Devi acquistare un router WiFi e non sai quale scegliere? Ecco i nostri consigli utili

I router WiFi sono diventati negli anni dei dispositivi sempre più tecnologici ma soprattutto sempre più essenziali per navigare in rete. Si tratta di apparecchi con i quali creare delle reti in grado di mettere in comunicazione diversi dispositivi tecnologici. Vediamo quindi più diffusamente cosa sono i router, quali i migliori dispositivi per ADSL e Fibra e soprattutto come sceglierli in base alle proprie esigenze.

Come scegliere router WiFi

Potrebbero interessarti anche questi articoli sulle reti WiFi:

Router WiFi o modem: cosa scegliere?

Router Wifi o modem

Nonostante molto spesso si confondano e i termini vengano utilizzati come sinonimi, un router WiFi svolge funzioni diverse da un modem. Quest’ultimo connette il pc alla rete telefonica, decodificando il segnale e permettendo di accedere alla rete internet. Il router, invece, distribuisce la connessione internet tra più computer (o altri dispositivi) creando una rete interna. Tale rete può essere sia domestica che aziendale, permettendo quindi di creare reti sia in ufficio che in casa.

Questa precisazione tra le differenze tra router e modem è un elemento fondamentale da tenere in considerazione anche nella scelta del migliore router WiFi. Esistono infatti molti router con il modem integrato e che quindi svolgono entrambe le funzioni. È evidente che se si ha già a disposizione un modem si può acquistare un router privo di tale tecnologia, ma se si necessita anche di un dispositivo che permetta la connessione ad internet bisogna orientarsi verso un modello che preveda questa funzione, altrimenti si creerà una rete che connetta i pc tra loro ma non con la rete internet esterna.

Come scegliere un router WiFi

come scegliere un router WiFi

Comprese quali sono le funzioni che svolge un router, vediamo di comprendere quali sono le caratteristiche di un router WiFi e quali i fattori da valutare nella scelta di quello più adatto alle proprie necessità. Questo è infatti il punto decisivo: perché un router sia funzionale non necessariamente deve essere il più potente. Ovviamente un router potente sarà meglio di uno meno, ma non è solamente la potenza del segnale a incidere sulla qualità di un dispositivo di questo genere e soprattutto sono anche altri gli elementi da considerare per la propria abitazione o il proprio ufficio.

Tipo di connessione

tipi di connessione

La prima, che abbiamo già anticipato, è la presenza o meno del modem integrato. Potrebbe non essere necessario scegliere un router con il modem se ne abbiamo già uno, ma ci sono un paio di considerazioni a margine da fare. La prima è che spesso dispositivi diversi possono entrare in conflitto tra loro, portando quindi a preferire un router con un modem integrato; la seconda è che spesso si preferisce utilizzare un solo dispositivo piuttosto che riempire la propria casa o il proprio ufficio di apparecchi e cavi, semplificando ovviamente il tutto. L’altro elemento da valutare è quale tipo di connessione supporta il router. ADSL o VDSL? La prima è quella che si appoggia sui normali cavi telefonici e quindi più diffusa rispetto a quella VDSL che è presente solamente nei centri dove arriva la fibra ottica. Nella scelta del router, quindi, bisogna considerare quale contratto per la connessione internet si è sottoscritto e scegliere un dispositivo che supporti tale tecnologia.

La connessione WiFi

La connessione Wifi

Stiamo valutando i router WiFi e bisogna considerare anche lo standard della stessa connessione WiFi. Quando si analizzano le schede tecniche di un router si scopre che esistono diverse sigle che indicano la tipologia della connessione indicate dal codice 802.11 al quale segue poi una lettera. In maniera piuttosto sintetica ma esaustiva possiamo dire che lo standard più antico è quello 802.11a (velocità massima di 54Mbps e banda di frequenza di 5GHz), per poi passare agli altri: 802.11b (velocità massima di 11Mbps e banda di frequenza di 2.4Ghz), 802.11g (velocità massima di 54Mbps e banda di frequenza di 2.4GHz), 802.11n (velocità massima di 150 Mbps e banda di frequenza di 2.4 e 5 GHz), 802.11ac (velocità massima di 433Mbps per ogni antenna) e 802.11ad (velocità massima di 7Gbps e banda di frequenza di 60GHz).

