Nel corso del 2018 Xiaomi ha presentato differenti varianti di Xiaomi Mi 8. Qualche settimana fa abbiamo provato la versione standard, ora abbiamo finalmente la possibilità di raccontarti cosa ne pensiamo di Xiaomi Mi 8 Pro.

La versione Pro di Mi 8 è arrivata in ritardo in Europa rispetto agli altri modelli. La versione Pro si differenzia principalmente per la presenza del sensore di impronte digitali nascosto sotto il display, questo porta ad avere uno spessore leggermente più importante. Xiaomi Mi 8 Pro nella sua versione Global con la scocca posteriore trasparente ed 8 GB di RAM può essere acquistato a 490 euro su Honorbuy (utilizza il coupon OUTOFBIT5 per avere 5 euro di sconto). Per la nostra recensione abbiamo utilizzato la versione cinese con MIUI 10 e back cover nera, anche in questo caso nessun problema di utilizzo e risulta semplice installare Play Store e Google Apps.

Videorecensione Xiaomi Mi 8 Pro

Confezione, contenuto ed unboxing

Recensione Xiaomi Mi 8 Pro

La scatola riprende in tutto e per tutto quanto visto per Mi 8. La confezione nera mostra sulla parte frontale un numero 8 dorato. All’interno dell’elegante scatola in cartone troviamo una dotazione abbastanza completa che comprende: un alimentatore compatibile con Quick Charge 3.0, un cavo USB/USB-C, un manuale in cinese, il pin per lo slot SIM, un’utile cover in silicone ed un adattatore da USB-C a jack da 3,5 millimetri.

Design, costruzione ed ergonomia

Recensione Xiaomi Mi 8 Pro - retro

Anche il design della versione Pro riprende fedelmente quanto visto nella versione standard di Mi 8. Il pensiero di trovarsi fra le mani una versione cinese di iPhone X non manca mai, ma ci si rende conto di avere fra le mani un device realizzato con ottimi materiali ed una solida qualità costruttiva. Lo smartphone si differenzia per la cura maniacale dei dettagli e la perfetta combinazione di vetro ed alluminio che regalano un feeling premium anche al tatto.

La back cover posteriore si caratterizza per la costruzione in vetro e per la curvatura laterale che si unisce alla cornice in alluminio, quest’ultima fa da collante con il vetro del display. Il lato frontale si presenta con cornici ridotte, ma non borderless. In alto è posizionato un notch di dimensioni importanti a cui, ad inizio 2019, non siamo già più abituati (non va dimenticato che è comunque un device presentato a metà 2018). All’interno della grande tacca sono posizionati la fotocamera anteriore da 20 megapixel, i classici sensori ed un sensore 2D per lo sblocco con il volto (in questa guida ti spiego come abilitarlo anche in Italia). Quest’ultima funziona anche in notturna grazie all’illuminazione IR. Le cornici molto ridotte sui lati lunghi consentono un utilizzo agevole dello smartphone e consentono di evitare tocchi involontari sullo schermo.

Recensione Xiaomi Mi 8 Pro - dettaglio tasti

Possiamo definire il design di Xiaomi Mi 8 Pro come sobrio ed elegante. L’ergonomia non è però eccezionale: la grande quantità di vetro rende il device un po’ scivoloso e la doppia fotocamera leggermente sporgente sbilancia lo smartphone sulle superfici piane. Fortunatamente entrambi i problemi sono risolvibili con l’utilizzo della cover contenuta nella confezione. Il device ha dimensioni compatte, parliamo di 154,9 x 74,8 x 7,6 mm con un peso di 177 grammi nonostante i 6,21 pollici di schermo, che lo rendono utilizzabile con una mano. Anche i pulsanti, entrambi posizionati sul lato destro, sono facilmente raggiungibili ed ottimamente costruiti.

