AndroidGuide

Le 10 migliori app di hacking per Android

Le 10 migliori app di hacking per Android

Se sei un aspirante hacker white hat oppure un amministratore di rete allora sarai sicuramente alla ricerca delle migliori app di hacking.

Per fortuna, Android ha tutto quello di cui hai bisogno: abbiamo selezionato per te alcune delle migliori app di hacking per Android disponibili “sul mercato”. Nessuna di esse necessita del root del tuo smartphone Android: ecco perché sono semplici da utilizzare, anche se sei un principiante. Le app che trovi elencate di seguito, inoltre, sono compatibili con tutti gli ultimi modelli di smartphone Android.

Fing – Strumenti di rete

Le 10 migliori app di hacking per Android

Fing è un’app (che puoi scaricare dal Play Store) in grado di fornirti un dettagliato e completo riepilogo di tutto ciò che sta accadendo nella tua rete Wi-Fi. In particolare, quest’app mostra tutti i dispositivi collegati, l’utilizzo della larghezza di banda e molto altro.

Sfruttando l’ampia visione offerta da Fing, puoi impostare i controlli parentali, bloccare gli intrusi, analizzare le prestazioni dell’ISP e scansionare le porte sulla tua rete in modo da avere un quadro completo dell’intera situazione. Fing è inoltre un’app di hacking molto utile per analizzare la vulnerabilità dei tuoi router.

Sottoscrivendo la versione Premium, potrai poi accedere ad alcune funzionalità avanzate ma già la versione gratuita è in grado di offrirti tutto ciò di cui hai bisogno per garantire stabilità e sicurezza sulla tua rete.

WPS Wi-Fi Checker Pro

Vuoi verificare quanto è sicura la tua rete Internet contro gli attacchi di sniffing? WPS Wi-Fi Checker Pro è l’app che fa per te: utilizzando il protocollo WPS, essa analizza la sicurezza dei pin nel router.

Subito dopo l’installazione dell’app, potrai visualizzare rapidamente sullo schermo tutte le reti LAN presenti nelle vicinanze. Scegliendo una rete qualsiasi, potrai analizzare la forza del loro PIN. Se il PIN che inserisci è corretto, lo smartphone Android sarà in grado di connettersi automaticamente alla rete vulnerabile. Il tutto, senza la necessità di effettuare il penetration test per conoscere la chiave della password Wi-Fi.

Con WPS Wi-Fi Checker Pro puoi avere un controllo completo sull’attività web presente sulla tua rete: ecco perché quest’app di hacking è davvero un ottimo strumento per individuare le eventuali vulnerabilità alla sicurezza sulla tua rete.

Kali NetHunter

Kali Net Hunter

In origine, quest’app è stata pensata e progettata soltanto per funzionare con i dispositivi Google Nexus. Oggi, invece, Kali NetHunter di Offensive Security può essere utilizzata su una molteplicità incredibile di dispositivi Android tra cui OnePlus, Galaxy Tab, Sony Xperia, LG e ZTE.

Quest’app di hacking funziona essenzialmente aggiungengo funzionalità di penetration testing al tuo sistema operativo Android. Con Nethunter, puoi inoltre crackare chiavi WEP e WPA così come rilevare le porte aperte anche su altri dispositivi.

Quest’app si installa senza root su qualsiasi dispositivo Android. Kali NetHunter è in grado anche di funzionare con tutta una serie di exploit e metasploit Android supportati dalla normale interfaccia Kali Linux su PC. Tra questi, ricordiamo l’iniezione di frame per generare traffico di rete Wi-Fi, il dirottamento della tastiera (keyboard-hijacking) e gli attacchi man-in-the-middle: ecco perché Kali NetHunter è un’app eccellente che ti consente di testare un’ampia varietà di metodi di hacking.

zANTI

zANTI è una delle app di hacking Android più popolari presenti “sul mercato”. Con un semplice e veloce click, zANTI è in grado di registrare per te una molteplicità di informazioni relative a qualsiasi rete o dispositivo connesso. Tutte queste informazioni ti permettono di capire se un determinato dispositivo o la rete associata sono suscettibili ad eventuali vulnerabilità, come ad esempio attacchi MITM (Man in the Middle).

Se lo ritieni necessario, puoi inoltre configurare zANTI per inviarti rapporti via e-mail – ad intervalli regolari – relativi a tutti i dispositivi e i dati che ha raccolto.

Anche se è vero che zANTI può essere installato su dispositivi non rootati, è pur sempre necessario disporre di un dispositivo rooted in modo da poter utilizzare tutta la potenza e le funzionalità che quest’app di hacking è in grado di offrirti.

Kayra the Pentester Lite

Kayra The Pentester

Kayra-the Pentester Lite è un’app di hacking scaricabile dal Play Store, è gratuita ed open source.

