GuidePC

Come risolvere il problema di avvio lento di Windows 10

Come risolvere il problema di avvio lento di Windows 10

E’ praticamente impossibile preservare la velocità di un computer con sistema operativo Windows 10 nel tempo. Appena acquistato, il laptop è in grado di avviarsi in pochi secondi ma diventa più lento nel corso del tempo, specialmente a seguito dell’uso frequente e dell’installazione di molti aggiornamenti.
Come risolvere il problema di avvio lento di Windows 10

Lo sappiamo: può essere davvero molto frustrante aspettare a lungo per un avvio o un riavvio del pc. Per fortuna, esistono molti modi per cercare di risolvere il problema di avvio lento di Windows 10: te li spieghiamo tutti, nella nostra guida.

Disattiva l’avvio rapido

Partiamo dalla funzione integrata denominata “Attiva avvio veloce” che, sulla carta, dovrebbe essere in grado di migliorare il problema di avvio lento di Windows 10. Per accedervi, avvia “Impostazioni di alimentazione e sospensione” dal menu Start e vai su “Impostazioni di alimentazione aggiuntive”. Quindi vai a “Scegli cosa fanno i pulsanti di accensione”: dovresti visualizzare la seguente schermata:

Risolvere avvio lento Windows 10

Se hai disattivato la modalità ibernazione in passato e non compare più nel menù Start, dovrai riattivarla. Per farlo esegui i seguenti comandi:

  • Avvia il prompt dei comandi in modalità amministratore. Per farlo cerca cmd.exe dal menù start, fai click con il tasto destro sulla voce che ti viene mostrata e scegli “Esegui come amministratore”
  • Copia e incolla il comando powercfg /hibernate on . Premi invio per eseguirlo

A questo punto, vai su “modifica le impostazioni attualmente non disponibili” e disattiva l’opzione di avvio rapido.

Dopo aver effettuato questo cambiamento, dovresti notare un miglioramento immediato dei tempi di avvio e riavvio. Se hai già impostato questa funzione ma non hai constatato alcun miglioramento, vai al passaggio successivo.

Disabilita il sottosistema Linux per Windows

Come molti altri utenti Windows potresti aver attivato anche tu il sottosistema Windows per Linux. Se ciò non è strettamente necessario, ti consigliamo di disabilitare questa impostazione. Il motivo è che questa comoda funzionalità per gli smanettoni in realtà introduce un carico addizionale sul sistema operativo in quanto Windows deve anche avviare il sottosistema.

Per disattivare questa funzionalità cerca, dopo aver cliccato sul menù Start, “funzionalità windows” e clicca su “Attiva o disattiva le funzionalità di Windows”.

Deseleziona la casella “Sottosistema Windows per Linux”: l’applicazione delle modifiche richiederà un po’ di tempo, quindi dovrai essere paziente. Una volta completate le modifiche richieste, devi riavviare il PC per completarne l’installazione. Anche in questo caso, il riavvio del computer ti porterà via un po’ di tempo.

Ottimizza le impostazioni di configurazione del sistema

Il tuo computer con sistema operativo Windows impiega molto tempo per permetterti di visualizzare la schermata di accesso? Puoi ridurre il tempo andando su “Boot” e abbassando il valore di timeout da 30 secondi predefinito a circa 5 o 10 secondi.

Vai sul menù Start ed accedi a “msconfig.exe”, l’app di configurazione del sistema di Windows 10 ed eseguilo come amministratore. Nella scheda “Avvio” modifica il valore di timeout da 30 a 5/10 secondi.

A questo punto vai nel “menù servizi”, dove potrai visualizzare tutti i servizi in esecuzione sul sistema Windows. L’opzione “nascondi tutti i servizi Microsoft” è disabilitata per impostazione predefinita. Devi però abilitarla in modo da poter ridurre al minimo l’impatto dei servizi non Microsoft sul sistema.

Di seguito puoi vedere alcuni programmi Google che consumano risorse preziose nella memoria di sistema. Fai clic su “Disattiva tutto” in modo da disattivare – in maniera sicura – questi programmi.

ravvio Windows 10 lento

Il prossimo step prevede di disabilitare l’avvio di default di alcuni programmi. Per farlo vai sul Task Manager premendo CTRL + ALT + CANC. A questo punto, vai alla scheda Avvio e disabilita tutti i programmi non necessari che possono influenzare negativamente sui tempi di avvio del sistema operativo Windows 10.

