GHz e quella a 5 GHz. La scelta mi ha messo in difficoltà, ho deciso quindi di approfondire questo argomento al fine di scegliere la migliore banda WiFi da utilizzare a casa ed in ufficio.

Potrebbero interessarti anche questi articoli sulle reti WiFi

Larghezza di banda

Inizio con lo spiegarti che la differenza fra i 2,4 ed i 5 GHz non è solo una questione velocità, si tratta anche di una differenza della larghezza di banda. Wikipedia definisce la larghezza di banda come:

“In telecomunicazioni ed elettronica la larghezza di banda è la misura dell’ampiezza di banda dello spettro di un segnale informativo trasmesso dalla banda passante disponibile …

La larghezza di banda della connessione 2,4 GHz è più stretta rispetto a quella da 5 e rischia maggiormente di essere intasata e di subire interferenze da altri reti. La rete da 5 GHz ha una larghezza di banda maggiore e permette quindi di avere un maggiore spazio di trasmissione.

Quali sono le differenze fra la banda 2,4 GHz e 5 GHz?

modem e router 2,4 GHz e 5 GHz
Modem e router moderni supportano 2,4 GHz e 5 GHz

La banda utilizzata dalla gran parte dei modem wireless è quella a 2,4 GHz, è anche quella supportata dalla maggior parte dei dispositivi. Questo rende la rete molto utilizzata e la banda intasata. Questo succede perché tutti i dispositivi lavorano sullo stesso spettro wireless e le connessioni si disturbano a vicenda. Ti faccio un esempio: immaginati smartphone, PC portatili, tablet, stampanti ma anche telefoni cordless, telecomandi di garage e cancelli. La gran parte dei dispositivi funziona con la frequenza a 2,4 GHz: è pertanto semplice capire come questa rete possa essere un po’ intasata.

La banda da 5 GHz può trasmettere una maggiore quantità di dati ed essendo meno utilizzata risulta anche essere meno congestionata. Con questa rete è più facile quindi stabilire connessioni più veloci e con meno interferenze.

Velocità

“La più grande differenza fra queste due tipologie di connessioni WiFi è la velocità”

Una delle più grandi differenze fra queste due tipologie di connessioni WiFi è la velocità. La rete WiFi a 2,4 GHz supporta velocità massime di 450 o 600 Mbps, la rete 5 GHz è pensata per lavorare fino ad un massimo di 1300 Mbps.

Canali, interferenza e copertura

Un’altra delle grandi differenze fra le due bande è nel numero di canali in cui sono suddivisi gli spettri e nell’interferenza dei canali stessi. Nella banda 2,4 GHz sono presenti 13 canali e solamente 3 non interferiscono fra di loro e non si sovrappongono, sono 1, 6 e 11. Nella banda da 5 GHz sono presenti ben 23 canali che, a differenza dell’altra banda, non interferiscono tra di loro.

La banda da 5 GHz è quindi la soluzione ideale se a casa o in ufficio hai problemi con la tua connessione e vuoi eliminare le interferenze con le reti dei vicini o con quelle di altri dispositivi che utilizzi.

Standard

Standard IEEE 802.11n

Uno degli standard attualmente più diffusi è l’IEEE 802.1n che permette di trasmettere dati su connessioni senza fili ad una velocità massima di 300 Mbps, sia su rete 2,4 che 5 GHz.

Per raggiungere la velocità di 300 Mbps questo standard prevede l’utilizzo in contemporanea di più canali. Questo succede perché su un singolo canale a 20 MHz è possibile trasmettere una velocità di soli 150 Mbps, quindi, per ottenere i 300 Mbps, viene sfruttato un canale con ampiezza di banda più larga a 40 MHz. Questo però creerebbe forti problemi di interferenze che rallenterebbero la propria rete e quella dei vicini. L’utilizzo dei canali a 40 MHz sulle connessioni da 2,4 GHz è vietato dalle normative dello standard IEEE, alcuni modem sfruttano il “meccanismo di coesistenza” secondo il quale aggirano questo vincolo andando a funzionare automaticamente a 40 MHz quando non vengono rilevate altre reti e passando autonomamente ai 20 MHz in presenza di altre connessioni.

Le connessioni a 5 GHz non hanno invece il problema dell’ampiezza di banda e funzionano senza problemi a 40 MHz su un singolo canale.

Lo Standard IEEE 802.11n è quello utilizzato di default dalla gran parte dei modem e router che sfruttano la connessione a 2,4 GHz e viene spesso limitato ad una velocità massima di 150 Mbps per i motivi che ti ho spiegato poco sopra.

Standard IEEE 802.11ac

Lo standard IEEE 802.11ac funziona solamente con le connessioni a 5 GHz e consente di avere canali con un’ampiezza di banda di 40, 80 e 160 MHz. La maggiore ampiezza di banda consente quindi di ottenere una velocità massima di 2.340 Mbps.

