AndroidAppleiPhoneNewsPCSmartphone

Come usare whatsApp su più dispositivi grazie alla nuova versione

La nuova versione di Whatsapp più aggiornata ci permetterà di vivere l’esperienza di mantenere l’accesso all’app su più dispositivi differenti. Questa funzionalità si potrà rivelare una meravigliosa occasione, dal momento che le persone oggi hanno la necessità di restare sempre connesse con più dispositivi contemporaneamente.

La funzionalità del “multi – dispositivo” è una cosa che conosciamo già da tempo, ma che Whatsapp non aveva ancora introdotto. Un esempio sono i portali di streaming, dove possiamo accedere attraverso un unico account a più profili diversi, sebbene il numero di accessi simultanei sia limitato.

nuova versione whatsapp

Insomma, utilizzare molti dispositivi in contemporanea per entrare e accedere allo stesso servizio è un dono che la tecnologia ci ha già offerto da tanto tempo. Eppure soltanto adesso Whatsapp sta per evolversi: scopriamone di più su questo aggiornamento!

Funzione beta della nuova versione Whatsapp: in cosa consiste?

Sappiamo già molto bene quanto sia utile questo servizio, a prescindere da quelle che sono le novità portate dalla nuova versione Whatsapp. Infatti, da quando esiste, il nostro modo di vivere è completamente cambiato. Possiamo finalmente comunicare in maniera istantanea, senza alcuna limitazione, senza costi e molto facilmente con chiunque, accedendo semplicemente a internet attraverso una connessione wi-fi o al nostro piano dati.

Whatsapp ci ha insegnato a parlare con la gente attraverso il display di un telefono, di un pc o del tablet, quasi come se fossimo insieme. Ha inserito delle regole di comportamento per delle buone comunicazioni e per dividere quelle dei rapporti socievoli da quelle per le relazioni prettamente professionali.

Possiamo senz’altro dire che questa applicazione ha rappresentato una vera e propria rivoluzione nelle nostre vite. E non ci ricordiamo nemmeno più di come fosse il mondo, quando eravamo ancora tristemente costretti a contare il numero di SMS mensili rimasti nel nostro piano telefonico.

Ora, il multi – dispositivo può aprire ulteriori opportunità imperdibili. Accedendo all’apposita funzionalità beta per Android e iOS è possibile connettere un massimo di quattro dispositivi senza che il telefono principale con quell’account attivo stia utilizzando una connessione a internet.

WhatsApp ha lanciato questa particolare funzione affinché potessimo collegare un certo numero di device contemporaneamente allo stesso account. Questo senza dover per forza tenere il telefono collegato a Internet, cioè nel modo in cui siamo stati finora abituati.

Funziona sia con il sistema operativo Android sia con iOS e non è necessario installare una particolare app di Whastapp. Rispetto ad altre applicazioni del genere (per esempio Telegram), l’uso di più device ha sempre richiesto che il dispositivo collegato all’account di Whatsapp fosse connesso alla rete: con questa nuova funzionalità, il servizio di questa applicazione toglie questo vincolo, rendendo il tutto più flessibile.

Nuova versione Whatsapp: solo per WhatsApp Web, WhatsApp Desktop e i Portal

Una prima cosa importante da specificare per i nostri lettori riguarda il fatto che la funzione beta non permetterà di connettere altri smartphone o tablet. Inoltre sarà sempre necessario che ci sia uno smartphone principale e che abbia un account attivo. In una guida dedicata abbiamo però spiegato come usare lo stesso account di WhatsApp su due telefoni.

La cosa diversa e positiva però è che si potrà utilizzare la nuova versione Whatsapp anche sugli altri dispositivi anche se il telefono è scollegato da Internet. Bisogna però stare attenti e non farsi ingannare da informazioni false o comunque che non sono vere al cento per cento. Ci riferiamo al fatto che secondo Whatsapp per sfruttare al meglio la funzione beta bisognerebbe utilizzare la versione ultima su Android o iPhone: infatti gli esperti quando hanno iniziato a fare dei test sia su Android che su iOS hanno deciso di utilizzare l’App classica nella versione più recente e aggiornata.

