Consigli per gli acquisti

Le migliori dash cam da acquistare nel 2022 | Guida all’acquisto

Migliori dash cam

La sicurezza alla guida, si sa, non è mai troppa, e prevenire dei comportamenti che possono danneggiare la nostra salute e quella altrui è molto importante. Ma anche nel caso in cui si verifichino determinate situazioni o sinistri, è sempre meglio documentare con precisione tutto l’accaduto.

La soluzione viene trovata anche in questo caso dalla tecnologia, ed in particolare da delle apposite videocamere dedicate a chi è alla guida. In questo articolo quindi ti andrò a mostrare quelle che sono le migliori dash cam da acquistare, andando dapprima ad elencarne le caratteristiche più importanti, e poi a proporre dei specifici modelli per le diverse fasce di prezzo.

Cos’è una dash cam e a cosa serve

Dash cam è un termine inglese che tradotto alla lettera nella nostra lingua significa “telecamera da cruscotto“. In effetti questa tipologia di videocamere viene installata proprio all’interno della nostra auto, per inquadrare ciò che avviene durante la nostra esperienza di guida.

Di conseguenza è facile intuire che uno dei primi motivi per utilizzare una dash cam è ovviamente quello della sicurezza, in quanto questo dispositivo sarà in grado di registrare ciò che avviene su strada e documentare quindi il tutto in caso di incidenti, tamponamenti o qualsiasi tipo di sinistri.

Un’altra delle ragioni per usare una dash cam è anche quella dell’intrattenimento, in quanto ovviamente questa tipologia di gadget ben si presta a riprendere paesaggi mozzafiato da condividere magari sui social network più popolari.

Nei prossimi paragrafi scoprirai quindi quali sono gli aspetti da considerare prima di procedere all’acquisto di una dash cam e quali sono i migliori modelli per delle specifiche fasce di prezzo.

Le migliori dash cam da acquistare

Dash cam: quale acquistare

Prima di procedere con l’elenco delle migliori dash cam da comprare, mi sembra doveroso andare prima a spiegare alcune caratteristiche da prendere in considerazione nel momento in cui ci si avvicina alla scelta di questa tipologia di dispositivi.

Ci sono infatti una serie di specifiche tecniche da non sottovalutare all’interno di queste videocamere, alcune di queste anche essenziali; quindi, prima di avventarti nell’acquisto di una dash cam, leggi i prossimi paragrafi in cui ti spiego come scegliere una dash cam in base alle caratteristiche più importanti.

Risoluzione

Uno dei fattori più importanti da tenere a mente è decisamente la risoluzione supportata dalle ottiche di tali dispositivi. Così come avviene anche per le fotocamere o per gli smartphone, maggiore è la risoluzione e migliore sarà la nitidezza delle immagini, soprattutto quella relativa ai dettagli più piccoli o in lontananza.

Il consiglio è quello di scegliere una dash cam che supporti almeno una risoluzione pari a 1080p (Full HD), meglio ancora se si spinge fino al 4K. Fortunatamente col tempo queste specifiche sono diventate abbastanza comuni, al punto tale da poter trovare in commercio dash cam in 4K anche al di sotto dei 100€.

Chiaramente il fatto di poter contare su una risoluzione elevata non garantisce di per sé di ritrovarsi tra le mani una videocamera di altissima qualità, in quanto ci sono tante altre caratteristiche da considerare. Nelle prossime righe scoprirai quali sono.

Frame Rate

Il frame rate è un aspetto comune a praticamente tutti i dispositivi che abbiano a disposizione una videocamera. Questo altro non è che la frequenza dei fotogrammi in fase di ripresa; di conseguenza una dash cam dotata di un frame rate elevato, restituirà immagini nettamente più fluide o quantomeno non scattose.

Generalmente è consigliabile scegliere un modello che registri almeno a 30 FPS, ma oggi giorno è facile trovare in commercio soluzioni anche economiche capaci di realizzare filmati a 60 FPS se non oltre.
Ovviamente questa caratteristica va bilanciata con la risoluzione della videocamera stessa, in quanto registrare in 4K ma a 20 FPS non restituirà di certo immagini soddisfacenti; meglio a questo punto puntare ad un modello capace di riprendere a 1080p con un frame rate di 60 FPS.

