Per anni e anni, Microsoft Office è stato uno standard che non aveva grande concorrenza. Nel corso del tempo però, si sono sviluppate altre suite simili, in grado di offrire lo stesso servizio gratuitamente (o perlomeno a un prezzo decisamente più accessibile).

Per quanto riguarda questi software, in questo specifico  articolo analizzeremo le principali alternative di Office su macOS. In alcuni casi si tratta di vecchie conoscenze, ovvero suite che il sistema operativo Apple condivide con Windows, mentre in altre occasioni saranno, molto probabilmente, delle piacevoli scoperte.

Alla scoperta delle alternative di Office su macOS

Si tratta di 6 software completi, capaci di sostituire completamente Microsoft Office. Naturalmente non esiste una soluzione migliore in assoluto. A seconda dei gusti personali, delle proprie esigenze, ma anche da come agiscono i propri colleghi o il proprio capo, è possibile prendere una scelta invece di un’altra.

LibreOffice

Questa è una delle migliori alternative open source a Microsoft Office non solo per piattaforma macOS. Comprende un programma di elaborazione testi, di creazione presentazioni e di gestione dei fogli elettronici.

Chiunque abbia lavorato con Microsoft Office si abituerà rapidamente a LibreOffice per via delle caratteristiche familiari come l’interfaccia, molto simile alla suite di Microsoft nelle sue versioni più vecchie. La suite LibreOffice offre tutte le funzionalità professionali nelle app desktop offline, incluso un componente online che consente la sincronizzazione dei file da OneDrive o Google Drive. Ciò ti consente di modificare i tuoi file direttamente in LibreOffice.

Utilizza il formato OpenDocument (ODF) e supporta vari altri tipi di formati inclusi quelli comunemente usati da Microsoft Office. La suite abbastanza leggera e flessibile è disponibile in 110 lingue, con un supporto tecnico online, essendo un software open source. Tuttavia, potrebbe non essere sempre necessario il supporto poiché LibreOffice è piuttosto semplice e facile da usare.

Consente inoltre di esportare i file in formato PDF e di aggiungere ulteriori funzionalità come modelli di documenti aggiuntivi tramite estensioni scaricabili dal sito web del software. Il rovescio della medaglia è che non ha editing collaborativo in tempo reale né cloud storage integrato. Ciò significa che LiberOffice è prevalentemente indirizzato verso chi lavora in “solitaria”.

iWork Suite

iWork è un programma integrato nel tuo Mac che funziona come Office. Include Pages, Keynote e Numbers, che sono gli equivalenti di Apple a Word, PowerPoint ed Excel. È semplice da usare, ha un’interfaccia bella e intuitiva ed è più leggero di Office.

Numbers offre una pagina vuota da cui iniziare, semplificando l’aggiunta di tabelle, immagini e grafici. Rimuove anche quella sensazione di trovarsi su un libro mastro, a differenza di Excel che ha una vista a griglia. Pages è semplice da usare e non ha livelli di opzioni come Word, inoltre puoi collaborare con altri utenti mentre lavori. L’applicazione di presentazione, Keynote, ti aiuta a creare belle presentazioni senza i problemi palesati solitamente da PowerPoint.

Tutte le app di iWork possono esportare e importare formati Office e altri formati compatibili con altre suite. Tuttavia, la versione di iCloud richiede una connessione Internet da utilizzare e non è così completa come il client desktop. La cosa buona è che puoi accedere ai documenti da qualsiasi luogo in quanto consente la collaborazione multipiattaforma.

Google Suite / Google Drive

Alla lista di alternative di Office su macOS non poteva mancare Google Suite. Si tratta di un servizio online gratuito basata sul web che è pienamente godibile anche sulla piattaforma Apple.

Offre programmi facili da usare e accessibili, con versioni gratuite e commerciali disponibili per diversi tipi di utenti. Google Drive comprende Google Documenti, Presentazioni e Fogli, che sono alternative a Microsoft Word, PowerPoint ed Excel. Google Suite è la versione aziendale di Google Drive e viene fornita con Gmail, Documenti, Drive e Calendar per la tua azienda. È ampiamente utilizzato, sebbene non sia ricco di funzioni come Microsoft Office.

Google Suite si integra con il tuo account Google, quindi puoi aprire documenti Word da Gmail in Google Docs e persino accedere a bellissimi modelli, componenti aggiuntivi, funzioni di ricerca di Google e strumenti di ricerca integrati di ottima fattura. Tramite questa suite puoi importare facilmente i file di Microsoft Office e lavorarci sopra, quindi esportarli in formati Office per condividerli con il tuo team o altri destinatari. Puoi anche sfruttare il vantaggio del cloud di Google e collaborare con più utenti in tempo reale su qualsiasi documento o file.

Google Suite non è solo ottimo sotto il punto di vista della produttività, ma offre anche fino a 15 GB di spazio di archiviazione gratuito. Inoltre, la modalità offline ti consente di lavorare sui documenti offline tramite Chrome. Il lato negativo è che non ha un’app desktop e che mancano alcune funzionalità tipiche di Office.

Calligra

Calligra è uno strumento decisamente diverso rispetto a quelli sinora illustrati. Questa suite offre una serie di tool per la gestione delle mappe mentale e dei progetti, tra le molte funzionalità avanzate.

Con Calligra puoi leggere i formati di documenti DOCX e DOX, sebbene non ti consenta di modificarli. Ciò può comportare alcune difficoltà se si lavora su documenti realizzati con Office, poiché invece dovrebbero inviare documenti in formati come Open Document Text (ODT). Gli utenti macOS possono scaricare questa suite alternativa open source a titolo completamente gratuito.

Office Online

Un’altra delle più comuni alternative di Office su macOS è Office Online. Questa suite offre alcune funzioni base come la modifica di un documento, opzioni di presentazione e formule del foglio di calcolo. Hai anche accesso a Word, PowerPoint, Excel e OneNote. Il tutto, in versione semplificata direttamente dal tuo Mac.

L’ultima versione include anche Mail, Calendar, Sway, People e OneDrive anche se in versioni leggermente limitate. Si tratta, a tutti gli effetti, di una versione “light” di quanto offerto da Microsoft.

Per gli utenti piuttosto esigenti, Office Online potrebbe essere piuttosto limitata come piattaforma. Se invece hai poche necessità, vale la pena mettervi mano.

Polaris Office

Concludiamo la lista con Polar Office, un’altra alternativa gratuita per la creazione e la modifica di più tipi di file come DOCX, PPT, HWP e XLS.

Funziona su diverse piattaforme e sincronizza il tuo account tra i tuoi dispositivi in modo da poter creare e modificare da qualsiasi luogo, con la sicurezza AWS (Amazon Web Services) per tutti i tuoi dati. Oltre a modificare i documenti ed eventualmente convertirli in formato PDF, è anche possibile convertire i file immagine impiegandoli nei propri documenti, laddove necessario.

LEAVE A REPLY

Lascia un commento
Inserisci il tuo nome