Gmail è un servizio molto utilizzato e apprezzato

Google non è solo un motore di ricerca: questa immensa multinazionale infatti, offre una serie di servizi molto utili che troppo spesso vengono sottovalutati. Da Google Docs a Google Calendar, la feature più nota di the big G è molto probabilmente Gmail.

Ridurre Gmail a un semplice servizio di posta elettronica è decisamente riduttivo, visto il gran numero di funzioni che hanno consentito a questo tool di diventare un vero e proprio standard per quanto riguarda la gestione delle mail.

creare un canale youtube

Come fa Google a migliorare l’user experience?

Troppo spesso diamo per scontato il funzionamento di questa feature, ma quali “misteri” cela Gmail per essere così funzionale?

In realtà, quando ti registri a questo servizio, concedi automaticamente a Google il diritto di analizzare tutte le e-mail inviate e ricevute dal tuo account. Utilizzando degli strumenti che scannerizzano automaticamente quanto ricevuto o inviato, Gmail osserva il contenuto dell’e-mail per abilitare determinate funzionalità.

Lo smistamento della posta

L’esempio più chiaro in tal senso è la gestione della posta prioritaria. Questa infatti viene suddivisa automaticamente in Importanti, Speciali e Posta in arrivo. Tale operazione viene effettuata in automatico da una sorta di IA che Gmail utilizza a tal proposito.

Per questo riguarda la versione mobile, la tua app mobile sincronizzerà solo i messaggi per entrambe le caselle di posta in arrivo, il che significa che riceverai notifiche solo se un messaggio viene visualizzato nella posta in arrivo nelle suddette tre categorie. Non vi saranno messaggi o notifiche per lo spam, che potrai controllare ciò che vi va a finire.

Naturalmente i filtri non sono perfetti e, per essere sicuro di non farti scappare malauguratamente una mail importante, è sempre consigliato dare un’occhio allo Spam di tanto in tanto.

La sicurezza

Oltre a utilizzare gli scanner automatici per filtrare le e-mail importanti, Gmail utilizza i dati acquisiti in questo modo per effettuare un altro tipo di filtraggio: ovvero operare per eliminare di malware e spam.

Come saprai, la posta elettronica è spesso un veicolo piuttosto usato da malintenzionati che intendono diffondere malware, spam e virus.

Questi fastidiosi “intrusi” sono in continua evoluzione e, proprio per questo motivo, i filtri di Gmail sono in costante all’erta per monitorare le dinamiche sfuggenti di questi minuscoli software. Google ha bisogno di analizzare un ampio campione di dati per trovare casi che aiuteranno a rivelare casi futuri: anche in questo caso, la scannerizzazione della nostra posta è una fase molto importante.

recuperare account Gmail

Smart Reply

Per gli utenti mobili è già disponibile una funzione denominata Smart Reply, ma di cosa si tratta?

Questa feature si appoggia anch’essa sugli scanner automatizzati: grazie al suo lavoro, Google può effettuare delle risposte rapide alle mail senza dover digitare nulla.

Mentre scrivi email, Smart Reply modifica i suggerimenti in base al modo in cui comunichi. Si tratta di una funzione piuttosto controversa e considerata da molti utenti un po’ troppo invasiva.

Le sinergie di Gmail

Come già accennato, Google offre una serie di feature collegate tra loro. Gmail infatti può interagire con altre funzioni facenti parte della suite, offrendo una user experience di altissimo livello.

Chiaro esempio in tal senso è il connubio vincente con Google Calendar. Gmail può determinare se un’email contiene informazioni su voli, hotel, ristoranti o eventi e, quando vede queste informazioni, le utilizza per creare un evento apposito su Google Calendar.

Non solo: se vengono inviate delle email per quanto riguarda questo evento, Gmail aggiornerà l’evento del calendario per riflettere le nuove modifiche.

Compilazione automatica

Tra le varie funzioni offerte da Gmail, figura anche una comoda compilazione automatica dei contatti salvati. Utilizzando i Google Contacts (che sincronizza automaticamente i contatti con gli eventuali dispositivi Android), Gmail può aiutarti a comporre email in maniera rapida ed efficace.

Invece di digitare interamente l’indirizzo email, puoi semplicemente digitare il nome e Gmail ti suggerirà direttamente l’indirizzo di posta.

Gli spazi pubblicitari

Difficile definire se ciò è un vantaggio per noi comuni utenti, sicuramente lo è per Google che con le inserzioni pubblicitari ci guadagna parecchio denaro.

Gmail contribuisce alla creazione di annunci più personalizzati fornendo all’utente gli strumenti per eliminare gli annunci pubblicitari che non desidera vedere: così facendo vengono affinate le pubblicità e, dopo un po’, vengono proposte solo quelle in linea con il target.

Questione privacy

Tutto ciò può essere letto in chiave critica: Google di fatto, seppur in maniera automatizzata, legge le nostre mail e invade la nostra privacy. Ciò che avviene, in parole povere è proprio questo… eppure, ciò aiuta ad offrire un servizio accurato e utilità spesso piuttosto interessanti.

D’altronde, come si suol dire, non esiste nulla di gratuito: il prezzo da pagare per un servizio tutto sommato ottimo, sono proprio le pubblicità appena citate e un pizzico di privacy.