Angolo di visione

Le migliori dash cam da acquistare

Caratteristica molto importante quando bisogna scegliere una dash cam è senza dubbio l’angolo di visione. Per angolo di visione (o campo di visione), si intende la larghezza dell’inquadratura che la camera riesce a riprendere, a seconda di determinate caratteristiche della sua lente.

Di solito la maggior parte dei modelli è munita di un angolo che va dai 120 ai 180 gradi, e quindi ti consigliamo di rimanere su questo range a meno che tu non abbia esigenze particolari. Un angolo minore infatti rischierà di farti perdere dei dettagli che risulteranno non inquadrabili, mentre un campo di visione maggiore tenderà a distorcere di molto le immagini.

Display

Altro fattore da tenere in considerazione è ovviamente anche il display, che può pregiudicare in maniera sensibile l’usabilità della stessa cam qualora non disponesse di determinate caratteristiche. Sono da prediligere quindi anzitutto le dash cam provviste di questa componente hardware, in quanto non tutte (specie le più economiche) ne sono dotate.

Tra quelle munite dello schermo, dai la priorità alle camere con display touch screen (per facilitarne l’interazione), e ovviamente, a quelle caratterizzate da uno schermo a colori con buona risoluzione.

Accessori

Ultimo (ma non per importanza) aspetto da considerare è quello relativo agli accessori disponibili per un determinato modello. In particolare mi riferisco soprattutto alle diverse tipologie di supporti che servono per mantenere la camera in specifiche posizioni o angolature mentre è in utilizzo.

Chiaramente in questo caso la scelta di una dash cam prodotta da un brand molto blasonato, può facilitare senza dubbio la ricerca di accessori ad hoc. Se quindi hai intenzione di posizionare la camera in uno spazio un po’ particolare o difficoltoso, o magari hai in mente determinati esperimenti, allora ti consiglio inevitabilmente di virare sui modelli realizzati da marchi conosciuti.

Ciò non toglie che anche i modelli più economici e meno popolari possano essere dotate di un parco accessori notevole, che magari vengono forniti in bundle già in fase di acquisto. Ti suggerisco quindi di dare un’attenta occhiata agli accessori disponibili per ogni modello che prenderai in considerazione.

Migliori dash cam top di gamma

Partiamo anzitutto da quelle che possiamo classificare come tra le migliori dash cam in commercio in senso assoluto. Le caratteristiche tecniche all’ultimo grido vanno tuttavia a braccetto con dei prezzi non proprio popolari, ma la scelta di uno dei seguenti modelli sicuramente non deluderà le tue aspettative.

Le migliori dash cam da acquistare

Garmin Dash Cam 66W

Garmin è un brand decisamente molto popolare, soprattutto grazie ai suoi gadget relativi alla navigazione ed alla salute. Questa Dash Cam 66W rispecchia a pieno la qualità dell’azienda, trattandosi infatti di una videocamera di fascia alta.

Il modello in questione si caratterizza per la capacità di registrare filmati molto nitidi, potendo contare sul supporto al 4K. Il campo di visione è a 180 gradi e garantisce quindi un angolo piuttosto ampio; non manca un accurato sensore GPS per la localizzazione e l’ottima app di Garmin per monitorare diversi parametri direttamente dallo smartphone.

Vantrue N2 Pro

Una soluzione alternativa rimanendo nel segmento top del mercato è la Vantrue N2 Pro. Questo modello presenta ben due sensori, per riprendere contemporaneamente sia ciò che avviene sull’asfalto, sia all’interno della vettura.

La lente principale registra ad una risoluzione pari al 4K (fino ad un massimo di 30 FPS), o in Full HD (anche a 60 FPS); l’angolo di visione è invece di 170 gradi. Sono presenti inoltre delle ottimizzazioni per un’accurata ripresa anche di notte, nonché la presenza di alcuni sensori per la rilevazione di urti e tamponamenti.

