Con Mi 8 Xiaomi ha dichiarato guerra ai top di gamma anche in Europa ed ha cercato di realizzare uno smartphone in grado di unire design e qualità. Xiaomi è arrivata a presentare Mi 8 dopo aver saltato la versione 7, numero considerato sfortunato in Cina, e lo ha fatto con una presentazione in pompa magna e con 3 diversi modelli di cui trovi qui il nostro confronto.

Recensione Xiaomi Mi 8

Xiaomi si è venduta spesso come la Apple di Cina, questo Mi 8 conferma la giusta visione di questa identità: lo smartphone prende chiaramente spunto da iPhone X ma ci aggiunge una delle versioni di Android migliori mai viste e lo fa con stile ed eleganza. Scopriamo tutti i segreti di Xiaomi Mi 8 nella recensione completa della sua versione cinese con MIUI 10.

Videorecensione Xiaomi Mi 8

Confezione, contenuto ed unboxing

La confezione nera riporta sulla parte frontale un numero 8 dorato. All’interno dell’elegante scatola in cartone troviamo una dotazione abbastanza completa che comprende: un alimentatore compatibile con Quick Charge 3.0, un cavo USB/USB-C, un manuale in cinese, il pin per lo slot SIM, un’utile cover in silicone ed un adattatore da USB-C a jack da 3,5 millimetri.

Design, costruzione ed ergonomia

Recensione Xiaomi Mi 8 hardware

Quando ho preso in mano Xiaomi Mi 8 per la prima volta ho pensato “sembra un iPhone X ma è fatto proprio bene”. Mi 8 riprende chiaramente le linee dei device di Apple ma lo fa con carattere e qualità. La qualità costruttiva è uno degli elementi di differenziazione di Mi 8, la cura per i dettagli è maniacale e l’unione di vetro ed alluminio lo rende un device bello da vedere e da impugnare, al tatto ci si rende subito conto del feeling premium e di avere fra le mani uno smartphone top di gamma. La back cover posteriore si caratterizza per la costruzione in vetro e per la curvatura laterale che si unisce alla cornice in alluminio, quest’ultima fa da collante con il vetro del display. Il lato frontale si presenta con cornici ridotte, non borderless come già ci eravamo abituati a vedere su Xiaomi Mi Mix 2S, ed in alto è posizionato un notch di dimensioni importanti. Nella tacca sono posizionati la fotocamera anteriore da 20 megapixel, i classici sensori ed un emettitore ad infrarossi che viene utilizzato per migliorare la precisione del riconoscimento del volto e la velocità dello sblocco facciale. Le cornici molto ridotte sui lati lunghi consentono un utilizzo agevole dello smartphone e consentono di evitare tocchi involontari sullo schermo.

Il design dello smartphone è elegante e molto piacevole. L’unione dei materiali premium rende il device molto bello sotto ogni punto di vista. L’ergonomia di Xiaomi Mi 8 però non è fra le migliori di questa annata tecnologica: il vetro su entrambi i lati rende il device un po’ troppo scivoloso e sul retro si trova la doppia fotocamera leggermente sporgente che sbilancia lo smartphone quando lo si appoggia su una superficie piana. Fortunatamente entrambi i problemi sono risolvibili con l’utilizzo della cover contenuta nella confezione. Il device ha dimensioni compatte, parliamo di 154,9 x 74,8 x 7,6 mm con un peso di 175 grammi nonostante i 6,21 pollici di schermo, che lo rendono facilmente utilizzabile con una mano. Anche i pulsanti, entrambi posizionati sul lato destro, sono facilmente raggiungibili ed ottimamente costruiti.

Il design prende palesemente spunto dall’ultimo device Apple ma la qualità costruttiva e l’ergonomia rendono Xiaomi Mi 8 un vero top di gamma.

Hardware

Recensione Xiaomi Mi 8 fotocamera e sensore impronte

Xiaomi Mi8 si conferma essere un device top di gamma anche sotto il punto di vista dell’hardware. Dietro la combinazione di vetro ed alluminio troviamo un comparto hardware composto da processore Snapdragon 845 octa core da 2,8 GHz, una GPU Adreno 630 e da 6 GB di RAM LPDDR4X, disponibile anche la versione da 8 GB. La memoria interna UFS 2.1, non espandibile, è disponibile in due tagli: 64 e 256 GB.

