App iOSGuideWindows

Cos’è Microsoft Whiteboard e a cosa serve?

Cos’è Microsoft Whiteboard? In pochi conoscono questo strumento così interessante che, proprio in questo articolo, andremo ad analizzare sotto ogni punto di vista.

Per poter esprimere un concetto, uno schema o qualunque altro tipo di idea, le lavagne sono la piattaforma ideale per rendere più “concreto” un processo che si sta creando all’interno della nostra mente.

Microsoft Whiteboard è un’app gratuita che si propone proprio di ricreare un’ambiente ideale per brainstorming e altri processi mentali di questo tipo. In qualunque ufficio, tanto più nell’epoca dello smart working, si tratta di uno strumento estremamente potente.

Andiamo dunque ad analizzare più da vicino quest’applicazione e cosa permette di fare.

microsoft whiteboard

Alla scoperta di Microsoft Whiteboard e delle sue funzioni

Il software di cui stiamo parlando è disponibile sia per Windows che per piattaforme Apple, come iPhone e iPad (è richiesto Apple iOS 9 o versione successiva, iPhone 5S o versione successiva, iPad Mini 3 o versione successiva, iPad Air o iPad Pro). Per poter scaricare l’app, è necessario solamente avere un account Microsoft.

Va detto, per onor di cronaca, che esiste anche una versione web dell’applicazione. Questa, però, si presenta come una versione semplificata della lavagna, proponendo la possibilità di realizzare progetti semplificati o di visualizzare le lavagne condivise da altri utenti. In ogni caso, per un’esperienza utente completa, consigliamo di scaricare Microsoft Whiteboard sul proprio dispositivo. Per questo motivo, ci concentreremo prevalentemente sull’app vera e propria in questa guida.

Come utilizzare l’app

Una volta installato e avviato il software, è bene cliccare il bottone Accedi in alto a destra. Da qui in poi è possibile utilizzare finalmente la lavagna virtuale o partecipare ad altre create dai propri collaboratori.

Per avviare un nuovo progetto è necessario scegliere la voce Crea nuova lavagna. A questo punto, per l’utente sarà disponibile una scheda totalmente vuota e pronta all’uso.

La schermata, nello specifico, dovrebbe risultare così:

Microsoft Whiteboard

Il primo bottone in alto a sinistra, permette di tornare sulla dashboard principale, mentre quello blu sulla destra, permette di attivare la condivisione della lavagna in uso. Spostandoci poco a destra è possibile accedere ad ulteriori opzioni per personalizzare la lavagna. In basso, invece, è possibile individuare gli strumenti veri e propri che possono essere utilizzati per interagire con il foglio attualmente bianco.

Gli strumenti di creazione

Gli utenti più attenti potrebbero facilmente notare che tra di essi non è presente il pulsante Salva. Effettivamente Microsoft Whiteboard, lavora un po’ come Google Docs e altri strumenti simili: il salvataggio infatti, risulta del tutto automatico man mano che l’utente lavora sulla lavagna.

whiteboard 2

Diamo dunque uno sguardo a ogni singola funzione presente in questa barra, partendo da sinistra.

Modalità input penna

cominciamo con la modalità input penna, che permette molto semplicemente di scegliere quale tipo di “pennarello virtuale” si utilizzerà durante il lavoro sulla lavagna. Tenendo premuto il tasto sinistro più a lungo, sarà possibile inoltre personalizzare a piacimento anche il colore.

input penna

Proseguendo verso destra poi, sono disponibili strumenti come:

  • gomma, per cancellare porzioni di linee già tracciate;
  • righello, per disegnare linee rette con grande semplicità;
  • lazo, per effettuare la selezione avanzata degli elementi presenti sulla lavagna;
  • le opzioni Annulla e Ripeti.

A questo punto è possibile cominciare a lavorare sulla lavagna, come si potrebbe fare con una fisica. Risulta possibile utilizzare agevolmente l’input touchscreen (dito o pen), per i dispositivi che lo supportano. Ovviamente, Microsoft Whiteboard è anche pienamente utilizzabile da chi utilizza un comune mouse o un trackpad.

Righello

Approfondendo gli strumenti singoli, per utilizzare il righello è sufficiente cliccare sullo stesso per vederne apparire una versione virtuale, pienamente utilizzabile sulla lavagna. Tenendo premuto il tasto sinistro del mouse è possibile spostarlo, mentre con la rotellina del mouse è possibile modificare l’angolazione dello stesso. Basta un po’ di pratica per padroneggiare completamente questo interessante strumento.

