Dove posizionare il router per migliorare il WiFi a casa  

Seguici su Google News

Vuoi sapere dove posizionare il router per migliorare il WiFi a casa? Niente paura, in questa breve guida ti daremo alcuni semplici suggerimenti per migliorare la tua connessione. Oggi, internet è diventato parte integrante delle nostre vite: ci serve per lavorare, per tenerci in contatto con amici e familiari lontani, per goderci i migliori film e le nostre serie tv preferite, per giocare e per svolgere una lunga serie di attività quotidiane. Ecco perché essere in possesso di una connessione Internet affidabile a casa è fondamentale. Spesso e volentieri capita di non riuscire a guardare un film o ascoltare la musica in streaming perché il WiFi “non funziona” o funziona male. Sebbene molti problemi possano essere effettivamente dovuti a disfunzioni sulla linea o a problemi con l’operatore, spesso basta adottare alcuni semplici accorgimenti per risolvere ogni piccolo problema. Oltre ad affidarsi a un buon operatore infatti, occorre sapere quali sono i migliori punti della casa per posizionare il router e migliorare il WiFi. Spesso, anche la posizione scelta dal tecnico dell’operatore potrebbe non essere quella ottimale. Diamo un’occhiata a come capire dove posizionare il router per scongiurare fastidiosi problemi alla linea e goderci le nostre attività preferite in santa pace.

dispositivi connessi su reti wifi

Acquista il router giusto per il tuo spazio

Ovviamente, il primo passo per ottenere una connessione stabile e in grado di consentirti di svolgere le tue attività preferite senza intoppi è quello di acquistare le apparecchiature giuste. Non tutti i router sono uguali, e le dimensioni della tua casa e delle tue stanze sono elementi fondamentali per determinare quale tipo di dispositivo sia più adatto a te. Generalmente, per maggior parte degli appartamenti e delle case più piccole di 1.5000 metri quadrati un unico accesso wireless dovrebbe essere più che sufficiente. Per le case più grandi e costruite su più piani invece, vale la pena prendere in considerazione l’idea di aggiornare a una rete mesh per offrire all’intera abitazione una copertura uniforme e in tutte le stanze. In breve, una volta installato l’access point principale basterà installare un nodo coordinatore in ogni punto della casa in cui il segnale non arriva. In ogni caso, indipendentemente dal fatto che tu abbia installato un router singolo o una rete mesh, il luogo in cui lo posizionerai è molto importante. Vediamo quindi come posizionare il router per migliorare il WiFi.

Dove posizionare il router per migliorare il WiFi?

Quando ci si trasferisce per la prima volta in una nuova casa o in un nuovo appartamento, il router viene solitamente installato lungo il muro in uno degli angoli più remoti della casa. Questo succede perché il compito del tecnico è semplicemente quello di impostare la connessione, non ottimizzare la rete. Purtroppo quella parte spetta a te, ma niente paura: con alcuni semplici accorgimenti potrai ottenere una connessione stabile e senza intoppi. Vediamo come fare.

router wifi montaggio parete

Scegli una posizione centrale

I router sono progettati per inviare il segnale in tutte le direzioni, quindi se viene lasciato in un angolo della casa, una percentuale significativa della copertura wireless viene sprecata. Ecco perché la soluzione migliore è mettere il router in una posizione centrale della casa o dell’appartamento in modo da ottenere un segnale forte in tutte le stanze della casa.

Posiziona il router in alto

I punti di accesso wireless tendono a diffondere i loro segnali più forti verso il basso. Ecco perché, quando si sceglie dove posizionare il router per migliorare il WiFi è consigliato scegliere un posto il più in alto possibile in modo da massimizzare la copertura. Per esempio, potrai montarlo su una libreria, su uno scaffale alto o semplicemente nella parte alta di un muro. Su Internet potrai trovare tantissimi supporti a parete personalizzati per router specifici.

Posiziona il router lontano da altri dispositivi

Se hai già montato il router in una posizione centrale e alta della casa e sperimenti ancora fastidiosi problemi di connessione, prova ad allontanarlo da altri dispositivi elettronici. Più ostacoli e dispositivi ci saranno vicino al router, più probabilità ci saranno di creare delle interferenze. Uno dei dispositivi in grado di interferire col segnale del router è il forno a microonde, che emette la stessa tipologia di segnale. Anche i televisori di grandi dimensioni, se posizionati nei pressi del router, possono creare fastidi sulla linea e bloccare fisicamente il segnale. I dispositivi elettronici però non sono gli unici a disturbare potenzialmente la linea. Anche mobili ingombranti e di grosse dimensioni non andrebbero mai posti nei pressi del router. Lo stesso vale per gli acquari e altri soprammobili contenenti acqua e altri liquidi.

Le antenne sono importanti

Guardandoti un po’ intorno, avrai notato che alcuni router hanno fino a otto antenne, mentre altri non ne hanno nessuna. Le antenne sono molto importanti, poiché consentono di orientare il segnale nella direzione desiderata. Se sul tuo router sono presenti più antenne, potrai orientarle in più direzioni in modo da ottenere un segnale più forte in più stanze della casa. Potrebbe essere necessario sperimentare un po' per trovare la configurazione più efficace. Il segnale emesso da ciascuna di queste antenne uscirà come un'onda che viaggia in tutte le direzioni e perpendicolare all'antenna stessa. Questo significa che un’antenna verticale sarà più utile nelle case a un piano, mentre un'antenna orizzontale o ad angolo emetterà un segnale che viaggia verso l'alto, che potrebbe rivelarsi molto più utile in una casa costruita su più piani.

Prova a mappare il segnale

Nelle situazioni in cui le hai provate tutte e il WiFi continua a dare problemi, può rivelarsi molto utile mappare il segnale nella tua casa in modo da individuare le aree che presentano lacune o nella tua copertura. Mappare la casa serve proprio a individuare i punti deboli della casa per capire come agire. Per farlo potrai utilizzare app come NetSpot, pensate appositamente per aiutarti a risolvere tutti quei piccoli e fastidiosi problemi di connessione in grado di rendere frustrante ogni attività.

Seguici su Telegram per ricevere le migliori offerte tech
Argomenti:

Chi siamo?

OutOfBit è un progetto nato nel Maggio 2013 da un’idea di Vittorio Tiso e Khaled Hechmi. Il progetto nasce per creare un sito di blogging che sappia differenziarsi ed appagare il lettore al fine di renderlo parte fondamentale del blog stesso.
Entra nello staff
COPYRIGHT © 2021 OUTOFBIT P.IVA 04140830243, TUTTI I DIRITTI RISERVATI.
crossmenu linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram