AppleGuideGuidePC

Come spostare automaticamente i file da una cartella all’altra su Windows e Mac

come spostare automaticamente file mac windows

Se vuoi spostare – in maniera semplice e veloce – i file da una cartella all’altra sul tuo computer Windows o Mac, sappi che puoi effettuare questa operazione molto facilmente.

In questa guida, ti spieghiamo come automatizzare il trasferimento dei file su Windows e macOS in modo da ottenere un eccellente risultato nel minor tempo possibile.

Perché spostare automaticamente i file da una cartella a un’altra?

come spostare automaticamente file mac windows

Potresti avere alcuni validi motivi per configurare il trasferimento automatico dei tuoi file da una cartella ad un’altra. Ad esempio, potrebbe darsi che la cartella dei download presente sul tuo pc si riempia dopo pochi giorni e molto velocemente. In questo caso, può essere davvero molto utile automatizzare lo spostamento di questi file in una cartella selezionata. In questo modo, potrai tenere sempre in ordine la cartella Download.

Come trasferire automaticamente i file da una cartella all’altra su Windows

Se utilizzi un computer con sistema operativo Windows, puoi creare uno script batch per trasferire automaticamente i file dalla cartella di origine selezionata alla cartella di destinazione. Questo script è in grado di verificare “l’età” dei file in modo da garantirti che essi vengano trasferiti soltanto dopo determinati giorni o mesi dalla loro creazione.

Non hai mai scritto uno script batch prima d’ora? Non preoccuparti: ti spieghiamo noi come fare. Sappi che, per creare uno script in modo da automatizzare il trasferimento dei file da una cartella ad un’altra, devi semplicemente copiare e incollare il codice riportato di seguito e poi scegliere le rispettive cartelle di riferimento. Tutto qui!

Ecco come fare.

1. Scrivi lo script per trasferire i file automaticamente

Come avrai intuito, il primo passaggio che devi effettuare consiste nello scrivere lo script e poi specificare alcuni valori.

Per prima cosa, apri il menu Start, cerca Blocco note ed avvialo. Incolla il seguente script in un nuovo documento di Blocco note:

@echo off

set X=Days

set “source=SourceFolder”

set “destination=DestinationFolder”

robocopy “%source%” “%destination%” /mov /minage:%X%

exit /b

Creare batch script

A questo punto, devi effettuare alcune sostituzioni nello script che ti abbiamo appena mostrato. Sostituisci “Days” con il numero di giorni trascorsi i quali vuoi che lo script trasferisca i tuoi file (la famosa “età” dei tuoi file), poi sostituisci “SourceFolder” con il percorso che conduce alla cartella in cui si trovano i tuoi file. Infine, sostituisci “DestinationFolder” con il percorso che conduce alla cartella in cui desideri che i tuoi file vengano trasferiti.

Poi fai clic sul menu File e seleziona Salva con nome. Seleziona “Tutti i file” dal menu a discesa “Salva come”, inserisci un nome per il tuo file, aggiungi .bat alla fine del campo “Nome file” e infine clicca su “Salva” per salvare il file.

Ecco fatto: hai creato il tuo script batch!

2. Pianifica l’esecuzione automatica dello script batch

Tutti i file verranno spostati da una cartella all’altra semplicemente facendo doppio clic sul file batch appena creato. Se vuoi automatizzare questa attività, è necessario inserire questo file in un’attività automatizzata. Utilità di pianificazione di Windows ti aiuterà ad effettuare questo ulteriore passaggio.

Devi creare una task specifica in Utilità di pianificazione e chiederle di eseguire lo script in base alla pianificazione scelta. Come fare? Per prima cosa, apri il menu Start ed accedi ad Utilità di pianificazione. Fai clic su “Crea attività” per configurare una nuova attività automatica. Riempi il campo “Nome” scegliendo un nome per l’attività. Clicca sulla scheda “Attivazione” posta in alto, quindi fai clic su Nuovo per aggiungere una nuova attività.

Nella schermata della scheda Attivazione, seleziona – dalla sezione Impostazioni  – la frequenza con cui intendi eseguire lo script batch: nel riquadro di destra, puoi specificare l’ora in cui lo script deve essere avviato. A questo punto, clicca su OK.

Seleziona la scheda Attivazioni e fai clic su Nuovo per aggiungere una nuova attività. Assicurati che l’opzione “Avvia un programma” sia selezionata nel menu a discesa “Azione”. Quindi fai clic sul pulsante Sfoglia. Cerca la posizione in cui hai salvato lo script batch e selezionalo, poi clicca su OK e, ancora, su OK in modo da salvare l’attività.

Ecco fatto: d’ora in poi, l’Utilità di pianificazione eseguirà lo script batch all’ora e alla frequenza che hai indicato ed inizierà a spostare i file dalla cartella di origine alla cartella di destinazione.

Se desideri disabilitare il trasferimento automatico dei tuoi file, apri l’Utilità di pianificazione, trova la tua attività nell’elenco e clicca su Elimina. In questo modo, andrai ad eliminare l’attività e bloccherai l’esecuzione automatica dello script batch.

Come trasferire automaticamente i file da una cartella all’altra su macOS

Spostare file automaticamente su mac

E’ abbastanza semplice impostare il trasferimento automatico di file su macOS, grazie all’app che andremo ad utilizzare per scrivere e programmare il nostro script.

Stiamo parlando dell’app Automator con cui è possibile automatizzare molteplici attività su Mac, compreso il trasferimento automatico da una cartella all’altra. Ecco come fare!

Per prima cosa, avvia Automator sul tuo Mac, poi clicca su File> Nuovo, seleziona “Azione cartella” e clicca su Scegli per creare una nuova azione cartella in Automator. A questo punto, visualizzerai un menu a discesa che devi utilizzare per selezionare la cartella di origine in cui si trovano i file da spostare. Sulla sinistra dello schermo, nel menu Azioni, devi cercare l’opzione “Sposta elementi del Finder” e trascinarla nel workflow sulla destra.

Nel menu “Sposta elementi del Finder”, seleziona la cartella di destinazione dal menu a discesa: qui è dove verranno trasferiti i tuoi file. Se lo desideri, spunta l’opzione “Sostituisci file esistenti”. Premi Comando + S, inserisci un nome per l’azione della cartella, clicca su Salva e poi chiudi Automator.

D’ora in poi, ogni volta che inserisci un file nella cartella di origine, Automator lo sposterà nella cartella di destinazione. Il sistema effettuerà automaticamente il lavoro per te: non dovrai avviare nessuna attività né premere alcun tasto!

Quando utilizzi questa attività di Automator, devi prestare attenzione all’uso della cartella Download. Te lo consigliamo perché la maggior parte dei browser tende a memorizzare versioni temporane dei file che sono ancora in fase di download. Automator, quindi, andrà a spostare quei file scaricati a metà: ciò potrebbe causare il fallimento dei tuoi download.

Per risolvere questo problema, puoi impostare il desktop come cartella di download predefinita per i browser.

Potrebbero interessarti
AppleEditorialeNews

Smartphone venduti senza caricabatterie: cosa c'è dietro?

AppleMacNews

Apple presenta i nuovi MacBook Pro 14'' e 16'': ufficiali anche gli AirPods 3

AndroidAppleMacNewsSmartphone

Apple, Google, Samsung: tre eventi in tre giorni, tantissime novità

App androidApp iOSGuideGuide

Non riesci ad aprire immagini e video su WhatsApp? Ecco come risolvere