Tra i prodotti più significativi delle moderne tecnologie troviamo sicuramente i fitness tracker, i “braccialetti digitali” che misurano il proprio stile di vita e danno informazioni utili per migliorarlo. Ancor più degli smartwatch, i fitness tracker sono dispositivi flessibili che si adattano alle diverse esigenze e hanno uno stile e un design tra il raffinato, l’elegante e lo sportivo che permette di indossarli in qualsiasi circostanza e con qualsiasi abbigliamento.

I migliori fitness tracker per tipo di sport

Abbiamo più volte avuto modo di parlare dei migliori fitness tracker dedicati a una singola disciplina sportiva. Nelle scorse settimane abbiamo visto i fitness tracker dedicati alla bicicletta, agli amanti della corsa, a chi pratica nuoto e, ancora, a chi si dedica ad attività multisport. Per ogni tipo di disciplina sportiva e atletica c’è un dispositivo wereable da indossare e utilizzare. L’importante è scegliere sempre il migliore, quello che meglio risponde agli obiettivi che si vogliono raggiungere.

Tecnologia wearable

Tecnologia wearable
Tecnologia wearable

La loro funzione è estremamente semplice, seppur molto diversificata: monitorare l’attività fisica grazie ai numerosi sensori di cui sono dotati. Questi dati vengono poi elaborati grazie al software interno (o tramite sincronizzazione con lo smartphone) e restituiti sotto forma di alert e indicazioni utili per migliorare il proprio benessere.

Il fitness si occupa proprio di questo, dello stato di forma delle persone, e questi braccialetti tracciano (tracker appunto) tutte quelle informazioni utili a questo scopo. Troviamo quindi il contapassi, il cardiofrequenzimetro, il GPS e tanti altri sensori che riescono a fornire indicazioni utilissime da utilizzare durante tutto l’arco della giornata. Comprendendo sia quando si è svegli che quando si dorme, sia quando si è attivi che quando si è inattivi.

Come scegliere un fitness tracker

Come scegliere un fitness tracker
Come scegliere un fitness tracker

Se vi è mai capitato di guardare la categoria apposita negli store digitali vi sarà subito apparso evidente come esistano centinaia di modelli di fitness tracker, da quelli più economici a quelli dal costo più sostenuto. Nonostante i fitness tracker siano solitamente i dispositivi più economici tra quelli wearable, molto spesso integrano tante di quelle funzionalità e tecnologie che conseguentemente anche il prezzo aumenta.

Vogliamo con questa guida all’acquisto tracciare un identikit completo dei fitness tracker, capendo come sono fatti, cosa aspettarsi da loro, per quali scopi utilizzarli e quindi capire su quali tecnologie puntare per migliorare il proprio stato di forma.

Benessere e tecnologia

Benessere e tecnologia
Benessere e tecnologia

All’inizio abbiamo detto che i fitness tracker sono uno di quei prodotti più significativi delle moderne tecnologie. Questo è confermato dal fatto che si tratta di dispositivi sui quali tanto si sta investendo e per molti aspetti tanto ancora si investirà, quando verranno potenziati ulteriormente. Ad oggi sono tante le funzioni e le utilità di questi dispositivi wearable, ma esiste ancora un ampio margine di intervento sul quale si sta lavorando. Trattandosi di dispositivi atti a monitorare lo stato di forma e di salute, infatti, molto c’è ancora da fare per poter utilizzare la tecnologia verso questo scopo.

C’è chi considera i fitness tracker solo come meri accessori che inviano il numero di passi quotidiani che si sono compiuti e chi invece li utilizza a livello professionale per migliorare le proprie prestazioni atletiche e per ottimizzare i propri allenamenti. Si sta lavorando molto per poter permettere di avere al polso un dispositivo capace di monitorare 24 ore su 24 le principali funzioni del corpo umano (pressione, attività cardiovascolare, eccetera). Con l’obiettivo di integrarvi anche quelli specifici relativi a determinate malattie, potendo quindi fornire un livello di assistenza notevole, soprattutto in termini di frequenza e rapidità di intervento.

Questi dispositivi sono infine ottimi per l’utilizzo quotidiano, soprattutto per coloro che hanno uno stile di vita piuttosto sedentario e vogliono avere uno strumento cui affidarsi, come una sorta di personal trainer personale, per migliorare la propria forma fisica e il proprio benessere generale.

Cosa valutare in un fitness tracker

Vediamo quindi quali sono gli aspetti tecnici da considerare per l’acquisto di un fitness tracker.

L’aspetto

Aspetto e design
Aspetto e design

In maniera molto sintetica si può definire il fitness tracker come un braccialetto digitale. Si tratta infatti di un device da mettere al polso e che lavora autonomamente e con il quale si possono svolgere diverse funzioni. In base alla tipologia di tracker è possibile avere a disposizione un piccolo display (a colori o monocromatico, touch o con tasti fisici, retroilluminato o no) con il quale interagire e ricevere le varie informazioni. In assenza di display sono presenti dei led di notifica e tutta l’attività di monitoraggio è poi trasferita all’applicazione dello smartphone.