Quest’applicazione viene fornita con diversi framework Metasploit incorporati: essi ti consentono di verificare facilmente la vulnerabilità del tuo sito Web attraverso la sua scansione. Kayra può inoltre mappare la rete locale, eseguire scansioni degli header, avviare dictionary attacks, falsificare pacchetti TCP o UDP, rilevare porte aperte, eseguire attacchi MITM (Man in the Middle) e molto altro ancora.

Quest’app viene fornita in bundle con il framework Metasploit: ecco perché essa ti permette anche di individuare eventuali vulnerabilità relative alla sicurezza di rete o ai dispositivi connessi.

Ti ricordiamo, infine, che per funzionare Kayra-the Pentester Lite, non è necessario che il tuo dispositivo Android sia rootato.

Hackode

Se cerchi il meglio da un’app di hacking e stai cercandone una con funzionalità complete, esaustive e che ti permettano anche di effettuare test di penetrazione completi, allora devi provare Hackode.

Quest’app di hacking ti consente di raccogliere informazioni utili relative ad altri dispositivi. Ma non è finita qui: Hackode è dotata anche di strumenti di rete incorporati come Google hacking, Google dorks, Reconnaisance, WHOIS lookup, TracerRoute, DNS Rig e molto altro ancora.

Per funzionare, quest’ap di hacking non necessita di un dispositivo Android con root. Ecco perché dovresti assolutamente provarla!

Network Mapper

migliori app hacking Android

Network Mapper è la potente e completa app di hacking che utilizza in background lo scanner Nmap per mappare e scansionare tutte le reti connesse.

Dopo averla scaricata da Play Store, Network Mapper scaricherà ed installerà automaticamente i binari di Nmap richiesti da Internet. Fornirà, inoltre, una GUI facile da usare per eseguire le scansioni.

Con Network Mapper, sei inoltre in grado di effettuare una scansione completa sulla rete in modo da identificare i dispositivi attivi. In particolare, la scansione completa ti consente di raccogliere tutta una serie di informazioni come, ad esempio, le porte attive, gli attributi di rete, le informazioni relative al sistema operativo e molto altro ancora. Molteplici sono i test che Network Mapper è in grado di eseguire come, ad esempio, i test normali a ping, intenso, lento, veloce e molto altro ancora.

Network Mapper funziona sia su dispositivi rootati che su quelli non rootati. Le funzionalità offerte dall’app sono, ovviamente, limitate sui dispositivi non rootati, a causa delle restrizioni del telefono Android.

tPacketCapture

Quella che ti proponiamo è un’app di hacking molto semplice da usare che ti permette di acquisire pacchetti e dati trasferiti sulla tua rete. tPacketCapture opera creando la propria VPN locale ed è in grado di funzionare su dispositivi rootati sia su quelli non rootati.

Quello che abbiamo maggiormente apprezzato di quest’app è la sua capacità di memorizzare tutti i dati che acquisisce in un file PCAP. In questo modo, potrai sfruttare la capacità di analisi dei dati fornita da un potente strumento desktop come Wireshark.

Darktrace

Dark Trace

Hai bisogno di un’app che ti consenta di visualizzare, in tempo reale, le notifiche relative ad eventuali minacce?

Allora Darktrace fa al caso tuo: quest’app di hacking utilizza algoritmi di intelligenza artificiale e altri metodi statistici per rilevare automaticamente le minacce presenti nelle reti fisiche e cloud. Darktrace ti permette di visualizzare le minacce rilevate comodamente dal tuo telefono Android: per utilizzarla devi acquistare l’accesso al Darktrace Enterprise immune System V3 e a un server di posta IMAP.

Darktrace è un’app davvero completa che ti permette di tenere traccia di tutte le tipologie di minacce che gravano sulla tua rete.

PortDroid

PortDroid è l’app completa che ti permette di analizzare la rete sfruttando una serie di funzionalità avanzate. Dal ping alla scansione delle porte, dalla ricerca DNS alla ricerca di indirizzi IP inversa, quest’app ti tiene aggiornato su tutto ciò che accade sulla tua rete.

La maggior parte di queste funzionalità sono già presenti nella versione gratuita di PortDroid ma, ovviamente, registrandoti alla versione Pro potrai utilizzare la modalità oscura e alcune funzionalità più avanzate.


Fonte Maketecheasier

Potrebbero interessarti
AndroidNewsSmartphone

Google Pixel 6 e 6 Pro ufficiali: spicca il chip Tensor, in Italia nel 2022

AndroidNewsSmartphone

Nothing pronta a lanciare uno smartphone Android? Carl Pei ci sta pensando

AndroidAppleMacNewsSmartphone

Apple, Google, Samsung: tre eventi in tre giorni, tantissime novità

App androidApp iOSGuideGuide

Non riesci ad aprire immagini e video su WhatsApp? Ecco come risolvere