AppleGuideMac

10 trucchi per personalizzare il tuo Mac

Mac trucchi

Apple ha realizzato e ottimizzato macOS per essere flessibile (entro limiti ben precisi) e capace di adattarsi alle esigenze di ogni singolo utente, sia se si sta utilizzando un MacBook che nel caso in cui si preferisca optare per un Mac “desktop” come l’iMac oppure il Mac Mini grazie a pochi e semplici trucchi. Il sistema operativo di Apple, in particolare nelle sue ultime evoluzioni, si presta a diverse opzioni di personalizzazione.

Gli utenti, infatti, possono trasformare il proprio Mac andando ad intervenire sulle opzioni di macOS e adeguando le caratteristiche del sistema operativo al proprio modo di utilizzare il computer di Apple. Non ci sono segreti informatici particolarmente complicati o trucchi che richiedono avanzate conoscenze informatiche per essere messi in pratica.

Con pochi ma semplici accorgimenti è possibile personalizzare macOS, adattandolo al proprio utilizzo a prescindere dalla tipologia di Mac che si è scelto di acquistare tra le varie opzioni della gamma Apple. Ecco, quindi, 10 semplici trucchi da conoscere per trasformare e personalizzare il proprio Mac e migliorare l’esperienza d’uso offerta dai computer realizzati da Apple.

Riorganizzare la barra delle applicazioni

Partiamo da un elemento fondamentale dell’esperienza d’uso di un Mac: il Dock con la barra delle applicazioni. Si tratta di uno dei componenti centrali del sistema operativo di Apple che ha l’obiettivo di garantire un rapido accesso alle applicazioni già installate, con la possibilità, per l’utente, di passare da un’app ad un’altra in modo semplice e veloce.

Gli utenti possono riorganizzare la barra delle app scegliendo la disposizione precisa delle icone in modo davvero semplice. Basta premere il tasto Command e poi cliccare e trascinare nella posizione desiderata l’icona che si desidera spostare. Alcuni elementi della barra sono fissi e non possono essere spostati dalla loro posizione.

Da notare che è anche possibile aggiungere un’app al Dock in modo semplicissimo. Basta aprire l’app in questione. Immediatamente, infatti, tale app apparirà nella sezione dedicata alle app utilizzate di recente della barra. A questo punto, è sufficiente fare Ctrl-clic sull’icona dell’app, quindi scegli Opzioni > Mantieni nel Dock.

Da notare che gli utenti hanno la possibilità di personalizzare il Dock in modo molto semplice. È sufficiente andare nel menu Apple e poi scegliere Preferenze di Sistema > Dock e Barra dei menu. In questa sezione è possibile modificare diverse opzioni andando a scegliere la modalità di visualizzazione preferita degli elementi, regolarne le dimensioni o posizionare la barra delle applicazioni lateralmente.

dock macos

Credits: Apple.com

Personalizzare e localizzare con semplicità il puntatore del mouse

Tra i vari trucchi disponibili, gli utenti Mac hanno la possibilità di personalizzare il puntatore del mouse, anche per renderlo più facilmente individuabile (soprattutto quando si abbina al Mac un monitor di grandi dimensioni). Per completare l’operazione è sufficiente affidarsi alle opzioni di Accessibilità integrate in macOS. La procedura da seguire è davvero semplicissima.

Per prima cosa, è necessario andare nel menu Apple e poi scegliere Preferenze di Sistema. A questo punto basta cliccare su Accessibilità e poi scegliere Schermo > Puntatore. In questa sezione è possibile accedere ad una serie di opzioni per modificare il puntatore del proprio Mac. A disposizione degli utenti c’è, ad esempio, la possibilità di ingrandire il puntatore o modificarne i colori per adattarlo al proprio stile.

Da notare che è possibile attivare l’opzione Agita il puntatore del mouse per individuarlo. Attivando tale opzione, infatti, basterà spostare rapidamente il dito sul trackpad oppure muovere velocemente il mouse per ingrandire temporaneamente il puntatore e poterlo individuare senza problemi. Anche questo trucchi diventa particolarmente comodo quando si deve utilizzare macOS con un display molto grande. Questa sezione delle impostazioni è utile per risolvere i problemi con il mouse in macOS.