Le antenne

Da alcuni standard di connessione WiFi in poi i router possono disporre di un numero di antenne maggiore di due. Il numero minimo è due perché un’antenna trasmette il segnale e l’altra lo riceve e questa tecnologia prende il nome di SISO (Single Input Single Output). Le moderne tecnologie sono quella MIMO a 4 o 6 antenne e quella MU-MIMO che permette di mantenere collegati simultaneamente (a differenza degli altri) tutti i dispositivi collegati al router.

La banda di frequenza

Parlando della connessione WiFi abbiamo parlato della banda di frequenza, elemento che determina la trasmissione dei dati. I router possono essere Single, Dual o Tri-band, in base al numero di bande che utilizzano. La differenza, oltre che nella velocità, sta nella stabilità del segnale e nella resistenza alle interferenze ambientale. Le versioni Single Band sono ovviamente più vulnerabili e suscettibili alle interferenze rispetto a quei dispositivi che utilizzano più bande.

Sicurezza e accessori router Wifi

L’hardware

Un altro elemento da valutare nella scelta del router WiFi è il tipo di hardware di questi dispositivi. Oltre alle tecnologie di connessione vere e proprie che abbiamo appena visto molti router dispongono di porte USB. Il motivo? Nonostante si tratti di router con tecnologia WiFi può capitare che per molti dispositivi (soprattutto quelli più datati) richiedano una prima connessione tramite cavo, per poi essere funzionanti tramite connessione wireless. Inoltre in alcuni casi molti utenti prediligono ancora una connessione tramite USB e gli apparecchi dotato di questo hardware offrono anche questa possibilità.

Gli accessori

Infine i router WiFi si differenziano anche per tutta una serie di accessori e tecnologie che migliorano la sicurezza o la qualità del segnale. È il caso dei router con funzioni telefoniche VoIP, dotati di firewall, parental control o sistemi di crittografia WPA2. Tutti questi aspetti incidono sulla scelta in base al tipo di dispositivo di cui si ha bisogno. Tanto per fare un esempio, se alla rete internet domestica accedono solo adulti non si rende necessaria la funzione parental control; diversamente in ufficio diventa fondamentale la sicurezza offerta dal firewall e dai sistemi di crittografia.

Il calcolo della velocità

Sulle schede tecniche dei router sono indicati determinati valori che però possono creare qualche problema. Va infatti precisato che la velocità complessiva di un router non è quella poi effettiva; questa va calcolata sommando tutte le velocità massime che ogni banda può raggiungere insieme a quella di ogni antenna.

Materiali, marca e prezzo router WiFi

Materiali, marca e prezzo

Prima di passare alla rassegna dei migliori router Wifi per ADSL e Fibra, per la casa e l’ufficio, è bene menzionare anche ultimi tre elementi importanti per la scelta del dispositivo di acquistare. Per quel che riguarda i materiali solitamente viene utilizzata la plastica e solo nei dispositivi più professionali troviamo il metallo per la scocca. Un elemento importante è capire se il router può essere installato sia in verticale che in orizzontale, anche qui in base alle proprie possibilità. La marca è importante perché spesso è sinonimo di affidabilità e di costanza nella diffusione degli aggiornamenti del firmware del dispositivo, che è un elemento da valutare sempre con molta attenzione. Il prezzo, infine, è spesso più una conseguenza delle scelte fatte in precedenza sul tipo di tecnologia di cui si ha bisogno. I router vanno dai 40€ a oltre i 100€ e in questa forbice di prezzo si trovano dispositivi molto diversi tra loro; il prezzo non è alto o basso in assoluto, ma bisogna capire bene ciò di cui si ha bisogno, per evitare di acquistare apparecchi insufficienti o che hanno tecnologie inutili per lo scopo per cui sono stati acquistati.

