PCRecensioni

Recensione tastiera Logitech MX Keys: minimal e moderna

Recensione Logitech MX Keys

Con questa recensione della MX Keys andremo a conoscere la nuova tastiera di casa Logitech, che va ad affiancare Logitech Craft, nella categorie dedicate alla scrittura e alla produttività. Logitech definisce la MX Keys come la prima tastiera della serie Master interamente progettata e sviluppata per supportare i programmatori e i creativi. Ambizioni importanti che meritano di essere analizzate e verificate. Ed è quello che faremo in questa nostra recensione della tastiera Logitech MX Keys.

Confezione

tastiera Logitech MX Keys confenzione e contenuto

Il dettaglio della confezione e del contenuto

All’interno della confezione della Logitech MX Keys troviamo la tastiera, il cavo di ricarica USB-C, il ricevitore Unifying e la classica documentazione con le informazioni d’uso del dispositivo. Come da trend Logitech va segnalato che per l’imballo è stato scelto un tipo di confezionamento sostenibile. Questo significa che è stata utilizzata meno plastica (il 97% in meno), ottenendo una riduzione dell’impronta di carbonio (il 64% in meno).

Design e costruzione

tastiera Logitech MX Keys tasti a basso profilo

Il design minimal della tastiera Logitech MX Keys

Esteticamente la Logitech MX Keys non ha molto di diverso rispetto alla Craft se non l’assenza della ghiera di controllo. Le dimensioni ridotte ed il design minimalista rendono la MX Keys un modello estremamente compatto. Esteticamente parliamo di una tastiera con una scocca realizzata quasi interamente in plastica. La costruzione è unica, essendovi una sola piastra metallica per la parte posteriore della tastiera, parte utilizzata per contenere la batteria e la porta USB-C. Nella parte inferiore sono presenti i gommini che assicurano un buon grip su qualsiasi superficie. Mancano sia il poggiapolsi (venduto separatamente) che i tradizionali piedini che consentono di regolare l’inclinazione della tastiera.

Il layout di questa tastiera a membrana è quello italiano. Ogni tasto ha una misura di 11 millimetri quadrati, mentre sono 3 i millimetri che lo separano dal tasto successivo. Oltre alla classica tastiera è presente anche il sempre comodo tastierino numerico sopra il quale sono presenti anche quattro tasti di base che svolgono funzione di Screenshot, Calcolatrice, tasto destro del mouse e Modalità stanby per il PC ma che possono essere personalizzati.

Una particolarità è data dalla superficie dei tasti. Quelli della prima e dell’ultima fila sono completamente piatti, mentre tutti gli altri hanno una leggera cavità. Questa forma consente ai polpastrelli di poggiarsi meglio sui tasti e di permettere una digitazione più fluida, sicura e naturale. Questa è la tecnologia Logitech PerfectStroke, che prevede che i bordi dei tasti siano arrotondati e la loro superficie sia ricoperta da un rivestimento opaco che migliora il feedback alla pressione e che regala un ottimo feeling in fase di digitazione.

Nella parte posteriore, invece, la superficie è completamente liscia salvo la presenza del tasto di accensione e lo slot di ricarica USB-C. Un’ultima caratteristica della Logitech MX Keys è la presenza del LED posizionato a destra della parte frontale.

Hardware

tastiera Logitech MX Keys base in alluminio

Il dettaglio della base di appoggio in alluminio

Una delle prime caratteristiche degne di nota di questa tastiera wireless è il sistema di retroilluminazione. È sufficiente sfiorare la tastiera per attivare la retroilluminazione che, oltre a essere estremamente gradevole, permette di utilizzare comodamente la tastiera anche quando la luce nella stanza è scarsa o assente. La Logitech MX Keys integra un sensore di luminosità che regola automaticamente la retroilluminazione in base alla luce presente dell’ambiente in cui ci si trova. L’intensità dell’illuminazione può essere anche regolata manualmente, consentendo una grande personalizzazione.

Per quel che riguarda la connettività la Logitech MX Keys si collega agli altri dispositivi o tramite Bluetooth o tramite dongle Unifyng (decisamente più stabile e affidabile). La tastiera permette più connessioni simultaneamente e può essere collegata a più dispositivi, così come, una volta accoppiata ai mouse della serie MX, li segue automaticamente da un dispositivo all’altro.

In questo senso non manca il supporto alla tecnologia Logitech Flow che permette di far comunicare tra loro più dispositivi, anche quelli con sistemi operativi differenti tra loro.