Nota bene: nel caso del touch screen, è possibile ruotare il righello utilizzando due dita. Secondo Microsoft, è possibile anche usare i tasti freccia sulla tastiera per ruotare l’angolazione del righello, ma non sembra una funzione particolarmente user friendly.

righello

Lazo

Lo strumento Lazo consente di selezionare uno o più elementi sullo schermo, per poi poterli spostare indipendentemente da tutto il resto: basta trascinare lo strumento attorno agli elementi che si desidera selezionare e poi scegliere se spostarli o eliminarli.

Una volta selezionata i tratti, potrai agire su di essi grazie alle diverse opzioni offerte dal Lazo.

test lazo whiteboard

Partendo da sinistra abbiamo:

  • Selezione colori input penna, per modificare il colore del tratto;
  • Copia, per creare una copia identica di quanto selezionato con il Lazo;
  • Taglia;
  • Elimina;
  • Testo alternativo, per offrire una descrizione del contenuto.

Aggiungi testo

Oltre ai disegni a mano libera, questa app offre ovviamente anche la possibilità di scrivere testo come su un qualunque word processor. Lo strumento apposito si chiama Aggiungi testo, ed è facilmente riconoscibile tra gli strumenti di creazione attraverso l’icona a forma di lettera A.

Prova testo whiteboard

Cliccando sulla lavagna e poi tornando a cliccare sul testo creato tramite lo strumento, è possibile personalizzarlo attraverso un menu pop up. In tal senso, le opzioni sono:

  • modifica del testo appena digitato
  • aggiungi un like allo stesso (un po’ come avviene nell’ambito dei social network)
  • modifica colore del testo
  • copia il testo
  • cancella
  • taglia
  • testo alternativo

Aggiungi nota

Con lo strumento Aggiungi nota, è possibile aggiungere un post-it alla lavagna su cui si sta lavorando. Anche in questo senso è possibile intervenire sullo stesso con un menu pop up pressoché identico a quello che l’app presenta con Aggiungi testo.

Inserisci immagine

Microsoft Whiteboard, permette inoltre di aggiungere alla lavagna anche delle immagini già pronte, attraverso lo strumento Inserisci Immagine.

aggiungi immagine whiteboard

Come è possibile vedere, è possibile aggiungere un’immagine tramite nei seguenti modi:

  • Immagine della raccolta, ovvero direttamente tramite file presenti sul dispositivo;
  • Immagine da Bing, andando a individuare contenuti direttamente attraverso il motore di ricerca Microsoft;
  • Fotocamera, aggiungendo una foto scattata sul momento attraverso il dispositivo in uso.

Menù Inserisci

Attraverso il Menu Inserisci è infine possibile aggiungere una serie ulteriore di entità all’interno della lavagna.

Tramite esso è possibile integrare in Microsoft Whiteboard dei file PDF, documenti Word o Excel, elenchi di attività e tanti altri file o soluzioni grafiche.

Conclusioni

Microsoft Whiteboard è una soluzione semplice e pratica per riunioni e per la gestione del proprio lavoro e di quello dei propri colleghi. Si tratta di uno strumento semplice da utilizzare ma, al contempo dotato di molte opzioni, funzioni e impostazioni che vanno ancora oltre a quanto elencato in questa breve guida. Va poi aggiunto il fatto che Microsoft è sempre molto attenta a questo strumento e, molto probabilmente, andrà a potenziarlo ulteriormente in futuro.

Questa lavagna virtuale è stata chiaramente progettata pensando ai touchscreen e, proprio per questo motivo, si tratta di uno strumento indispensabile per chi lavora abitualmente con questa particolare tecnologia. Nonostante ciò, si tratta di un’app talmente semplice da usare che può davvero soddisfare pressoché qualunque tipologia di utente.

banner telegram - canale offerte

Bio autore

Articolista, scrittore, copywriter, newser e SEO con la passione per sport, informatica e tecnologia. Ho la fortuna di vivere lavorando a tempo pieno su quelle sulle mie passioni.
    Potrebbero interessarti
    App iOSAppleGuide

    Come proteggere con password le foto su iPhone e iPad

    App iOSApple

    Ecco le 6 migliori alternative a Fortnite per iOS

    GuidePC

    Come risolvere il problema del copia e incolla non funzionante su Windows

    ConfrontiGuidePC

    Chrome VS Microsoft Edge: funzionalità e differenze