Migliori dash cam di fascia media

Nel caso in cui la cifra richiesta per le dash cam prima citate ti sembrasse troppo elevata, non preoccuparti. Al di là dei modelli top di gamma infatti, esistono delle videocamere caratterizzate da un notevole rapporto qualità prezzo; ecco qualche esempio.

Come scegliere una dash cam

Ezviz S2 Sport

Ezviz è un marchio molto conosciuto, in maniera particolare per la realizzazione di videocamere di sorveglianza e dash cam per la sicurezza alla guida. Questo modello è una specie di ibrido tra una action cam ed una telecamera da cruscotto, potendo infatti contare anche su alcune caratteristiche come l’impermeabilità.

Per ciò che concerne le specifiche per la registrazione alla guida, Ezviz S2 Sport è capace di registrare filmati ad una risoluzione massima di 1080p (Full HD) fino a 60 FPS. Il campo di visione è pari a 150 gradi, e tutti i parametri sono gestibili dall’ottima app scaricabile sia da Play Store che da App Store. Non manca infine il G-Sensor, vale a dire il sensore per la rilevazione di collisioni che avvia automaticamente una ripresa di quanto accaduto.

Xiaomi 70mai Pro

Un’ ottima alternativa alla Ezviz S2 Lite è decisamente la 70mai di Xiaomi, il brand hi-tech cinese divenuto oramai popolare in tutto il mondo.

La dash cam in questione presenta il supporto ad una risoluzione superiore al classico 1080p, mentre il refresh rate massimo si ferma ai 30 FPS. Il campo di visione è pari a 130 gradi, e non mancano caratteristiche importanti come il GPS per una accurata rilevazione della posizione ed il G-Sensor.

Migliori dash cam economiche

Qualora non avessi pretese molto elevate, sappi che il mercato mette a disposizione delle dash cam economiche caratterizzate però da prestazioni piuttosto soddisfacenti. In particolare ti suggerisco questi due modelli.

A cosa servono le dash cam

Chortau‎ B-T008

Una dash cam caratterizzata dal buon rapporto qualità prezzo è sicuramente la B-T008 di Chortau. Ad un prezzo di poco superiore ai 100€ (ma spesso in offerta al di sotto dei 60€), garantisce la possibilità di registrare sia all’interno della macchina, sia ovviamente all’esterno.

Quanto alle specifiche, il sensore principale è capace di realizzare filmati ad una risoluzione massima di 1080p, mentre l’angolo di visione è pari a 170 gradi. Questa dash cam presenta inoltre un ampio schermo da 7 pollici touch screen, utile per interagire comodamente durante la guida.

Azdome ‎IT-G63D

Altra soluzione particolarmente economica è quella proposta da Azdome. Mi riferisco al suo modello IT-G63D, che propone per meno di 100€ una dash cam dotata di GPS, G-Sensor e delle ottime caratteristiche di ripresa (rapportate al prezzo).

Il sensore principale registra infatti ad una risoluzione massima di 2160p (4K) a 24 FPS, altrimenti è possibile scalare al Full HD per ottenere un frame rate di 60 FPS. Il campo di visione è invece di 170 gradi, che garantisce quindi un angolo sufficiente per riprendere ciò che accade alle estremità della vettura.

Conclusioni

Questi erano solo alcuni tra i migliori modelli di dash cam da acquistare per determinate fasce di prezzo. Qualora volessi approfondire l’argomento ti consiglio di dare un’occhiata anche a questo articolo in cui spieghiamo come trasformare lo smartphone in una dash cam.

Potrebbero interessarti
Consigli per gli acquistiPC

Migliori docking station per ogni tipo di laptop ed esigenza

Consigli per gli acquistiGuide

Monitor curvi: quando e perché sceglierli

Consigli per gli acquistiPC

5 migliori dispositivi NAS per archiviare dati

Consigli per gli acquisti

Migliori SSD e Hard Disk esterni per Windows e Mac