Hai mai desiderato trasferire file dal tuo computer ad Android o viceversa? Questo tipo di operazione può essere utile se, per esempio, si ha una foto su PC e si intende passarla sul proprio smartphone Android, magari per mostrarla più facilmente ai propri amici.

Si tratta di un’operazione basilare che però, a chi ha poca dimestichezza con entrambe le piattaforme, potrebbe risultare piuttosto indigesta. Nonostante esistano dei software specifici per ogni marca/modello di smartphone, questo tipo di operazione può essere spesso più complicata di quanto ci si possa aspettare.

assenza di concorrenza nel mercato android per colpa di htc lg e samsung

Dal tuo computer ad Android: tutte le vie percorribili

Di seguito ti proporremo sei tra le vie più facili da percorrere. Anche se non hai particolare dimestichezza con PC/Android, troverai facilmente il metodo migliore per le tue precise esigenze.

Cavo USB

L’uso di un cavo USB è uno dei metodi più vecchi e più efficaci per trasmettere file dal tuo computer ad Android. Per percorrere questa via è necessario:

  • Collega il telefono a una porta USB del computer.
  • Controlla che il tuo computer abbia effettivamente accesso al tuo telefono.
  • Apri la barra delle notifiche sul tuo Android e tocca Notifica Android.
  • Se la notifica non dice USB per trasferimento file, tocca la notifica e seleziona l’opzione per il trasferimento dei file dall’elenco.
  • Sul computer apri File Explorer facendo clic sul pulsante Windows nell’angolo in basso a sinistra dello schermo.
  • Trova il tuo Android nell’elenco di dispositivi e unità.
  • Fai doppio clic sul tuo dispositivo mobile
  • Apri la cartella in cui si desidera posizionare il file.
  • Apri  un’altra finestra di Esplora file e individuare il file che si desidera spostare sul telefono.
  • Copia e incolla o sposta il file dalla destinazione originale nella cartella appropriata sul telefono.

Nota bene: naturalmente è possibile eseguire questo trasferimento al contrario spostando i file dalla memoria del telefono al computer.

E-mail

email

Si tratta di un metodo un po’ grezzo ma funzionale, soprattutto se devi trasferire pochi file e di dimensioni particolarmente contenute. La procedura è elementare: invia una mail con i file in questione allegati a te stesso. Apri dunque il client mail dall’altro dispositivo e scarica gli allegati.

Nonostante sia un metodo semplice, è consigliabile utilizzare altre tecniche che risultano un po’ più ordinate.

Tecnologia cloud

Se non vuoi armeggiare con i cavi, una delle alternative migliori è uno dei tanti servizi cloud. Accedi a questi account su un PC in un browser. Installa l’app Android per lo stesso servizio sul tuo dispositivo mobile.

Tutto ciò che carichi sul tuo “disco virtuale” dal tuo computer verrà automaticamente individuato anche nell’app sul telefono. Che tu decida di utilizzare Dropbox, Google Drive o qualunque altro servizio, la procedura è praticamente identica.

Bluetooth

Se le tecniche per trasferire file dal tuo computer ad Android finora illustrate non ti soddisfano, puoi sempre optare per il Bluetooth. È un processo più lento rispetto ad altri, ma è più veloce nel trasferimento file una volta impostato. Per fare ciò con successo, devi prima accoppiare i tuoi dispositivi nel seguente modo:

  • Sul computer, clicca sul pulsante Windows, quindi fare clic sull’icona delle impostazioni.
  • Fai clic su Dispositivi.
  • Assicurati che il Bluetooth sia acceso. In caso contrario, fare clic sull’interruttore per abilitarlo.
  • Ora fai clic sull’opzione Aggiungi Bluetooth o altro dispositivo su quello stesso menu.
  • Fai clic sull’opzione Bluetooth.
  • Seleziona il tuo dispositivo dall’elenco e fai clic su Connetti.

Una volta effettuato l’accoppiamento, non dovrai farlo di nuovo, quindi trasferire i file ora è un processo semplice. Procedi dunque così:

  • Apri File Explorer e trovare il file che si desidera spostare sul telefono.
  • Fai clic con il tasto destro sul file.
  • Passa il mouse sopra l’opzione Invia a e fai clic sull’opzione Bluetooth.
  • Fai doppio clic sul dispositivo a cui desideri inviare il file.
  • Controlla il tuo telefono e fai clic su Accetta.

Se il trasferimento fallisce, è molto probabile che ciò sia imputabile alle dimensioni troppo voluminose del file. In tal caso, dovrai affidarti ad altri metodi presentati in questa lista.

Wi-Fi

Caratteristiche tecniche WiFi 6

L’utilizzo del Wi-Fi è un ottimo modo per spostare file di grandi dimensioni tra il computer e il telefono. Per trasferire i dati in questo modo, è necessaria una particolare app per il telefono, ma non per il computer.

Le app che puoi utilizzare in questo senso sono:

  • Pushbullet, che tra le altre cose consente inviare messaggi di testo utilizzando la tastiera del computer, riporta su PC le chiamate ricevute su smartphone e tante altre notifiche (tra cui anche quelle provenienti da WhatsApp). Pushbullet è un’app gratuita, ma presenta anche una versione Pro con diverse feature aggiuntive come un maggior spazio cloud e l’eliminazione di alcune limitazioni della versione gratuita.
  • Airdroid è una particolarissima app che funziona via Browser. Essa consente di collegare un qualunque dispositivo Android al tuo computer per poi trascinare tranquillamente i file da/verso le due piattaforme. Si tratta di un’app assolutamente da esplorare, viste le grandi potenzialità che offre!
  • Pushline è un’altra app che consente di collegare PC e dispositivi Android. Esso non richiede registrazioni di sorta ma, al contempo, permette di gestire le chiamate dal computer, di sincronizzare i contatti, di inviare SMS il tutto in maniera semplice ed estremamente diretta.

MicroSD

L’ultimo metodo per trasferire file dal tuo computer ad Android, è l’impiego di una scheda MicroSD.

Se il tuo telefono è dotato di tale memoria, puoi  trasferire i file dal tuo computer rimuovendo la microSD dal telefono. Fatto ciò (e avendo impiegato eventualmente un adattatore), puoi aprire File Explorer per trasferire i file nello stesso modo in cui si farebbe con una connessione USB. Al di là dello spostamento fisico della memoria, è un metodo estremamente semplice.

LEAVE A REPLY

Lascia un commento
Inserisci il tuo nome