Gestire le finestre delle app

macOS offre all’utente una serie di strumenti per la gestione delle finestre delle app. Si tratta di funzionalità davvero molto comode da sfruttare, sia quando si utilizza un MacBook (con un display caratterizzato da una diagonale contenuta, in genere tra i 13 e 16 pollici) che quando si collega il proprio Mac ad un monitor di grandi dimensioni e si cercano trucchi per migliorare l’esperienza d’uso

La gestione delle finestre delle app consente di lavorare in modo più semplice, occupando al meglio lo spazio di lavoro e visualizzando più informazioni in contemporanea. Ad esempio, ipotizziamo di dover scrivere un testo prendendo come riferimento una fonte ben precisa (come una pagina web). Organizzando al meglio le finestre delle app sarà possibile visualizzare l’app per la scrittura e la pagina web in modo semplicissimo.

La prima cosa da fare in questi casi è spostare una finestra su un lato dello schermo. Per eseguire quest’operazione è sufficiente tenere premuto il tasto Opzione mentre si sposta il puntatore sul pulsante verde nell’angolo superiore della finestra. A questo punto, è possibile scegliere “Sposta finestra sul lato destro dello schermo” oppure “Sposta finestra sul lato sinistro dello schermo” in modo da organizzare al meglio lo spazio di lavoro.

Da notare che è possibile spostare manualmente una finestra, portandola nella posizione desiderata, e allinea due finestre semplicemente trascinando una accanto all’altra (le due finestre si allineeranno in automatico, senza sovrapporsi). Grazie alle funzionalità di gestione delle finestre, quindi, migliorare l’esperienza d’uso di un Mac sarà decisamente semplice.

Modificare le caratteristiche dei sottotitoli

Chi ha un Mac può sfruttare alcuni trucchi per modificare le preferenze dei sottotitoli in modo davvero semplice. Si tratta di una funzionalità che consente di migliorare l’esperienza di utilizzo di tutte le applicazioni che sfruttano i sottotitoli. Anche in questo caso, è possibile fare riferimento alla sezione Accessibilità del sistema operativo di Apple.

Bisogna andare in menu Apple > Preferenze di Sistema > Accessibilità > Sottotitoli. In questa sezione è possibile personalizzare il font, il colore, la trasparenza e lo sfondo dei sottotitoli, adeguando questa funzionalità alle esigenze degli utenti. Ci sono svariate opzioni su cui puntare per ottimizzare al meglio i sottotitoli.

Da notare che è possibile anche creare uno stile personalizzato, andando a selezionare tutte le impostazioni desiderate per adeguare i sottotitoli alle proprie necessità. Una volta effettuata questa modifica, le impostazioni saranno attive e tutte le app che richiedono l’utilizzo dei sottotitoli utilizzeranno le preferenze fissate dall’utente.

Creare una Memoji personalizzata

A partire da macOS 11, gli utenti hanno la possibilità di creare una Memoji personalizzata. In questo modo sarà poi possibile inviare gli adesivi Memoji per esprimere il proprio stato d’animo, ad esempio tramite l’app Messaggi. Si tratta di una funzionalità semplicissima da utilizzare ed in grado di personalizzare ancora di più il proprio Mac.

Creare e personalizzare una Memoji è semplicissimo. Basta aprire l’app Messaggi sul Mac e selezionare una conversazione. Sulla sinistra del campo sotto la finestra è possibile cliccare sul pulsante App e, quindi, selezionare il pulsante dedicato agli adesivi Memoji. A questo punto, è necessario fare click su Aggiungi e seguire le istruzioni a schermo per personalizzare la Memoji dal tono della pelle fino ai vestiti utilizzati.

