AndroidRecensioniSmartphone

Recensione OnePlus Nord dopo 1 mese: siamo sicuri sia un best buy?

recensione oneplus nord

OnePlusNord ha fatto tantissimo parlare di se nel momento della sua uscita sul mercato. Personalmente ho deciso di acquistarlo al day one su Amazon, mi avevano convinto le prime recensioni dei più famosi siti del settore che lo hanno presentato come uno degli smartphone best buy dell’anno per la fascia media. Ma dopo la prima settimana di utilizzo non ne ero particolarmente soddisfatto e non mi aveva entusiasmato, in particolare il comparto fotografico di cui molti parlavano davvero bene. Ho deciso così di utilizzarlo in combinata col mio Note 20 Ultra, aspettare un mesetto per i primi software update e ad oggi sono finalmente in grado di presentare una recensione onesta, completa e matura di OnePlus Nord dopo 1 mese di utilizzo.

Videorecensione dopo 1 mese

Confezione

La scatola del OnePlus Nord è davvero carina e con dettagli colorati in linea con le tinte del prodotto. La dotazione di accessori è completa: smartphone, cover in silicone trasparente, caricabatterie Warp Charge compatibile con la ricarica veloce a 30W con 5V/6A, cavo USB-USB Type C rosso, manualistica ed alcuni adesivi.

La dotazione è completa e gli accessori sono di buona qualità, l’unica nota stonata è il colore rosso del cavo, OnePlus ha tanto spinto sulla nuova colorazione ed un cavo azzurro sarebbe stato più indicato. Da sottolineare che lo smartphone arriva con una pellicola protettiva già applicata di fabbrica allo schermo. Se la cover in dotazione non vi soddisfa ti consigliamo di dare un occhio alla nostra selezione delle migliori cover per OnePlus Nord.

Costruzione, design ed ergonomia

OnePlus Nord non è un device compatto, le dimensioni sono inferiori ai device top di gamma, ma il peso ridotto e le cornici azzerate lo fanno sembrare piccolino.

Il device ha linee semplici con un design pulito ed angoli arrotondati, ma mi aspettavo un po’ più di carattere. Se escludiamo la colorazione azzurra lo smartphone risulta abbastanza anonimo, si poteva forse osare di più. Il lato frontale è sgombro ed ospita sul lato alto del display il foro per la doppia fotocamera frontale, sul lato destro troviamo il tasto power e l’utilissimo slider della suoneria (che dovrebbero iniziare a copiare anche gli altri produttori), a sinistra il bilanciere del volume, in alto il microfono ed in basso slot SIM, microfono, porta USB-C e speaker. Sul retro trova posto il blocco fotografico nero a semaforo con la quadrupla fotocamera ed il logo di OnePlus al centro.

I materiali sono un corretto mix per un device di fascia media. Fronte e retro sono realizzati in vetro Gorilla Glass 5 di ottima qualità, la scocca sembra realizzata in metallo ma in realtà si tratta di un’ottima plastica lucida. La qualità costruttiva è buona ed il device regala un buon senso di solidità e si lascia impugnare con piacere. Molto bella la colorazione Blue Marble, un piacevole azzurro, che riesce a differenziare il device dalla massa degli sterili dispositivi visti negli ultimi anni.

Le dimensioni “ridotte” (rispetto ai top di gamma) e ben bilanciate, parliamo di un device che misura 158.3 x 73.3 x 8.2 mm, ed il peso di 184 grammi ben bilanciato ci mettono fra le mani uno smartphone dall’ottima ergonomia ed impugnabile agevolmente anche con una sola mano. Il modulo fotografico non è molto esposto, ma il device posato un piano traballa, problema che può essere risolto utilizzando la cover in dotazione.

Hardware e prestazioni

La corsa hardware degli smartphone ha esaurito le vere innovazioni qualche anno fa e nel 2020 un device di fascia media, come questo OnePlus Nord, è in grado di offrire prestazioni assolutamente all’altezza delle aspettative per ogni tipologia di utilizzo.

OnePlus Nord ha un comparto hardware di buona qualità, che non fa onestamente rimpiangere i device di fascia superiore come OnePlus 8 e 8 Pro. Sotto la cover in vetro sono posizionati un processore Snapdragon 765G octa-core da 2,4 GHz, una GPU Adreno 620, 8/12 GB di RAM LPDDR4X e 128/256 GB di memoria interna UFS 2.1 non espandibile.

Personalmente ho acquistato il modello 8/128 e devo dire che le prestazioni sono assolutamente solide e convincenti per ogni tipologia di utilizzo. L’ho utilizzato come telefono principale per un mese ormai e devo dire che non ho mai riscontrato problemi o rallentamenti. Anche sotto stress ed in gaming le prestazioni sono molto buone ed il device non si scalda mai in maniera importante, questo dimostra l’ottimo lavoro di ottimizzazione fatto dal produttore. Naturalmente i tempi di risposta e di caricamento non sono gli stessi di OP8 e 8Pro, ma le performance sono più che buone.