Software

L’esperienza d’uso della tastiera MX Keys viene esaltato dalle potenzialità del software Logitech Options. Grazie a questo programma, infatti, è possibile assegnare diversi profili con i quali personalizzare l’esperienza di digitazione. La personalizzazione è totale sia nella programmazione dei dodici tasti funzione (da F1 a F12) che nella gestione delle loro funzioni in ogni singolo programma. Questo significa che lo stesso tasto, sul browser, può svolgere una singola operazione e allo stesso tempo eseguirne un’altra quando viene premuto all’interno di un altro programma.

Autonomia

Come tutte le tastiere wireless anche per la recensione della Logitech MX Keys dobbiamo parlare di autonomia. La batteria integrata permette di utilizzare continuativamente la tastiera per circa 10 giorni. Questo valore è molto relativo in quanto dipende non solo dall’uso, ma anche dal livello della retroilluminazione. In questo senso è da segnalare la modalità di risparmio energetico che si attiva automaticamente quando la carica residua raggiunge il 10%. In questo modo la tastiera riesce a garantire anche un’autonomia di due settimane. Stando a quanto dichiarato da Logitech la MX Keys senza retroilluminazione può durare anche fino a 5 mesi continuativi. Da segnalare che la Logitech MX Keys non supporta la ricarica rapida.

Prezzo

Per avere la tastiera Logitech MX Keys bisogna preventivare di spendere poco meno di cento euro. Complessivamente, come vedremo traendo le conclusioni, il prezzo non è elevato per quanto offerto, anche se non propriamente economico.

Conclusione

tastiera Logitech MX Keys tasti a basso profilo

I tasti a basso profilo concavi perfetti per la scrittura e la programmazione

In questa recensione della tastiera Logitech MX Keys siamo arrivati al momento dei verdetti finali. Come anticipato, la MX Keys svolge benissimo il suo lavoro e si rivela essere una tastiera comoda ed estremamente fluida ed affidabile nell’utilizzo e perfetta in combinata con il mouse MX Master 3. Inoltre la presenza della retroilluminazione integrata con il sensore di luminosità è davvero una chicca molto affascinante ed utile.

C’è però da segnalare anche la presenza di alcune lacune che lasciano un leggero senso senso di incompiutezza. Le mancanze più significative sono principalmente due: l’assenza della ricarica rapida e l’impossibilità di regolare l’inclinazione della tastiera tramite i piedini.

MX Keys un’ottima tastiera, ideale per chi lavora in ufficio e passa lunghe ore della giornata a scrivere o programmare. Una tastiera particolarmente consigliata per coloro che già posseggono un mouse della serie MX e possono sfruttare al massimo tutte le potenzialità dei due dispositivi Logitech.

Galleria di immagini

Giudizio finale
Confezione
7.5 / 10
Design e costruzione
8.5 / 10
Hardware
8 / 10
Software
7.5 / 10
Autonomia
7.5 / 10
La nostra opinione

In questa recensione della tastiera Logitech MX Keys siamo arrivati al momento dei verdetti finali. Come anticipato, tutto sommato, la MX Keys svolge benissimo il suo lavoro e si rivela come una tastiera comoda ed estremamente fluida e affidabile nell’utilizzo. Inoltre la presenza della retroilluminazione integrata con il sensore di luminosità è davvero una chicca molto affascinante e utile.

C’è però da segnalare anche come ci siano alcune lacune. Forse non tante come quantità, ma tali da lasciare un po’ di amaro in bocca e un senso di incompiutezza. Le mancanze più significative sono quelle legate all’assenza della ricarica rapida, della possibilità di inclinare la tastiera, così come di non introdurre novità significative rispetto al modello precedente.

Certo, in confronto alla Logitech Craft la MX Keys è più economica (costa quasi la metà) ed è priva della rotella di controllo (che non ha del tutto convinto), ma non ha caratteristiche tali da suscitare un grande interesso.

Rimane un’ottima tastiera ideale per chi lavora in ufficio ed particolarmente consigliata per coloro che già posseggono un mouse della serie MX e possono sfruttare al massimo tutte le potenzialità di questi due dispositivi Logitech.

7.8 ★★★★☆
Non perderti le migliori news sulla tecnologia, segui il nostro canale Telegram: t.me/OutOfBitit

CANALE TELEGRAM_OUTOFBIT

Bio autore

Romano, laureato in Lettere, amante della scrittura e del suo ruolo nel descrivere e raccontare il mondo della tecnologia, del digitale e del web.
Potrebbero interessarti
PC

Come scaricare video con 4k Video Downloader

NewsPC

Lenovo Yoga 5G è il nuovo laptop 2 in 1 con Snapdragon 8cx

AndroidNewsPC

Samsung Galaxy Chromebook presentato al CES 2020: tutti i dettagli e il prezzo

PCRecensioni

Recensione mouse MX Master 3: il top per i professionisti