Lo standard IEEE 802.11a è quindi più stabile e veloce rispetto al precedente ma richiede modem più moderni.

Rete wireless a 5 GHz: pro e contro

“La rete 5 GHz ha meno capacità, rispetto a quella da 2,4, di passare attraverso pareti ed oggetti”

Contro della rete 5 GHz

Per come l’abbiamo vista finora la connessione wireless da 5 GHz sembra essere la migliore, ha però anche qualche difetto. La rete 5 GHz ha meno capacità, rispetto a quella da 2,4, di passare attraverso pareti ed oggetti, la portata del segnale è quindi più corta e difficilmente riesce ad arrivare oltre alle 3 pareti.

Pro della rete 5 GHz

Meglio quindi usare la rete 5 GHz per ambienti aperti o all’esterno. In questi spazi rende al meglio e permetterà di avere un’ottima velocità di trasmissione. Non va dimenticato che per poter utilizzare la rete da 5 GHz il tuo PC deve essere compatibile e deve avere una scheda wireless con supporto alle connessioni 802.11.

La connessione a 5 GHz dispone anche di un maggior numero di canali che funzionano meglio e che non hanno problemi di interferenza.

come usare le connessioni wireless 2,4 GHz e 5 GHz - confronto sulle pareti
Reti a 2,4 e 5 GHz hanno capacità diverse di oltrepassare pareti ed oggetti

Rete wireless a 2,4 GHz: pro e contro

“La rete a 2,4 GHz funziona meglio in spazi chiusi”

Pro della rete 2,4 GHz

La rete a 2,4 GHz funziona meglio in spazi chiusi e riesce ad oltrepassare senza troppi problemi pareti ed oggetti. Queste caratteristiche la rendono la connessione ideale da usare in ambienti con molte pareti, case ed uffici.

Contro della rete 2,4 GHz

La rete a 2,4 GHz è utilizzata dalla gran parte dei dispositivi senza fili che ci circondano e questo è un problema. La linea è spesso intasata e le differenti connessioni tendono a sovrapporsi e a creare interferenza andando così a peggiorare le prestazioni e la velocità della connessione.

La connessione a 2,4 GHz ha un numero limitato di canali e questi tendono a sovrapporsi e ad interferire fra i loro.

Quando è meglio usare il Wifi 2,4 GHz?

connessioni wifi 2,4 e 5 ghz
Quando è meglio usare il Wifi 2,4 GHz? E quella a 5 GHz?

E’ meglio usare la rete WiFi 2,4 GHz quando si vive in una casa grande e si ha la necessità di fare arrivare il segnale della connessione wireless in tutta la casa o fin sul terrazzo o in giardino.

Se il tuo modem non permette di usare altre reti ed hai problemi di stabilità, lentezza o interferenze puoi agire sul tuo modem o router andando a scegliere un canale diverso, scegli quello meno affollato in modo da avere meno problemi e più potenza. Per cambiare canale del tuo router controlla il libretto di istruzioni.

Per la connessione WiFi a 2,4 GHz ti consiglio un modem semplice, economico e funzionale:

Quando è meglio usare il Wifi 5 GHz?

Se vivi in un condominio o in una zona affollata è probabile che tu abbia molti vicini con molte reti WiFi differenti. In questi casi ti conviene utilizzare la rete WiFi 5 GHz per evitare problemi ed interferenze. In questo modo avrai una minor copertura ma riuscirai ad ottenere prestazioni migliori.

Se vuoi usarle entrambe con il Dual Band

Puoi utilizzare allo stesso tempo la connessione 2,4 GHz e 5 GHz ed usarle contemporaneamente per migliorarne le prestazioni

Nel mio caso ho avuto la fortuna di avere fra le mani un modem dual band. Cosa vuol dire? Che puoi utilizzare allo stesso tempo la connessione 2,4 GHz e 5 GHz ed usarle contemporaneamente per migliorarne le prestazioni. Nel mio caso ho alcuni problemi di interferenza con la rete del vicino, ho deciso quindi di usare quella a 2,4 GHz nella cucina che è la stanza più lontana dal modem, per il PC che è più vicino al modem utilizzo la rete da 5 GHz in modo da avere prestazioni migliori e meno problemi di interferenza.

Nel mio caso utilizzo questo modem:

Consigli finali

Abbiamo quindi visto quando utilizzare la rete WiFi 2,4 GHz e quando invece funziona meglio la rete WiFi 5 GHz. Ti do un paio di consigli finali:

Curiosità finale

Spesso sui router viene pubblicizzata una velocità massima di 2600 Mbps. Non è un dato falso, per i prodotti più moderni si considera la possibilità di sfruttare le connessioni Dual Band per agganciare contemporaneamente due reti, 2,4 GHz e 5 GHz e sfruttarne la velocità massima combinata: 300 Mbps dei 2,4 GHz e 2340 Mbps dei 5 GHz per un totale di 2600 Mbps.