Completa anche la dotazione di sensori grazie alla presenza di accelerometro, giroscopio e magnetometro e la presenza del LED di notifica. Sul retro, in posizione alta centrale, trova posto anche un preciso e veloce sensore per le impronte digitali che funziona in maniera impeccabile. All’interno del notch trova posto un emettitore ad infrarossi che supporta la fotocamera anteriore per lo sblocco facciale. Il Face Unlock su Xiaomi Mi 8 funziona in maniera davvero ottima ed è più veloce e preciso rispetto a tutti gli altri device Android dotati di questa tecnologia, è secondo in termini di velocità e sicurezza solamente rispetto ad iPhone X. Nella parte bassa del display è posizionato un doppio speaker mono che riproduce suoni e musica con una buona qualità e con un volume abbastanza elevato.

Prestazioni

L’ottima componentistica hardware permette di ottenere prestazioni ottime in ogni tipologia di utilizzo. Il sistema e le varie applicazioni funzionano sempre in maniera rapida e fluida. Le performance sono eccellenti anche nel gaming, anche grazie alla presenza dell’apposita modalità dedicata.

Connettività

Il comparto connettività è buono grazie alla presenza del Dual SIM e della banda 20 per la connessione LTE anche nella versione asiatica da me testata. Wi-Fi ac a doppia banda ed LTE fino a 1024 Mbps funzionano bene e non ho mai avuto problemi in ricezione e di stabilità del segnale. Sono presenti NFC, Bluetooth 5.0 e doppio GPS che sfrutta una nuova tecnologia con doppia frequenza che migliora la qualità e la precisione del sistema di posizionamento. Sul lato basso del device è presente un connettore USB-C, mancano radio FM ed il jack audio.

Scheda tecnica

  • Processore: Qualcomm Snapdragon 845 octa-core
  • Scheda grafica: Adreno 630
  • RAM: 6GB LPDDR4X
  • Memoria interna: 64/128/256GB UFS 2.1 storage
  • Fotocamera principale: 12mpx OIS f/1.8 + 12mpx Tele f/2.4 con video 4K/1080
  • Fotocamera frontale: 20mpx con video Full HD
  • Connettività: 802.11 ac Wi-Fi (2.4 e 5GHz), Bluetooth 5.0, 4G LTE, Type-C
  • SIM: Dual nano-SIM, Dual LTE
  • Posizionamento: GPS Doppia Banda, A-GPS, Glonass, BeiDou
  • Sistema operativo: Android con Miui 10
  • Display: 6.21 pollici (2248 x 1080 pixel) SuperAmoled con rapporto 18:9
  • Batteria: 3400 mAh con Quick Charge 4.0+​
  • Dimensioni: 154,9 x 74,8 x 7,6 mm
  • Peso: 175 grammi

Display

Recensione Xiaomi Mi 8 display

Xiaomi Mi8 monta uno schermo da 6,21 pollici con risoluzione FullHD+, quindi 2248 x 1080 pixel, e rapporto 18:9. Per il display è stata scelta la tecnologia SuperAMOLED che consente di avere un pannello ottimo con colori brillanti e ben calibrati. Dalle impostazioni è possibile ottenere un buon livello di personalizzazione dei colori grazie ai vari settaggi su contrasto, colori e luminosità. Il display di Mi 8 è davvero ottimo e si allinea per qualità e luminosità a quello dei top di gamma del 2018.

Parlando del display non possiamo evitare di criticare il notch di enormi dimensioni che stona a livello estetico e che impedisce la completa visualizzazione di icone e notifiche nella barra in alto. Le dimensioni del notch vengono almeno in parte giustificate dalla presenza del sensore ad infrarossi utilizzato per lo sblocco con il volto che non si sarebbe potuto posizionare in una “tacca” di dimensioni inferiori. Se proprio non sopportate il notch c’è sempre la possibilità di nasconderlo via software.

Software

La MIUI si evolve e migliora costantemente da anni, nel tempo ha saputo prendere spunto dal meglio offerto da Android ed iOS ed unire il tutto in un sistema operativo personalizzato ed unico. Avevo parlato in maniera entusiasta della MIUI 9 nella recensione di Xiaomi Mi Mix 2S e confermo le mie ottime impressioni relativamente alla MIUI 10 installata su Xiaomi Mi 8.

Va precisato che durante i nostri test abbiamo utilizzato la versione asiatica di Xiaomi Mi 8 che comprende un firmware in inglese e cinese e non dispone delle Google Apps. Questo problema è facilmente aggirabile ed è possibile installare il firmware con lingua italiana e Gapps in maniera facile e veloce grazie alle guide presenti sul sito xiaomi.eu, il processo di aggiornamento porta via una quindicina di minuti e non è sicuramente penalizzante per chi acquista la versione cinese di Mi8 anziché la global.

La MIUI 10 ha introdotto numerosi miglioramenti estetici e rende il sistema operativo splendido in ogni sue aspetto grafico. Ogni schermata, impostazione e funzione è stata ripensata ed ogni dettaglio è stato rivisto e ridisegnato ottenendo una versione di Android incredibilmente bella, anche se molto simile ad iOS. Le novità di MIUI 10 sono molte e comprendono: una nuova gestione delle notifiche che sono ora più complete e raggruppate, il nuovo multitasking in stile iOS che semplifica il passaggio fra le varie applicazioni e gesture ancora più precise rispetto alla precedente versione della MIUI. Non mancano poi tutte le personalizzazioni a cui ci ha abituati Xiaomi come l’always on display, second space, split screen, dual app, modalità ad una mano, temi, sicurezza e quanto altro.

Il sistema operativo Android ha subito pesanti personalizzazioni ma rimane sempre fluido e veloce, anche in situazioni di utilizzo intenso, e regala all’utente un’esperienza coinvolgente ed una grande serie di funzionalità aggiuntive.

Fotocamera

Xiaomi Mi 8 ha un comparto fotografico ottimo e monta sul retro una doppia fotocamera composta da un’ottica da 12 megapixel con apertura f/1.8 e dotata di stabilizzazione ottica e dual pixel PDAF che viene utilizzata come ottica principale e da un’ottica secondaria da 12 megapixel con apertura f/2.4 dotata di zoom ottico 2x. La combinazione delle due ottime ottiche permette di ottenere scatti di alta qualità: in condizioni di buona luce si ottengono scatti molto ben bilanciati e con colori brillanti, al calare della luce la qualità scende leggermente ma anche qui è possibile ottenere foto di buona qualità. Con condizioni di luminosità medio-alta Mi 8 tiene il passo dei top di gamma del 2018 ma non fa altrettanto bene in condizioni di luminosità bassa. La fotocamera è generalmente da promuovere a pieni voti ed il software permette di ottenere una buona personalizzazione e profondità durante gli scatti.

La vera novità è l’introduzione dell’intelligenza artificiale che permette un riconoscimento automatico delle scene col fine di migliorare la qualità delle foto. La AI tende ad aumentare la qualità degli scatti lavorando su saturazione e contrasto al fine di ottenere colori brillanti e dettagli ben definiti, perfetti per gli scatti destinati ai social.

Buona anche la fotocamera frontale con un’ottica da 20 megapixel con apertura f/2.0 che permette di realizzare ottimi selfie con un buon bilanciamento dei colori ed un ottimo livello di dettaglio.

Batteria ed autonomia

Xiaomi Mi 8 monta una batteria da 3400 mAh che permette di arrivare sempre a fine giornata senza troppi pensieri. Durante i nostri test, anche con utilizzo intenso, non abbiamo mai avuto problemi ad arrivare a sera con un 20% di batteria residua, con utilizzo più soft si può pensare di arrivare a due giornate ma poi si dovrà correre necessariamente al caricabatterie. La ricarica rapida è compatibile con la tecnologia Quick Charge 4.0+ che consente di avere una ricarica completa in tempi ridotti, va però segnalato che l’alimentatore in confezione non supporta questa tecnologia e che si limita alla versione 3.0.

Prezzo

La versione cinese 6/64 da noi testata è in vendita ad un prezzo di 449 euro su GeekMall ma è attualmente più conveniente acquistare la versione 6/64 Global, quindi con lingua italiana e Google Apps, al prezzo di 419 euro sempre su GeekMall che propone anche la versione 6/128 a 479 euro. La miglior scelta è la versione Global 6/64 visto l’eccellente rapporto qualità prezzo che ci permette di avere fra le mani un vero top di gamma ad un prezzo incredibilmente basso.

Conclusioni e giudizio finale su Xiaomi Mi 8

Xiaomi Mi 8 è la risposta Android ad iPhone. Questo smartphone assomiglia molto ad iPhone X sia nelle linee che nel software ma è nel complesso un signor device, uno smartphone in grado di offrire un design ed una qualità costruttiva splendidi, un’ottima combinazione di hardware e display ed un comparto fotografico all’altezza degli altri top di gamma del 2018. Mi 8 ha un vantaggio rispetto a tutti i concorrenti: viene venduto ad un prezzo incredibile, dettaglio che lo rende uno degli smartphone più appetibili attualmente sul mercato.

Galleria fotografica

GIUDIZIO FINALE
Confezione
8
Design e costruzione
8,5
Hardware
9
Display
8,5
Software
9
Fotocamera
8,5
Batteria
8
Prezzo
9,5
SHARE
Articolo precedente5 migliori cuffie antirumore
Articolo successivoHonor 8, Honor Note 8, Huawei P9 / P9 Plus e Huawei Mate 8 ottengono le ROM di OpenKirin