AccessoriAndroidRecensioni

Recensione Amazfit Neo: Amore a prima vista!

recensione amazfit neo - colorazioni


Quando ho visto il nuovo Amazfit Neo è stato amore a prima vista. Mi sono tornati subito in mente i vecchi orologi Casio, quelli che portavo alle elementari ed alle medie, e che erano davvero una figata pazzesca. Plastica nera, schermo retroilluminato, sveglia e cronometro: erano veramente il meglio che si poteva desiderare per un piccolo orologio digitale negli anni ’90.

Avevo pensato qualche tempo fa, scrivendo l’articolo sui migliori orologi retrò in pieno stile nerd, che sarebbe stato davvero figo vedere Casio combinare il suo design classico alle funzionalità basilari di uno smartwatch. Ci ha pensato Amazfit che ha realizzato Amazfit Neo, quello che potrebbe essere definitivo come l’orologio smart degli anni ’90.

Ho utilizzato Amazfit Neo, che potete acquistare per 33,99 € sul sito di TomTop, per più di un mese ormai e sono finalmente pronto a farvi sapere cosa ne penso nella mia recensione onesta di Amazfit Neo

Videorecensione di Amazfit Neo

Com’è costruito Amazfit Neo – Costruzione e design

recensione amazfit neo - colorazioni

Piccola premessa: nella scatola ci sono solamente orologio, cavo per la ricarica ed un piccolo manuale.

Se dovessi scegliere solamente due aggettivi (uno non basta) riassumerei il tutto con: minimal e retrò.

Il design riprende a larghe mani quello dei classici Casio, troviamo quindi linee semplici e squadrate che lo rendono un prodotto vecchio stile: pratico e robusto. Il design risulta quindi minimale e semplice ed in grado di adattarsi ad abbigliamenti sportivi e formali senza particolari problemi.

Nella versione nera gli unici tocchi di colore sono gli indicatori rossi di metà schermo, assolutamente inutili ma carini dal punto di vista estetico.

La cassa è realizzata interamente in buoni materiali plastici che rendono l’orologio davvero leggero, soli 32 grammi, e comodo da indossare anche quando si fa sport. L’ergonomia è esaltata da un cinturino in gomma molto comodo e confortevole ed adatto a differenti taglie di polso. Sui lati sono presenti 4 pulsanti fisici zigrinati che ci permettono di scorrere fra le funzionalità del device. Nella parte interna della cassa è posizionato un disco in plastica che aderisce bene al polso e che ospita il sensore per il battito cardiaco ed i pin per la ricarica.

Amazfit Neo è resistente alla polvere e all’acqua fino a 50 metri di profondità, potete quindi tenerlo sempre addosso mentre fate la doccia o andate in piscina senza il rischio di rovinarlo.

Hardware e display

recensione amazfit neo - schermo

C’è davvero poco da dire relativamente al comparto hardware. All’interno della scocca sono posizionati i classici sensori che permettono di rilevare i movimenti e di calcolare passi, distanza e calorie bruciate. Il sensore ottico PPG BioTracker 2 monitora il battito cardiaco 24 ore su 24 con risultati abbastanza precisi ed in linea con quelli di prodotti di fascia superiore di Amazfit come la nuova Amazfit Band 5.

Amazfit Neo monta un piccolissimo speaker, direi più un cicalino, in grado di riprodurre un singolo suono che servirà per notifiche e chiamate in arrivo. Un funzionamento interessante questo che va a sostituire la vibrazione, a discapito però della sobrietà (l’orologio suona insistentemente all’arrivo di una chiamata).

Lo schermo mi ha di nuovo proiettato negli anni ’90 grazie al display da 1,29 pollici in bianco e nero. Lo schermo si caratterizza per un cerchietto nella parte in alto a sinistra dove ci viene data indicazione della modalità smart di funzionamento, questo ci permette di capire a colpo d’occhio quale funzionalità stiamo controllando. Altro punto importante è che l’ora ed i dati sul display sono sempre disponibili, una sorta di always-on in stile anni 90, e c’è la possibilità di attivare la retroilluminazione, bella ed uniforme a differenza dei vecchi Casio, con la rotazione del polso o premendo un pulsante fisico. La leggibilità è sempre perfetta, nessun problema sotto la luce diretta del sole o di notte grazie alla retroilluminazione.

La connessione con lo smartphone avviene tramite Bluetooth 5.0 LE che garantisce una comunicazione stabili e consumi ridotti.

Come funziona e cosa può fare? – Software e app

recensione amazfit neo - durante l'allenamento

Amazfit Neo è in grado di rilevare una sorprendente serie di dati, tenuto conto del suo prezzo di vendita: oltre ai classici dati di passi, calorie e distanze vengono analizzati anche il battito cardiaco H24, la qualità del sonno, l’indice PAI e viene tenuta traccia delle attività sportive (una volta avviate da app).

Il sistema dell’orologio ci permette di scorrere fra le funzionalità dell’orologio e di controllare: passi, distanza percorsa, calorie bruciate, indice PAI, battito cardiaco, meteo, modalità non disturbare, cronometro, sveglia e batteria. Non male per un simil Casio. La modalità non disturbare può essere accesa e spenta o lasciata in modalità smart, in questo caso l’orologio capirà quando stiamo dormendo e non ci disturberà con eventuali notifiche. Da non dimenticare che a schermo sono sempre visibili data ed ora, secondi compresi.