Hardware

Recensione Xiaomi Mi 8 Pro - notch

Mi 8 Pro vanta un hardware da vero top di gamma: processore un Qualcomm Snapdragon 845 octa core, GPU Adreno 630 e 6 GB di RAM LPDDR4X (8 GB nella versione Global). La memoria interna, disponibile solamente nel taglio da 128 GB, non è espandibile ed è del tipo UFS 2.1.

Nascosto sotto al display trova posto un lettore di impronte digitali ottico. Il lettore di impronte, funziona grazie ad un sensore di pressione, risulta preciso ed abbastanza veloce. La velocità di riconoscimento dell’impronta non è paragonabile a quella dei sensori classici ma risulta più che sufficiente per sbloccare il velocità lo smartphone. Durante i nostri test abbiamo utilizzato molto poco il lettore di impronte, per la grandissima parte delle volte ci siamo affidati all’ottimo sistema di sblocco facciale in 2D che, grazie alla fotocamera IR, funziona bene anche di notte e con poca luce.

Prestazioni

Grazie all’ottima potenza hardware, le prestazioni del device sono eccellenti e, durante i nostri test, non abbiamo mai riscontrato problemi, rallentamenti o lag, neanche in gaming o in situazioni di multitasking impegnative. Il sistema risulta quindi sempre fluido e scattante, pronto a rispondere ad ogni nostro comando.

Connettività

Completo anche il comparto connettività. Xiaomi Mi 8 Pro supporta le connessioni LTE fino alla Cat. 21 con velocità massima fino a 1024 Mbps, WiFi Dual Band AC, Bluetooth 5.0, NFC e GPS a doppia frequenza L1-L5. Una nota di merito va spesa per l’eccellente funzionamento del GPS che, grazie alla doppia frequenza, permette precisione e velocità di fix superiori alla media. Sono presenti tutti i sensori del caso, troviamo quindi: LED di notifica, barometro, magnetometro, giroscopio ed accelerometro. Non manca inoltre il supporto al Dual SIM.

Multimedia

La multimedialità di Mi 8 Pro è affidata ad un unico speaker posizionato nella parte bassa della scocca. L’altoparlante risulta in grado di riprodurre bene audio e musica ma non svetta per qualità e volume massimo. Da segnalare la mancanza del jack audio da 3,5 millimetri. Per usare le cuffie classiche è quindi necessario utilizzare l’adattatore per USB-C presente in confezione. La porta USB-C non supporta l’uscita video, non sarà quindi possibile collegare lo smartphone ad un PC o ad una TV. Manca anche il supporto alla radio FM.

Display

Recensione Xiaomi Mi 8 Pro - display

Xiaomi Mi 8 Pro integra uno schermo AMOLED da 6,21 pollici con risoluzione FullHD+, quindi 2248 x 1080 pixel, e rapporto 18:9. Il display è lo stesso visto su Xiaomi Mi 8 e risulta essere un ottimo pannello con colori brillanti, ben calibrati e personalizzabili dalle impostazioni. Unica nota negativa rimane il notch di grandi dimensioni che penalizza l’estetica del device a schermo acceso. Ottimo il supporto all’always-on display che permette di vedere orario e notifiche anche con lo smartphone bloccato.

Software

Anche qui c’è davvero poco da aggiungere rispetto a quanto detto nella recensione di Xiaomi Mi 8. Il software è basato su MIUI 10, l’ultima versione di Android con le personalizzazioni di Xiaomi. MIUI 10 porta con se una ventata di miglioramenti e di finezze grafiche. Il sistema è perfetto sotto il punto di vista estetico ed ogni app di Xiaomi funziona davvero molto bene. Il tutto scorre fluidamente e ci si rende conto fin dai primi utilizzi di avere uno smartphone top di gamma fra le mani. Va ricordato che la decima versione della MIUI ha introdotto corpose novità fra cui: nuova gestione delle notifiche che sono ora più complete e raggruppate, nuovo multitasking in stile iOS che semplifica il passaggio fra le varie applicazioni e gesture ancora più precise rispetto alla precedente versione della MIUI. Non mancano poi tutte le personalizzazioni a cui ci ha abituati Xiaomi come l’always on display, second space, split screen, dual app, modalità ad una mano, temi, sicurezza e quanto altro.