Inoltre per fare le cose nel migliore dei modi hanno testato l’app Testflight di iOS. Questa consente di accedere alla versione beta dell’applicazione senza dover aderire a nessun termine o condizione di Whatsapp. In ogni caso la cosa fondamentale da ricordare è che per poter associare i quattro dispositivi allo stesso account senza collegare lo smartphone ad Internet,  bisogna utilizzare di base la stessa procedura sia su Android che IOS. Ma i passaggi presentano qualche leggera differenza che ora andremo a sviscerare insieme.

I passaggi da seguire su Android: quali sono?

Per quanto riguarda Android basterà cliccare sui tre puntini verticali che servono per andare a identificare le altre opzioni nella parte principale dell’App: si trovanoprecisamente in alto a destra.
Bisognerà cliccare prima sul tasto dispositivi collegati e poi anche sull’opzione beta multi dispositivo che in quel momento sarà impostata in modalità non hai aderito. A questo punto si aprirà una nuova pagina legata appunto alla versione beta e che darà tutte le informazioni utili all’utente e in basso ci sarà un altro tasto che dovrà essere cliccato e cioè usa la versione beta.

Da quel momento in poi capiremo che stiamo usando la versione beta, che però potremo lasciare in qualunque momento. Ci basterà semplicemente toccare l’opzione che troviamo in basso.

Quali sono gli step da eseguire per attivare la funzione beta su iPhone?

Invece per quanto riguarda iOS dovremo semplicemente cliccare sull’icona apposita che riconosceremo subito perché ha la forma di un ingranaggio e anche la scritta impostazioni. Quest’ultima la possiamo trovare in basso a destra nella pagina principale dell’app Whatsapp. Successivamente dobbiamo fare la stessa cosa ed eseguire la stessa procedura seguita per Android e cioè cliccare su dispositivi collegati e poi sull’opzione beta multi-dispositivo, che anche in questo caso sarà ancora settata in versione non hai aderito.

Un Al+atro step sarà preciso a quello precedente e cioè dovremo, dopo che saremo arrivati nella pagina nuova, cliccare sul tasto “usa la versione beta“. E a questo punto staremo usando la nuova funzione che però possiamo abbandonare quando vogliamo, cliccando semplicemente sull’opzione scritta in rosso.

Quindi come possiamo vedere le differenze tra le procedure da seguire su Android e su iOS sono veramente minime e facili da ricordare. Ora andremo a vedere come fare nello specifico per collegare i dispositivi.

Nuova versione Whatsapp: i passaggi da seguire per collegare i dispositivi

Ora andremo a vedere come collegare i dispositivi nella pratica e dobbiamo partire dalla schermata dispositivi collegati dove a questo punto vedremo comparire la dicitura che ci farà comprendere che abbiamo aderito alla funzione “Multi-dispositivo (beta)” e ci ricorderà che il numero dei dispositivi che possiamo collegare è quattro.

A questo punto possiamo collegare i dispositivi solo tramite esclusivamente i computer, attraverso l’applicazione WhatsApp Desktop per Mac e Windows, i dispositivi portal di Facebook e infine WhatsApp Web tramite il browser.

Successivamente dovremo utilizzare la solita procedura che verrà attivata attraverso il riconoscimento del QR code sul dispositivo ospitante, che sarà inquadrato dallo smartphone a cui è stato associato, e dopo aver  collegato l’applicazione Whatsapp in questione.

Come dicevamo prima grazie alla funzione beta si possono associare quattro dispositivi per usare la nuova versione Whatsapp, senza andare a collegare su Internet lo smartphone principale, ma in questo caso e cioè quando si va a fare la prima associazione, il telefono dovrà poter accedere alla rete.

La dimostrazione di tutto ciò è che nel caso in cui lo smartphone principale in quel momento è in modalità aereo, oppure non ha una connessione wi-fi attiva, comparirà una scritta che servirà per ricordare all’utente che, prima di poter associare i vari dispositivi, dovrà collegarsi in qualche modo su Internet.