L’applicazione Zepp, disponibile per iOS e Android, permette di gestire al meglio tutte le funzionalità del prodotto. L’app inizia a sentire il peso di qualche anno senza particolari aggiornamenti ed avrebbe bisogno di una sistemata.
Nella schermata principale sono raccolti tutti i dati fisici con i relativi grafici. Da qui è possibile far partire il tracking degli allenamenti, ridotti a corsa, camminata e ciclismo, che funzionano bene e che combinano i dati fisici dello smartwatch a quelli del GPS del telefono al fine di darci un report completo di distanze, altezze e dislivelli relativi alle nostre attività fisiche. Non è certo uno sportwatch professionale, ma riesce a comportarsi bene come fitness tracker per un po’ di attività fisica. Durante gli allenamenti si vede sul display un riepilogo del tempo e della distanza percorsa. Non capisco perché Amazfit non abbiamo reso disponibili più tipologie di sport, i dati ci sono, bastava aggiungere le funzionalità di tracking.
Dal pannello del profilo possiamo invece personalizzare il lato software e delle notifiche dello smartwatch. Nel dettaglio è possibile impostare le notifiche, sveglie, avvisi di sedentarietà ed obiettivi giornalieri. Oltre a questi dettagli è possibile scegliere il polso su cui si porta l’orologio, gli orari di funzionamento dell’accensione dello schermo con la rotazione del polso, il rilevamento della frequenza cardiaca, l’ordine delle schermate dell’orologio ed il meteo.
Un’aggiunta utile è la gestione delle impostazioni del suono, da qui è possibile quali sono le attività o le funzioni che possono far emettere suoni allo smartwatch. Il mio consiglio è sicuramente quello di disattivare i toni dei tasti che risultano essere abbastanza fastidiosi.

Le notifiche di app, chiamate ed SMS, vengono segnalate grazie ad un cicalio dell’orologio che richiama la nostra attenzione. Durante la ricezione di una chiamata è anche possibile vedere il nome di chi ci sta chiamando sullo schermo. Per app ed SMS invece dovremmo accontentarci di un suono e di un’icona senza alcuna possibilità di leggerne i contenuti.

Quanto dura la batteria? – Autonomia

Amazfit Neo monta una batteria da 160 mAh in grado di garantire un’autonomia mostruosa: circa 1 mese di utilizzo con monitoraggio del battito cardiaco e notifiche sempre attive per chiamate e SMS. L’autonomia scende di qualche giorno se aumentate il numero delle app sincronizzate, ma sarà sempre incredibile.

Dove comprare Amazfit Neo al miglior prezzo?

Amazfit Neo ha un prezzo ufficiale di vendita di 39,99 €, il sito migliore dove acquistarlo al miglior prezzo è sicuramente TomTop che lo vende a 33,99 € e ci permette quindi di risparmiare un po’.
Il rapporto qualità-prezzo è eccezionale, credo di poterlo definire senza problemi un best buy se state cercando uno smartwatch con questo stile.

A chi lo consiglio – Conclusioni

recensione amazfit neo - resistenza all'acqua

Amazift Neo è uno smartwatch old school perfetto per i nostalgici. La combinazione dello stile Casio anni ‘90 alle moderne funzionalità smart e di fitness tracking creano un prodotto unico nel suo genere. Nel complesso mi è davvero piaciuto e penso proprio che lo terrò al polso per svariati mesi.
Lo consiglio fortemente a tutti quelli che vogliono uno smartwatch semplice, dallo stile retrò ed in grado di tracciare i dati corporei e di darci qualche notifica direttamente sul polso. Visto il prezzo di vendita non posso che consigliarvi di comprarlo subito, io me ne sono innamorato!

Cosa mi è piaciuto

  • Il design è unico nel suo genere e lo stile Casio portato nel 2020 è un’emozione
  • La costruzione è eccellente e l’orologio è davvero solido
  • Bene, valutando l’hardware, i dati raccolti e le notifiche al polso
  • La batteria dura talmente tanto che vi dimenticherete di dover ricaricarlo

Cosa non mi è piaciuto

  • Il tracking delle attività fisiche poteva essere facilmente ampliato a più tipologie di sport
  • L’app Zepp avrebbe bisogno di una svecchiata

Immagini di Amazfit Neo

Giudizio finale
Confezione
7 / 10
Costruzione e design
9 / 10
Hardware e display
7.5 / 10
Software e app
7.5 / 10
Autonomia
10 / 10
Prezzo
9.5 / 10
La nostra opinione

Amazift Neo è uno smartwatch old school perfetto per i nostalgici. La combinazione dello stile Casio anni ‘90 alle moderne funzionalità smart e di fitness tracking creano un prodotto unico nel suo genere. Nel complesso mi è davvero piaciuto e penso proprio che lo terrò al polso per svariati mesi.
Lo consiglio fortemente a tutti quelli che vogliono uno smartwatch semplice, dallo stile retrò ed in grado di tracciare i dati corporei e di darci qualche notifica direttamente sul polso. Visto il prezzo di vendita non posso che consigliarvi di comprarlo subito, io me ne sono innamorato!

8.4 ★★★★☆
Potrebbero interessarti
AndroidNewsSmartphone

Il Galaxy S21 FE non arriverà il 20 ottobre: lo vedremo a gennaio (forse)

AndroidNewsSmartphone

Samsung, via ai preordini del Galaxy S21 FE dopo l'evento Unpacked?

AndroidNewsSmartphone

Google, le batterie di Pixel 6 e Pixel 6 Pro sono (finalmente) all'altezza

AndroidNewsSmartphone

Samsung, il 20 ottobre nuovo evento Unpacked: c'è speranza per il Galaxy S21 FE?