I 3 migliori router WiFi per casa

TP-Link TD-W8960N

Migliori router WiFi: TP-Link TD-W8960N

Tra i router WiFi che vale la pena acquistare il TP-Link TD-W8960N è il migliore in termini di prezzo. È un dispositivo che supporta lo standard Wireless IEEE 802.11b/g/n, connessioni ADSL, ADSL2 e ADSL2+; è Single Band da 2.4GHZ, con 2 antenne (per una velocità totale di 300Mbps), 4 porte LAN e 1 porta WAN Fast Ethernet. Inoltre è integrato con un sistema firewall, VPN, QoS, attacchi DoS e il parental control. È un dispositivo ottimo sia per il prezzo molto basso e per la semplicità di installazione, ideale per chi non necessita di prestazioni professionali.

NetGear DGN2200

Migliori router WiFi: NetGear DGN2200

A conferma della qualità di questo router WiFi va detto che è quello che ha riscosso più successo tra gli utenti, anche perché è un dispositivo con modem integrato. È un router per connessioni ADSL, ADSL 2 e ADSL2+, per uno standard Wifi IEEE 802.11n, ad una sola banda di frequenza da 2.4GHz, con 3 antenne integrate (velocità massima di 300Mbps). Con questo router si possono gestire le priorità di traffico e bloccare i contenuti online a scelta, rendendosi ideale per un utilizzo domestico.

Nighthawk X6 R8000 Smart Router WiFi AC3200

Migliori router WiFi: Nighthawk X6 R8000 Smart Router WiFi AC3200

Questo router è per un utilizzo domestico, ma ha caratteristiche tecniche (e relativo prezzo) da router professionale, in quanto è tra i migliori e i più veloci per il gaming. Si tratta di un dispositivo che supporta gli standard wireless 802.11b, 802.11g, 802.11n, ha una velocità di trasferimento dati di 3200Mbps, Tri Band con 6 antenne esterne richiudibili e processore dual core da 1GHz. Tra le funzionalità degne di nota sono quelle per il Gaming Senza Interruzioni, quelle di storage, Smart Connect per la gestione delle bande da dedicare ai dispositivi più lenti. È dotato di 4 porte Gigabit LAN, 1 porta USB 2.0, 1 Gigabit WAN e 1 porta USB 3.0.

I 2 migliori router WiFi per ufficio

AVM Fritz!Box 7490

Migliori router WiFi: AVM Fritz!Box 7490

Uno dei migliori router WiFi in circolazione (ma privo di modem integrato) caratterizzato dal supporto alle connessioni ADSL (e ADSL2+), VDSL (e VDSL2), 3 antenne interne, 3 prese telefoni, 2 porte USB 3.0, 4 porte LAN Gigabit Ethernet, 1 porta WAN, 1 porta DSL, firewall, VPN, QoS e parental control. Il router WiFi AVM Fritz!Box 7490 ha lo standard wireless 802.11ac/n ed è Dual Band 2.4 e 5GHz, con velocità di 450Mbit/s per la banda da 2.4GHz e di 1300Mbit/s per quella da 5GHz. È un router ottimo per l’ufficio in quanto ha un sistema operativo sempre aggiornato, un timer integrato per il risparmio energetico, opzioni per la gestione della telefonia, del fax e del centralino.

Asus DSL-AC68U

Migliori router WiFi: Asus DSL-AC68U

Un ottimo router, con funzioni anche da modem, con un rapporto qualità prezzo molto buono, è l’Asus DSL-AC68U. supporta le connessioni ADSL/2/2+ e quelle VDSL/2, è conforme agli standard wireless IEEE 802.11a/b/g/n/ac, ha tre antenne per una velocità totale di 1900Mbps ed è Dual Band 2.4GHz e 5 GHz. È dotato di una porta USB 1.0 multifunzione, 4 porte LAN Giga Ethernet e di tecnologia firewall, protezione DOS, QoS e parental control. È un router che regge bene le connessioni simultanee e ha un’interfaccia ricca di opzioni e molto dettagliata.