La versione 12/256 non offre prestazioni significativamente superiori da giustificare la differenza di prezzo di 100 euro, in fase di acquisto valutate il taglio di memoria più adatto alle vostre esigenze senza dar un peso esagerato ai 4 GB di RAM aggiuntivi.

Audio e connettività

L’audio è affidato al solo speaker mono sul lato inferiore che è in grado di riprodurre un audio di buona qualità e con un volume massimo più che buono. L’audio in chiamata è di buona qualità, sia in capsula che in vivavoce. Molto piacevole la presenza dello slider della suoneria che consente di passare agevolmente fra silenzioso, vibrazione e normale, ancora non capisco perché altri produttori di smartphone Android non abbiano iniziato ad adottarlo.

Il comparto connettività è completo grazie alla presenza di 5G, DualSIM, WiFi AC Dual Band, Bluetooth 5.1, NFC e GPS. Gli assenti sono due: il compianto jack di notifica e il LED di notifica. La porta USB-C è solamente in versione 2.0 e non supporta l’uscita audio, niente di preoccupante visto che solitamente questa funzione è disponibile solamente sui modelli di fascia alta.

Per lo sblocco del dispositivo ci si può affidare a sblocco col volto e impronte digitali. Lo sblocco facciale 2D utilizza la fotocamera frontale e risulta veloce ed abbastanza preciso, con i dovuti limiti di sicurezza visto la mancanza della tecnologia 3D. Il sensore per la lettura delle impronte digitali è posizionato sotto il display e funziona benone, anche se ogni tanto non è velocissimo e qualche volta capita di dover riposizionare il dito. Non mancano poi gli smart lock di Android connessi con luoghi e dispositivi affidabili.

Display

Recensione OnePlus Nord - display schermo

Lo schermo di OnePlus Nord si avvicina davvero molto per tecnologie e funzionalità a quello dei top di gamma ed è il vero punto di forza di questo smartphone. Il pannello è un AMOLED da 6,44 pollici con risoluzione FullHD+ da 2400 x 1080 pixel, 408 ppi e rapporto 20:9. Lo schermo è in grado di funzionare ad una frequenza di aggiornamento a 90 Hz che lo rende assolutamente fluido e molto piacevole da utilizzare. Il pannello è di qualità davvero buona e riesce a garantire colori brillanti e neri profondi e consente di utilizzare differenti calibrazioni e modalità per poterlo adattare al meglio alle esigenze di ogni utente. Presente anche l’ambient display di OnePlus che consente, tramite doppio tap, di avere rapido accesso ad ora e notifiche. Manca l’always-on che dovrebbe arrivare con i prossimi aggiornamenti software e nell’upgrade ad OxygenOS 11.

Il doppio foro per la fotocamera è posizionato nell’angolo sinistro, nella parte superiore del display, e non risulta assolutamente fastidioso in fase di utilizzo. La soluzione trovata da OnePlus ci ha convinto, molto meglio del foro centrale.

Il display è la caratteristica in grado di differenziare questo prodotto all’interno della fascia media del mercato. Nella zona dei 400 euro nessun device più contare su un pannello da 90Hz con questa qualità.

Fotocamera

Il comparto fotografico, esaltato da molti recensori, inizialmente mi aveva deluso. Le foto non mi sembravano all’altezza delle aspettative, ed è per questo motivo che ho deciso di attendere un mese per ricevere i primi aggiornamenti e studiare eventuali miglioramenti. Al momento della recensione sto utilizzando la build OxygenOS 10.5.5 e devo dire che i miglioramenti attesi sono arrivati e che la qualità delle foto mi sembra nettamente migliorata rispetto alla versione iniziale del software, ma mi aspettavo comunque qualcosa di meglio.

Il quadruplo modulo fotografico posteriore è composto da:

  • ottica principale da 48 megapixel ƒ/1.75 con stabilizzazione ottica
  • ottica grandangolare da 8 megapixel ƒ/2.25
  • ottica per la modalità ritratto da 5 megapixel ƒ/2.4
  • ottica macro da 2 megapixel ƒ/2.4

L’ottica principale monta lo stesso sensore visto su OnePlus 8 e riesce a differenziarsi nella fascia dei 400 euro per la buona qualità e per la presenza della stabilizzazione ottica. Gli scatti realizzati con questa fotocamera sono buoni con foto ben dettagliate e caratterizzate per colori ben bilanciati. L’HDR e l’intelligenza artificiale svolgono bene il loro compito e riescono a migliorare il livello di dettaglio ed i colori delle foto. Le foto realizzate in condizioni di buona luce sono valide ed interessanti, ma su quelle realizzate in condizioni di media luminosità e all’interno si nota un calo della qualità e colori e dettagli maggiormente impastati, anche se gli scatti sono comunque godibili. Le foto scattate in modalità notte, in condizioni di oscurità, sono appena sufficienti, si notano dettagli più impastati ed un significativo calo della qualità complessiva degli scatti e sono appena sufficienti. Capita, di tanto in tanto, di scattare foto mosse nonostante la presenza della stabilizzazione ottica. Questo problema è migliorato con i primi aggiornamenti software ma è ancora presente.