Copiare il testo presente in un’immagine

Un altro trucco per utilizzare al meglio il proprio Mac è rappresentato dalla funzione Testo Attivo. Si tratta di una funzionalità che consente di copiare il testo presente in una foto per riutilizzarlo, ad esempio, in un documento di testo senza dover digitarlo in autonomia. Facciamo un esempio per chiarire il funzionamento di Testo Attivo.

Immaginiamo di dover “recuperare” un’informazione, come un numero di telefono, presente in una foto di un cartellone pubblicitario. Grazie a Testo Attivo è possibile recuperare tale numero in modo semplicissimo. Per prima cosa è necessario andare in Foto e aprire l’immagine che mostra il testo che ci interessa. A questo punto, è necessario posizionare il puntatore sul testo e poi trascinarlo per selezionarlo.

trucchi mac

Credits: Apple.com

Ora l’utente può accedere a varie funzionalità come copiare il testo (Comando-C), cercarne il significativo, tradurlo, cercare il testo sul web o condividerlo con altri utenti. Per completare una di queste operazioni basta cliccare sulla selezione tenendo premuto il tasto Ctrl e scegliere l’opzione desiderata. Se il testo è un sito web è anche possibile accedere subito alla pagina web relativa.

Attivare il Relay Privato per navigare in sicurezza

Per massimizzare la privacy è possibile attivare il Relay Privato con il proprio Mac, senza dover sfruttare elaboratori trucchi. Si tratta di una delle principali funzionalità legate alla privacy di macOS. La funzione, attualmente in beta, è accessibile agli utenti che hanno attivato un piano iCloud+, incluso anche in Apple One. Per attivare questa funzione con il Mac è sufficiente andare in Apple > Preferenze di Sistema > ID Apple e selezionare poi iCloud > Relay Privato > Opzioni. Una volta attivato il Relay Privato sarà possibile massimizzare la privacy su Internet navigando con Safari in modo ancora più sicuro con il traffico in uscita che sarà codificato.

Aggiungere Estensioni al menu Condividi

Uno dei trucchi più comodi per ottimizzare il funzionamento del Mac consente di personalizzare il menu Condividi andando ad aggiungere Estensioni. La procedura da seguire è davvero molto semplice. Basta andare nel menu Apple > Preferenze di Sistema e fare poi clic su Estensioni. A questo punto basta cliccare su Condividi e selezione le estensioni di condivisione che si desidera aggiungere o rimuovere dal menu Condividi. Da notare che se un’estensione è stata inclusa ma non viene mostrata nel menu Condividi vuol dire che il contenuto che si desidera condividere non può essere condiviso con quella determinata estensione.

Personalizzare la Touch Bar del MacBook Pro

Chi utilizza un MacBook Pro con Touch Bar ha la possibilità di personalizzare tale componente, andando ad attivare una serie di opzioni per adeguarle la Touch Bar alle proprie esistenze. Basta andare in menu Apple > Preferenze di Sistema > Tastiera per accedere a tutte le funzionalità disponibili per una personalizzazione completa della Touch Bar integrata in alcuni modelli di MacBook Pro.

Cancellare tutti i contenuti e le impostazioni del proprio Mac

Per eliminare rapidamente i contenuti e le impostazioni del proprio Mac è possibile utilizzare un apposito strumento messo a disposizione da Apple che va a completare la nostra lista dei trucchi utili per sfruttare al meglio il sistema operativo. Si tratta della funzionalità Inizializza contenuti e impostazioni accessibile da menu Apple > Preferenze di Sistema. Tramite questo strumento è possibile a effettuare la rimozione rapida delle impostazioni, dei file multimediali, dei dati e degli altri elementi elencati.

Potrebbero interessarti
AppleiPhoneNews

Come sarà l'iPhone 15 Ultra? Le prime ipotesi sulle idee di Apple

AppleiPhoneNews

L'iPhone 14 Pro Max è richiestissimo: in futuro l'iPhone 15 Ultra?

AppleiPhoneNews

Il miglior display su smartphone? Quello dell'iPhone 14 Pro Max

AppleiPhoneMac

Come proteggere la privacy delle tue e-mail su iPhone e Mac