Mantenere il proprio browser al sicuro dovrebbe essere una delle tue priorità: la maggior parte di virus e malware infatti, riescono a intrufolarsi nei computer proprio grazie a questi software.

Gli hacker infatti, utilizzano alcune falle presenti nei browser, o alcune debolezze dei plug-in e delle estensioni, per causare danni anche piuttosto ingenti ai malcapitati internauti.

Se è vero che esistono ormai antivirus estremamente avanzati, bisogna sempre ricordarsi che la prudenza non è mai troppa: in questo articolo ti spiegherò alcune piccole accortezze per rendere il tuo browser a prova di virus.

antivirus per windows

Browser più sicuro? Ecco qualche espediente per dire no a virus e malware!

Pur non trattandosi di soluzioni definitive, esistono alcune abitudini che possono contribuire a rendere il browser che utilizzi abitualmente molto più sicuro.

1- Mantieni aggiornato il tuo browser

Si tratta di un requisito fondamentale per la sicurezza di qualunque internauta che si rispetti. Ogni browser rilascia periodicamente degli aggiornamenti che, in gran parte, sono focalizzati sulla sicurezza.

Che siano effettuati manualmente o che siano abilitati gli aggiornamenti automatici, non rinunciare mai a questi upgrade che sono assolutamente fondamentali per contrastare virus e minacce varie (che come ben sai, sono in continua evoluzione).

2- Abilita plug-in click-to-play

Abilita l’opzione plug-in click-to-play nel tuo browser web. Ciò renderà le pagine Web più veloci e ti farà risparmiare in termini di CPU e conseguentemente a livello di batteria batteria. Non solo: questa feature ha anche importanti vantaggi per quanto riguarda la sicurezza.

I potenziali autori di attacchi informatici infatti, non saranno in grado di sfruttare i difetti dei plug-in del browser in background, poiché consentirai il caricamento del plug-in solo se avrai bisogno di un reale utilizzo.

L’opzione si attiva in diversi modi a seconda del browser utilizzato: solitamente si trova sotto i settaggi riguardanti la privacy.

3- Disinstallare i plug-in e le estensioni non utilizzate

Vai all’elenco dei plug-in installati nel browser web e disinstalla quelli che non ti servono: meno estensioni hai, meno rischi ci sono di intrusione (e più rapido sarà il tuo browser). Alcuni esempi pratici? I plug-in focalizzati su Java tendono a essere pericolosi e utilizzati da pochi siti Web mentre Microsoft Silverlight sta diventando piuttosto inutile… in ogni caso, valuta a seconda del tuo modo di utilizzare il computer.

D’altronde, nel dubbio conviene disinstallare: se poi avrai nuovamente bisogno del plug-in in questione, puoi sempre reinstallarlo con un paio di click.

4- Mantieni aggiornati anche estensioni e plug-in

Un consiglio abbastanza scontato, visto che è in linea con le direttive suddette per quanto riguarda i browser.

Un plug-in vecchio e non aggiornato è facile preda per hacker e malintenzionati: eventualmente assicurati che le estensioni in questione si aggiornino automaticamente.

5- Usa un browser nella sua versione a 64 bit

I programmi a 64 bit hanno una maggiore protezione contro gli attacchi informatici. Dovresti utilizzare un browser a 64 bit (supponendo che tu stia utilizzando una versione a 64 bit di Windows).

La pressoché totalità di browser contemporanei ha ormai adottato la doppia versione: controlla se la tua è attualmente a 32 bit ed eventualmente prendi in considerazione un upgrade.

6- Utilizza software anti-exploit

I programmi anti-exploit rafforzano il tuo browser web contro alcuni dei più comuni tipi di attacchi. Anziché basarsi su blacklist come antivirus e simili, questi programmi impediscono semplicemente che si verifichino meccanismi sospetti.

EMO di Microsoft e Malwarebytes Anti-Exploit sono due software eccellenti sotto questo punto di vista. Per una protezione a 360 gradi, può essere utile combinare uno di questi due programmi con un consueto antivirus.

7- Estensioni sì, ma con prudenza

Le estensioni e i plug-in dei browser sono strumenti fantastici e potenti per potenziare notevolmente le funzioni basiche di Chrome, Firefox, Edge e tutti gli altri software di questo genere.

Allo stesso tempo però, come già affermato, sono potenzialmente pericolosi. Alcune estensioni fraudolente potrebbero inserire pubblicità nelle pagine Web che utilizzi, carpire ciò che digiti sulla tastiera, tracciare la tua attività di navigazione e invadere in altri modi la tua privaci.

Cerca di utilizzare il minor numero possibile di estensioni per migliorare anche il tuo browser e affidati a quelle più famose e, almeno teoricamente, affidabili.

Google Chrome

Qual è il browser più sicuro?

In chiusura, è piuttosto naturale farsi una domanda: qual è il browser più sicuro in circolazione? La risposta è Google Chrome, e ora ti spiegherò il perché.

Innanzi tutto, gli aggiornamenti che gli sviluppatori effettuano su Chrome avvengono in media una volta ogni due settimane: una frequenza media decisamente inferiore a tutti gli altri “colleghi”.

Non solo: la perfetta integrazione con Gmail (inclusi i blocchi a allegati .JS potenzialmente dannosi) e un sistema funzionale che previene l’apertura di molti siti malware, costituiscono delle piccole garanzie ulteriori per gli utenti Chrome.

Google investe periodicamente molto denaro e tempo per ottimizzare sotto il punto di vista della sicurezza il proprio browser e, proprio grazie a questi sacrifici, più del 60% degli internauti a livello mondiale utilizza questo software per navigare in rete.