L’ottica grandangolare funziona benone e riesce a scattare foto sufficienti solamente a patto di scattare di giorno o con buona luce. Mi aspettavo qualcosa di meglio. Le ottiche macro e bokeh sono buone solo per far numero e al lato pratico risultano inutili nella quasi totalità dei casi.

La fotocamera frontale è la migliore del settore grazie alla doppia ottica: principale da 32 MP con ƒ/2.45 e grandangolare da 8 MP con ƒ/2.45. L’ottica da 32 megapixel scatta ottimi selfie, ben definiti e con colori bilanciati, perfetti per i social. La grandangolare è una piacevole aggiunta e torna comoda per selfie di gruppo o panoramici.

I video possono essere registrati con una risoluzione 4K a 30 fps, mentre per i 60 fps bisogna accontentarsi del FullHD. La qualità dei video è sufficiente e la stabilizzazione funziona in maniera discreta, ma si doveva fare meglio a livello software. Ben realizzato il passaggio scorrevole fra la principale e la grandangolare che avviene senza scatti.

Dopo le incertezze iniziali devo dire che la fotocamera è riuscita a migliorare ma mi attendevo comunque qualcosa di meglio. Le foto scattate sono buone ed i video sufficienti. La gran parte dei recensori italiani ne parla molto bene, vien da dubitare dei miei test e dei miei metri di paragone. 

Software

Uno degli aspetti che ho sempre apprezzato degli smartphone OnePlus è il software molto simile alla versione di Android Stock che troviamo sui Google Pixel. La OxygenOS 10.5, basata su Android 10, si presenta come una delle versioni di Android più veloci, fluide e pulite disponibili. Nonostante le poche personalizzazioni troviamo a bordo tutte le feature che ci siamo abituati a vedere sugli smartphone di fascia alta: spazio nascosto per app private, app parallele per gestire account multipli, avvio veloce, zen mode per staccarsi dallo smartphone, game space, tema scuro e personalizzazioni grafiche di icone, colori e effetti.

Una versione stock di Android a cui non manca davvero nulla, l’unica pecca sono le app di casa Facebook preinstallate sul dispositivo, si possono pur sempre disinstallare ma potevano essere evitate.

Da non dimenticare che OnePlus ha assicurato 2 anni di aggiornamenti della versione Android e OxygenOS e 3 anni di patch di sicurezza.

Batteria

OnePlus Nord monta una batteria da 4.115 mAh, ci si aspettava qualcosa in più a livello di capacità ma questa misura era l’unica in grado di consentire una riduzione delle dimensioni del device. L’autonomia è buona e con un utilizzo intenso si riesce ad arrivare alla fine della giornata con un 10-20% della batteria residua. Con uso decisamente meno intenso si può pensare di coprire una giornata e mezza.

Manca la ricarica wireless, ma il caricatore veloce da 30W consente di completare la ricarica in circa un’ora e mezza.

Prezzo

I 399 € richiesti per la versione 8/128 di OnePlus Nord sono un prezzo assolutamente giusto per questo prodotto. Meno sensato il prezzo di 499 € per la versione 12/256, a quel punto conviene fare il salto ed acquistare OnePlus 8.Si possono risparmiare circa 40 euro acquistandolo su GearBest.

Conclusioni

recensione oneplus nord

Le prime impressioni non sono sempre quelle corrette, inizialmente OnePlus Nord mi aveva lasciato perplesso, ma poi gli aggiornamenti software ed una analisi più adatta ad un device di fascia media mi hanno fatto ricredere. Con questo device OnePlus è riuscita a creare il migliore smartphone di fascia media del 2020, un prodotto in grado di fare molto bene in quasi tutti i settori e dotato di un display al top ma con qualche compromesso sul comparto fotografico.

Immagini di OnePlus Nord

Giudizio finale
Confezione
8 / 10
Costruzione, design ed ergonomia
8.5 / 10
Hardware e prestazioni
9 / 10
Audio e connettività
8.5 / 10
Display
9 / 10
Fotocamera
7.5 / 10
Software
9 / 10
Batteria
8 / 10
Prezzo
8.5 / 10
La nostra opinione

Con questo device OnePlus è riuscita a creare il migliore smartphone di fascia media del 2020, un prodotto in grado di fare molto bene in quasi tutti i settori e dotato di un display al top ma con qualche compromesso sul comparto fotografico.

8.4 ★★★★☆

banner telegram - canale offerte

Bio autore

Il fondatore di OutOfBit. Recensore e presunto blogger poco tecnico ma tenace. Perito informatico, Dottore in Economia e Commercio.
    Potrebbero interessarti
    AndroidGuideSmartphone

    Galaxy Note 20 e 20 Ultra: 10 funzioni nascoste del nuovo Note

    AndroidNewsSmartphone

    Samsung lancerà un modello Fan Edition per ogni suo prossimo top di gamma

    AndroidNewsSmartphone

    Samsung Galaxy S20 FE ufficiale (sia in 4G che in 5G): tutte le specifiche delle due varianti

    AndroidGuide

    Come nascondere file e cartelle sul tuo smartphone Android