GuidePCWindows

Come attivare la funzione “Trova il mio dispositivo” su Windows 10

L’aggiornamento di Microsoft Windows 10 risalente allo scorso mese di novembre ha porta con sé la praticissima funzione Trova il mio dispositivo, solitamente collegata esclusivamente a tablet e smartphone.

Si tratta di una features molto utile soprattutto alle persone che hanno la tendenza a perdere o lasciare in giro i propri dispositivi. Se, per quanto concerne i desktop il problema non sussiste, per i portatili tale funzione può comunque rendersi molto utile. In questo approfondimento andremo proprio a vedere come attivare e gestire Trova il mio dispositivo su Windows 10.

In questa guida scoprirete quali sono i migliori tool software per attivare windows 10 senza crack o seriali

La funzione “Trova il mio dispositivo” e la sua attivazione

Se tale funzionalità è una consuetudine per il settore mobile, molti utenti Windows non conoscono la sua esistenza anche su tale piattaforma. Trova il mio dispositivo è individuabile attraverso le tante voci presenti in ImpostazioniAggiornamento e sicurezza. Per effettuare l’attivazione è necessario seguire questi passaggi:

  • andare su StartImpostazioniAggiornamento e sicurezza
  • cliccare su Trova il mio dispositivo
  • nella schermata risultante è possibile vedere un grande pulsante con la dicitura Modifica sotto l’intestazione Trova il mio dispositivo impostato come disabilitato
  • attivare dunque la funzione tramite il tasto modifica, settando lo stesso come attivato
  • così facendo, si dovrebbe essere attivata una voce nella stessa pagina, ovvero Attiva l’impostazione di posizione
  • cliccando sulla stessa, si ha accesso a tutte le varie opzioni in grado di personalizzare l’individuazione del dispositivo andato eventualmente perduto

Trova il mio dispositivo windows 10

Per verificare che la funzione lavori correttamente, è consigliabile effettuare un piccolo test. In tal senso, è consigliato accedere al proprio account Windows attraverso questo link. Una volta utilizzate le credenziali per entrare, dovrebbe essere possibile individuare il computer su cui è stata attivata la funzione nella lista I tuoi dispositivi.

Nel caso non si conosca il nome assegnato al proprio dispositivo, vi è un modo per individuarlo (e dunque verificare la sua presenza tra i computer monitorati dal servizio). In tal senso è necessario andare in StartSistema. Da qui, aprendo la finestra del Pannello di controllo, è possibile individuare la voce Nome Computer.

Una funzione ancora un po’ limitata

La funzione Trova il mio dispositivo di Windows 10, seppur interessante, è ancora alquanto limitata rispetto a quanto proposto sulle piattaforme mobile. Essa infatti, non permette di far emettere suoni ai dispositivi o di bloccare gli stessi, tanto meno di cancellare i dati in caso di urgenza. Di fatto dunque, si tratta di una funzione interessante solo per gli sbadati che non riescono a trovare il proprio laptop in una casa particolarmente disordinata.

Detto ciò, non è detto che Microsoft decida di aggiungere le suddette features in futuro, per rendere questa funzione realmente utile soprattutto in caso di vero e proprio furto.

banner telegram - canale offerte

Bio autore

Articolista, scrittore, copywriter, newser e SEO con la passione per sport, informatica e tecnologia. Ho la fortuna di vivere lavorando a tempo pieno su quelle sulle mie passioni.
    Potrebbero interessarti
    GuideGuideInternetPC

    Qual è la differenza tra un megabit e un megabyte

    NewsPC

    HP Pavilion 13, 14 e 15 sono ufficiali: l'azienda svela i nuovi laptop con gli Intel Core 11a Gen

    PC

    MSI Oculux NXG253R 360Hz, presentato il nuovo monitor per i giocatori di esports

    PC

    Asus ROG Magic 14-ACRNM Limited Edition, ufficiale il nuovo laptop: tutte le caratteristiche e il prezzo