Tutte queste modifiche hanno bisogno di tempo: attendi con pazienza.

Riduci la memoria virtuale ai valori consigliati

In alcuni casi, la riduzione della memoria virtuale nel paging può migliorare il tempo di avvio. Puoi accedervi dal menù start scrivendo “adjust the appearance and performance of Windows” anche se il tuo OS è in italiano.

Vai sulla scheda Avanzate, “Regola per ottenere le migliori prestazioni di” e scegli servizi in background.

A questo punto è ora di cambiare anche la memoria virtuale, premendo sul pulsante “Modifica…” poco sotto. Se ti accorgi che la memoria virtuale attualmente allocata è molto più alta di quella consigliata, allora questo può rallentare l’avvio di Windows. Ottimizza questi valori alle cifre consigliate.

Aggiorna i driver video

Anche i driver video obsoleti possono essere la causa dell’avvio (e del riavvio) lento del sistema operativo. Infatti i prodotturi di GPU, siano esse integrate (Intel) o separate (AMD e NVidia) rilasciano frequentemente aggiornamenti che vanno a risolvere bug che impattano sicurezza e prestazioni.

La procedura per aggiornare la GP è semplice! Premi Win + X per selezionare “Gestione dispositivi”. Vai su “Schede video” e seleziona “Aggiorna driver”. A questo punto, seleziona “cerca automaticamente i driver più recenti” e windows 10 farà il lavoro “sporco” per te.

Se i driver installati sul tuo computer sono molto recenti, allora visualizzerai il messaggio “il driver più aggiornato è già installato”. In caso contrario, il sistema importerà un nuovo driver che potrebbe migliorare i tempi di avvio e riavvio del sistema operativo.

Riduzione dello spazio grazie alle proprietà di distribuzione del software

Per eseguire ques’ultimo punto richiede di andare a pulire una sottocartella di Windows che tende a riempirsi eccessivamente di file inutile. Per prima cosa premi sull’icona dell’Esplora Risorse, clicca sul tuo hard disk principale (di norma è “C:”) e poi accedi alla cartella Windows. Qui troverai la sottocartella: “Software Distribution”. Sono i file di cache che si accumulano a causa di molti aggiornamenti legacy. La buona notizia è che puoi eliminare questi file in maniera drastica, quasi riducendoli a zero!

Fare pulizia dei file della cache presenti nelle proprietà di distribuzione del software è sicuramente un modo molto accurato ed avanzato per migliorare i tempi di avvio e riavvio del pc.

Scansione antivirus ed il controllo del disco per garantire l’integrità del PC

riavvio lento Windows 10

Eccoci all’ultimo metodo che puoi mettere in pratica per risolvere i problemi di lentezza del tuo pc: devi assicurarti che il tuo computer abbia la “Protezione da virus e minacce” abilitata. Come ben sai, i computer infettati da malware sono sempre più lenti ad avviarsi. Puoi effettuare questo controllo scrivendo nel menù start “Windows Security” ed eseguendo la scansione dell’intero PC, una volta aperta la schermata riepilogativa, alla ricerca di potenziali minacce.

Conclusioni

I metodi che ti abbiamo appena spiegato dovrebbero essere in grado di risolvere il problema dell’avvio e del riavvio lento di Windows 10. Ovviamente i nostri suggerimenti non ti aiuteranno a rendere il tuo vecchio computer veloce come quando lo hai acquistato ma possono aiutarti a ridurre drasticamente il tempo di riavvio e di avvio.

Windows 10 ti dà altri grattacapi? Leggi la nostra guida su come come risolvere i problemi di avvio di Windows 10 e come risolvere i problemi audio di Windows 10.


Fonte maketecheasier

Potrebbero interessarti
GuidePCWindows

Come risolvere l'errore WDF_Violation di Windows

Consigli per gli acquistiPC

Migliori mouse verticali sul mercato | Guida all'acquisto

AndroidGuideGuidePC

Come collegare il tuo smartphone Android con un PC Windows 11

GuidePC

Quattro segnali che indicano che devi sostituire la vecchia tastiera