Ricordiamoci che i dispositivi che si possono collegare sono quattro e non sono pochi ma non ci sono eccezioni: quindi chi proverà ad aggiungere un quinto verrà subito stoppato da Whatsapp, che gli ricorderà la regola principale, e lo inviterà a scollegare uno dei dispositivi.

Chi proverà a collegare quattro dispositivi si accorgerà che tutto filerà liscio e senza intoppi.

Inoltre Whatsapp sarà celere a ricordare e a specificare che anche in questa modalità sarà possibile utilizzare la crittografia end-to-end.

Funzione multi dispositivo: ci sono limiti? E quali sono le particolarità principali?

La funzione multi dispositivo ha alcune particolarità che possiamo in un certo senso definire stranezze. Ma solo perché chi la usa non è abituato. Per esempio dobbiamo ricordare che quando un utente scriverà un messaggio con uno dei quattro dispositivi lo ritroverà anche successivamente. Anche nel momento in cui accederà con uno degli altri tre.

Inoltre è importante ricordare che, come abbiamo fatto capire prima, se anche la cronologia delle chat sui dispositivi che abbiamo collegato la possiamo mantenere in locale,  nel momento in cui andremo a connettere nuovamente su Internet lo smartphone principale, tutta la messaggistica presente sugli altri dispositivi comparirà anche su di esso e questo ovviamente significherà che farà parte del classico backup previsto dalla chat.

Altra cosa importante da ricordare:  visto che ancora in questo momento non esiste una corrispondenza completa tra la cronologia chat tra dispositivi iPhone e Android,  la messaggistica vecchia in ordine cronologico, che vedremo sui quattro dispositivi ,dipenderà semplicemente da quella del sistema operativo che andremo ad utilizzare.

Questo problema è dovuto al fatto che ancora il passaggio delle chat tra i due principali sistemi operativi si può fare solo sui telefoni Samsung.

Nuova versione Watsapp: le nostre conclusioni

Quindi in sostanza, se abbiamo usato i quattro dispositivi collegati per ricevere e scrivere messaggi partendo da un account Whatsapp attivato su uno smartphone che utilizza Android,  nel momento in cui andiamo ad  associarlo su un iPhone, la cronologia che deriva dal collegamento con Android non si potrà visualizzare e ovviamente anche viceversa.

Questa situazione non è niente di particolare. Essa avviene raramente, ma è importante secondo noi sottolinearla e tenerla a mente. Altri due punti da rimarcare. Se non si collega lo smartphone principale che ha l’account Whatsapp ad Internet per due settimane verranno  disattivati e disconnessi in automatico tutti i dispositivi.

Inoltre quando la funzione beta viene disattivata tutti i collegamenti che si sono fatti grazie ad essa verranno inevitabilmente persi. Andiamo ora ad elencare gli altri limiti di questa importante multifunzione:

  • non risulta possibile fare una chiamata da whatsapp desktop o portal ad altri dispositivi che non stanno usando la versione beta
  • Un utente whatsapp non ha la possibilità di usare le etichette dell’attività e ne cambiare  nome
  • Non si può accettare un invito in un gruppo, ma bisognerà usare il telefono
  • un account whatsapp su portal non funziona tranne che non si  sta utilizzando la versione beta multi-dispositivo
  • Non si può fissare una chat in alto né su whatsapp desktop ne su Whatsapp Web e si deve utilizzare per forza uno smartphone
  • Non si può nemmeno utilizzare la posizione di un dispositivo collegato in tempo reale.
Potrebbero interessarti
AppleiPhoneMac

Come proteggere la privacy delle tue e-mail su iPhone e Mac

AppleNews

iOS 16, l'importanza di Safety Check: cos'è e come funziona

AndroidNewsSmartphone

Huawei Mate 50 Pro arriva anche in Europa: dettagli e prezzi

AppleiPhoneNews

iPhone, problemi di batteria dopo l'aggiornamento a iOS 16