AndroidApp androidApp iOSSmartphone

Come trovare un iPhone o uno smartphone Android perso?

Smartphone professionali

Come comportarsi un iPhone o uno smartphone Android andato perso? Al giorno d’oggi chiunque ha un telefonino e, molte persone, conservano all’interno dati piuttosto importanti.

La preoccupazione di perdere il proprio dispositivo dunque, va oltre la semplice perdita di uno smartphone costoso. In caso di smarrimento, per esempio, in molti casi basta chiamare il proprio numero per individuare il device.

Non si è però sempre così fortunati e, nel caso la batteria sia già esaurita, la suoneria sia disattivata o si sia perso lo smartphone fuori da casa, il problema è ben più grave. Al di là di eventuali backup di dati dunque, la problematica può comunque essere alquanto evidente.

In questo articolo affronteremo l’eventualità, andando a vedere come prevenire lo smarrimento ed eventualmente come agire quando lo smartphone è già andato perso.

migliori smartphone 2020

iPhone o smartphone Android perso? Ecco alcuni consigli (e software) utili in tal senso

Anche se Google e Apple offrono alcune soluzioni piuttosto convincenti per contrastare lo smarrimento dei telefoni. Esistono però soluzioni più globali, in grado di includere anche laptop (sia con Windows che con alcune distro Linux) nell’elenco dei device “protetti”.

Si tratta, per esempio di Prey. Si tratta di un particolare sistema che permette di gestire più dispositivi, tenendo traccia di tutti attraverso una sola interfaccia. Tra le altre cose, questo servizio permette di personalizzare il tracciamento di tutte le piattaforme a disposizione dell’utente, con una formula “attiva” o anche su richiesta esplicita dell’utente. In caso di furto, Prey presenta una opzione estremamente utile in grado di bloccare da remoto il telefono/computer, recuperare e cancellare i dati presenti sullo stesso.

Altra soluzione utile, per entrambe le piattaforme mobile, può essere considerata Lookout, si tratta di un’applicazione capace di tracciare un dispositivo su una mappa e dare l’allarme. Lo stesso software permette inoltre di effettuare un backup dei contatti e di attivare una speciale funzione chiamata Signal Flare che va a salvare automaticamente l’ultima posizione del dispositivo prima dello scaricamento delle batterie.

Detto ciò, passiamo ai metodi più tradizionali, legati a seconda del caso a iOS o Android.

Come trovare un telefono Android perso

Trova il mio dispositivo, fino a qualche tempo fa conosciuto comunemente come Device Manager è uno dei modi più semplici per tracciare il posizionamento di un device Android.

È possibile ottenere l’app direttamente con un download gratuito da Google Play Store ed è possibile anche accedere al servizio da qualsiasi browser visitando l’apposito sito in caso di smarrimento. Trova il mio dispositivo offre varie opzioni in tal senso. Il software infatti è in grado di far squillare, bloccare o cancellare il contenuto dello smartphone Android, nel caso la situazione diventi particolarmente spinosa.

trova il mio dispositivo

Tra le svariate opzioni offerte dall’applicazione vi è anche quella che prevede, se il telefono è spento, di controllare le ultime posizioni segnalate dello stesso. Fruendo dell’apposita opzione è possibile visionare direttamente sulla mappa la posizione e l’orario in cui lo smartphone è stato individuato.

Nota bene: la cronologia delle posizioni utilizza segnali Wi-Fi e traffico mobile anziché GPS, quindi non risulta una rilevazione particolarmente precisa.

Le alternative

Ovviamente, non mancano le alternative per quanto concerne l’ambiente prettamente Android. Il primo software degno di nota è Wheres My Droid, un’app gratuita (anche se è disponibile una versione Pro, con funzioni avanzate). Essa permette di individuare lo smartphone tramite GPS oppure facendolo suonare. Altra caratteristica davvero interessante vede Wheres My Droid segnalare l’eventuale sostituzione della SIM dal telefono.

Una seconda alternativa, sempre legata all’ambiente Android, è costituita da Android Lost. Si tratta di un software grauito, ma disponibile anche con una modalità premium sbloccabile pagando 5 dollari. Grazie a tale app è possibile bloccare il telefono da remoto, scattare foto e altre funzioni simili a quelle delle applicazioni precedentemente illustrate.

Come recuperare un iPhone perduto

Per individuare un dispositivo Apple smarrito è necessario usare Trova il mio iPhone, ma prima di perdere il proprio melafonino è indispensabile assicurarsi che l’app sia configurata sul dispositivo. Per fare ciò è necessario:

  • raggiungere la schermata Home
  • selezionare Impostazioni – (il nome dell’utente) –  iCloud (per gli utenti che usano iOS 10.2 o versioni precedenti, è necessario andare su Impostazioni – iCloud)
  • andare fino in fondo e toccare Trova il mio iPhone
  • scorrere per attivare Trova il mio iPhone e Invia ultima posizione
  • se viene chiesto di effettuare l’accesso, inserire il proprioID Apple.

L’applicazione richiede che anche i servizi di localizzazione siano attivi, dunque è bene accertarsi che questi siano attivi in ImpostazioniPrivacyServizi di localizzazione.

In alternativa, è possibile accedere al proprio account su un browser desktop andando su iCloud.com, quindi toccare Trova il mio iPhone.

trova il mio iphone

L’alternativa

La principale alternativa a Trova il mio iPhone è l’app Dov’è. A dire la verità, questa funziona regolarmente anche su iPad, iPod Touch, Apple Watch e Mac. Tra le diverse funzioni, questa app propone anche buone opzioni per individuare un dispositivo Apple smarrito.

Una volta individuato tramite mappa la posizione, è possibile far suonare il dispositivo smarrito o sfruttare una delle tante funzioni per facilitare comunque il recupero del device.

Non perderti le migliori news sulla tecnologia, segui il nostro canale Telegram: t.me/OutOfBitit

CANALE TELEGRAM_OUTOFBIT

Bio autore

Articolista, scrittore, copywriter, newser e SEO con la passione per sport, informatica e tecnologia. Ho la fortuna di vivere lavorando a tempo pieno su quelle sulle mie passioni.
Potrebbero interessarti
App androidGuide

Come utilizzare i propri giochi PC su smart TV

App iOSAppleGuide

Come nascondere un'app presente su iPhone o su iPad

AndroidNewsSmartphone

OnePlus 7 Pro riceve la OxygenOS Open Beta 9: patch di gennaio e altre novità

AndroidNews

Google pubblica sul sito la Developer Preview di Android 11 (ma poi la rimuove)