Dal punto di vista estetico i tracker si dividono in modelli dal design più sportivo a quelli dal design più classico. Possono essere composti da un cinturino nel quale si inserisce il corpo vero e proprio oppure da un modello unico che non permette di sostituire il cinturino. La possibilità di sostituirla offre anche una maggiore autonomia di personalizzazione, potendo acquistare cinturini di diverso materiale e colore.

Le funzionalità

Funzionalità fitness tracker
Funzionalità fitness tracker

Cosa può fare un fitness tracker? Come abbiamo anticipato sono tantissime le funzionalità di questi dispositivi, ma per scegliere adeguatamente il modello da acquistare è bene interrogarsi su cosa il fitness tracker può fare per aiutare a raggiungere i propri obiettivi. Fondamentalmente un fitness tracker è dotato di sensore per la rilevazione della frequenza cardiaca (cardiofrequenzimetro), contapassi, rilevazione delle calorie bruciate, monitoraggio delle ore di riposo e in alcuni casi anche sistema per la regolamentazione dell’alimentazione. A queste funzioni vanno aggiunte quelle di sveglia e promemoria e quelle di gestione delle notifiche dello smartphone. All’interno di ogni singola funzione, soprattutto quelle legate al fitness e allo sport, ci sono poi diversi livelli di qualità, precisione e affidabilità.

Il software

Software e app
Software e app

I principali fitness tracker hanno un software compatibile con il sistema operativo Android, altri anche con quello iOS. Nella scelta del miglior modello da acquistare è bene orientarsi verso un dispositivo che possa interagire con il proprio smartphone, che è un aspetto essenziale per il loro funzionamento. Un aspetto da considerare è quello della possibilità di questi dispositivi di ricevere le notifiche del telefono e, nei modelli di fascia più alta, anche di poterle visualizzare e gestire (e non solo visualizzare).

La compatibilità

Compatibilità fitness tracker
Compatibilità fitness tracker

I fitness tracker sono dispositivi che lavorano principalmente sfruttando lo smartphone. Sia in termini di connessione che per le diverse funzionalità dell’applicazione dedicata. Quando si procede all’acquisto di un dispositivo di questo tipo non bisogna trascurare di verificare che sia compatibile con il sistema operativo del proprio smartphone. Solitamente i fitness tracker sono compatibili sia con i dispositivi Android che con quelli iOS, ma è sempre bene analizzare meglio questo aspetto. Anche perché in molti casi una completa compatibilità permette di accedere a una serie di funzionalità maggiori e migliori.

Allo stesso tempo la compatibilità non è solamente quella tra fitness tracker e smartphone, ma anche quella tra fitness tracker e altri dispositivi di rilevamento fisico. Un caso esemplare è quello delle fasce cardio (ma non è il solo); questi dispositivi possono lavorare insieme e contemporaneamente, sviluppando analisi sempre più dettagliate e utili. In base alle proprie esigenze e al tipo di attività che si vuole svolgere, è fondamentale valutare la piena compatibilità tra tutti i dispositivi tecnologici che si utilizzano quotidianamente e quando ci si allena.

Impermeabilità

Impermeabilità e resistenza
Impermeabilità e resistenza

Un fattore tecnico fondamentale è quello dell’impermeabilità. Molti modelli sono resistenti all’acqua, ma è bene comprendere fino a che punto. In alcuni casi, infatti, si tratta di una resistenza agli schizzi, altri alla possibilità di poterlo tenere al polso anche sotto la doccia o quando piove. Per altri modelli c’è la possibilità di poterlo indossare anche quando si è in piscina con le relative funzioni di misurazione.

L’autonomia

Batteria e autonomia
Batteria e autonomia

Infine, come per tutti i dispositivi tecnologici, è importante comprendere l’autonomia. Per i fitness tracker, essendo piccoli e compatti, solitamente parliamo di una durata che va nell’ordine delle settimane, in alcuni casi anche dei mesi. Molto dipende dal tipo di sensori presenti; nei modelli con GPS inevitabilmente la durata cala, ma aumentano le funzionalità.

Conclusione

Dispositivi wereable
Dispositivi wereable

Abbiamo fatto una panoramica completa e dettagliata sui fitness tracker che ci ha portato a conoscerne i tanti dettagli che li caratterizzano. È un settore molto vario e articolato pieno di modelli versatili e belli anche come accessori per il proprio abbigliamento. In circolazione esistono tantissimi modelli e si può decidere se iniziare con uno base e più economico per poi salire di livello oppure affidarsi subito ad un modello completo con tutte le funzionalità di cui si ha bisogno per raggiungere e mantenere il proprio stato di forma.