Unica pecca è l’impossibilità di visualizzare le notifiche nella barra in alto a causa della presenza del notch. La funzione non è sicuramente di vitale importanza ma ne va sicuramente segnalata l’assenza vista la massiccia diffusione su device di altri brand.

Fotocamera

Il comparto fotografico di Xiaomi Mi 8 Pro è identico a quello visto su Mi 8: doppia fotocamera composta con ottica da 12 megapixel con apertura f/1.8 e dotata di stabilizzazione ottica e dual pixel PDAF utilizzata come ottica principale e un’ottica secondaria da 12 megapixel con apertura f/2.4 dotata di zoom ottico 2x. Il funzionamento combinato delle due ottiche consente di scattare foto di qualità elevata. Con buona illuminazione gli scatti risultano molto ben bilanciati, con colori brillanti e dettagli ben definiti. Quando la luce cala scende leggermente la qualità, ma nonostante la scarsa illuminazione è possibile immortalare scatti più che buoni. Con condizioni di luminosità medio-alta Mi 8 Pro tiene il passo dei top di gamma del 2018 ma non fa altrettanto bene in condizioni di luminosità bassa.

Recensione Xiaomi Mi 8 Pro - fotocamera

Il software della fotocamera, oltre a molte modalità e buone possibilità di personalizzazione, mette a disposizione un’intelligenza artificiale che permette un riconoscimento automatico delle scene col fine di migliorare la qualità delle foto. L’AI funziona bene e tende ad aumentare la qualità degli scatti lavorando su saturazione e contrasto al fine di ottenere colori brillanti e dettagli ben definiti, perfetti per gli scatti destinati ai social.

Buona anche la fotocamera frontale con un’ottica da 20 megapixel con apertura f/2.0 che permette di realizzare ottimi selfie con un buon bilanciamento dei colori ed un ottimo livello di dettaglio.

Batteria ed autonomia

Xiaomi Mi 8 Pro monta una batteria da 3000 mAh, più piccola rispetto al modello standard, che permette di arrivare alla fine della giornata senza particolari problemi. Durante i test siamo sempre riusciti ad arrivare a sera con un 10% di batteria residua con un utilizzo abbastanza intenso e più di 5 ore di schermo acceso. In caso di utilizzi fortemente stress potreste aver bisogno di una rapida ricarica per arrivare alla fine della giornata. Con un utilizzo standard si arriva fino a letto senza problemi.

La batteria è inferiore di 400 mAh rispetto al modello classico e la differenza si fa sentire verso fine giornata. La ricarica rapida, compatibile con la tecnologia Quick Charge 4.0+, consente di avere una ricarica completa in tempi ridotti e questo aiuta ad arrivare tranquilli a fine giornata.

Prezzo

Xiaomi Mi 8 Pro nella sua versione Global con la scocca posteriore trasparente ed 8 GB di RAM può essere acquistato a 490 euro su Honorbuy (utilizza il coupon OUTOFBIT5 per avere 5 euro di sconto). Un prezzo davvero interessante per uno smartphone completo e dallo stile unico.

Conclusioni

Per concludere la recensione di Xiaomi Mi 8 Pro possiamo affermare che ci troviamo di fronte ad un ottimo smartphone in grado di ben figurare in tutti i campi. L’unico comparto sottotono è quello multimediale, per tutto il resto Mi 8 Pro è appena sotto ai top di gamma ma ha un design splendido ed unico (nella versione trasparente global) ed un prezzo imbattibile.

GIUDIZIO FINALE
Confezione
8
Design e costruzione
9
Hardware
9
Display
8,5
Software
9
Fotocamera
8,5
Batteria
7,5
Prezzo
8,5
SHARE
Articolo precedenteCome fare uno screenshot Xiaomi Redmi Note 7
Articolo successivoCos’è e come funziona OneDrive

LEAVE A REPLY

Lascia un commento
Inserisci il tuo nome