A molti purtroppo, almeno una volta, è successo di non trovare più il proprio cellulare ma forse non tutti sanno che ora è possibile ritrovarlo. Ritrovare il proprio smartphone smarrito è facile, basta utilizzare alcuni software e servizi messi a disposizione dagli utenti che permettono di individuarlo sulla mappa. Inoltre tramite alcuni programmi è possibile anche effettuare a distanza un controllo sui messaggi e chiamate presenti, sia in entrata che in uscita.  Vediamo come è possibile effettuare queste semplici operazioni.

Smartphone smarrito: come ritrovarlo

Innanzitutto per poter ritrovare il proprio smartphone smarrito occorre avere a disposizione internet ed un supporto GPS. Una volta verificati questi due elementi basterà installare sul proprio telefono alcune delle applicazioni volte alla ricerca dei dispositivi: tra queste le più diffuse sono sicuramente Google Latitude, PhoneControl, AndroidLost, Lookout Mobile Security, SpyBubble e Prey.

Google Latitude è un servizio che è possibile utilizzare su tutti i dispositivi portatili e smartphone. Esso è completamente gratuito e grazie a lui è possibile ritrovare il proprio smartphone smarrito, o anche quello appartenente a qualche amico, identificandolo e posizionandolo su Google Maps. Google Latitude è molto semplice da utilizzare e potendosi adattare a tutti i modelli e uno dei servizi del settore maggiormente utilizzato.

PhoneControl  è un’applicazione che può essere utilizzata su qualsiasi dispositivo che monti come sistema operativo Android. La particolarità di questo servizio rispetto agli altri è quella di rendere possibile la sua installazione sugli smartphone di parenti e amici senza lasciare tracce, per cui senza che l’altra persona venga a conoscenza di essere “controllato”.

AndroidLost, così come dice il nome, è destinato ad un suo utilizzo con gli smartphone Android. Rispetto a PhoneControl appare migliore in quanto, oltre a ritrovare lo smartphone smarrito, permette di cancellare i dati presenti al suo interno, ricevere su un altro dispositivo la lista di e-mail e sms presenti nella sua memoria, nonché di far suonare un allarme, funzionalità utile in caso si sia sicuri di aver smarrito il cellulare in casa o in altri posti di ampiezza ridotta.

Le applicazioni per ritrovare lo smartphone smarrito

Lookout Mobile Security può invece essere utilizzata sui dispositivi Android ma anche iOS. E’ sicuramente una delle applicazioni più complete per ritrovare lo smartphone smarrito, ma è disponibile a pagamento sullo Store di Google Play e sull’App Store per coloro che invece possiedono un IPhone. Lookout Mobile Security appare più completa rispetto alle altre applicazioni perché offre una protezione a 360° del cellulare difendendolo dalla visura e offrendo la possibilità di effettuare il backup online dei dati in esso contenuti. Tutte le funzioni relative allo smartphone possono essere utilizzate sul proprio PC dopo aver effettuato la registrazione sul sito.

Effettuando l’accesso sulla schermata comparirà il telefono collegato al profilo e la sua localizzazione sulla mappa, indicandone sempre la posizione. Utilizzando il computer è poi possibile cancellare i dati presenti sullo smartphone smarrito cliccando su un’icona e, qualora non si vogliano cancellare, è possibile anche solo bloccarli in modo da non permettere l’accesso da parte di persone estranee che possono aver trovato il cellulare.

SpyBubble può essere considerata una vera e propria applicazione spia in quanto permette di visualizzare le chiamate che vengono effettuate dal proprietario del cellulare, indicandone l’orario e il nome. Legalmente tutto ciò non è in regola, a meno che non vi sia il consenso della persona spiata, ma qualora non ci fosse e questa applicazione venisse utilizzata solo per trovare lo smartphone smarrito non ci sono problemi. Inoltre SpyBubble consente di salvare foto e contatti telefonici.

Prey è l’ultima applicazione che andiamo ad esaminare: può essere utilizzata con il sistema operativo Android e rappresenta un vero e proprio antifurto per lo smartphone smarrito. Essa è disponibile sia in versione gratuita, sia in quella a pagamento grazie alle quali è possibile identificare quanti più dispositivi si voglia.

Insomma, grazie a tutte queste applicazioni e servizi localizzare uno smartphone smarrito non rappresenterà più un problema.