Recensione Xiaomi Mi Mix 3 Global

La serie Mi Mix di Xiaomi arriva al suo terzo dispositivo e continua a distinguersi per assenza di cornici, stile, eleganza ed innovazione. Xiaomi Mi Mix e Xiaomi Mi Mix 2, e le relative varianti S, si sono distinti dalla massa per caratteristiche tecniche eccezionali e per scelte costruttive fuori dal comune. Gli stessi principi sono stati adottatati da Xiaomi anche per Mi Mix 3: uno smartphone che non rappresenta solamente un esercizio di stile ma voglia di innovare e modernità. Scopriamo assieme tutti i segreti di questo device nella recensione di Xiaomi Mi Mix 3 Italia, smartphone acquistabile su HonorBuy al prezzo di 499 euro (utilizza il coupon OUTOFBIT5 per avere 5 euro di sconto).

Video Recensione Xiaomi Mi Mix 3 Global

Confezione ed unboxing

Recensione Xiaomi Mi Mix 3 Global - confezione

La scatola riprende quanto visto sui modelli precedenti: forme squadrate, colori scuri ed ottimo contenuto. All’interno dell’elegante confezione trova posto lo smartphone, nascosto sotto ad un gentile e piacevole bigliettino di ringraziamento, un alimentatore USB da 12V/1,5A, un cavo USB USB-C, un adattatore USB-C/jack, una cover trasparente e, rullo di tamburi, un caricatore wireless di buona fattura. Piccola nota per quanto riguarda la cover: il funzionamento dello slider richiede necessariamente di tenere scoperta per la parte inferiore del display, la cover aiuta quindi a proteggere il device e a migliorarne la presa, ma non nella parte bassa che rimarrà sempre non protetta.

Design, costruzione ed ergonomia

Recensione Xiaomi Mi Mix 3 Global - slider

Prendendo fra le mani Mi Mix 3 ci si rende subito conto di impugnare uno smartphone ottimamente costruito ma dalla strana ergonomia. Mi Mix 3 è un dispositivo di dimensioni abbastanza importanti ma che risultano nella media della categoria, a differenziarlo è il peso di ben 218 grammi che lo rende pesante e che si fa sentire durante le sessioni di utilizzo prolungate. Dopo qualche giorno di utilizzo ci si dimentica del peso ma rimane poco ergonomico a causa dei materiali lisci e degli angoli arrotondati. Fin da subito si riesce però ad apprezzare il design e l’elevata qualità costruttiva. Xiaomi Mi Mix 3 è un vero top di gamma in grado di combinare perfettamente vetro (Gorilla Glass 5) e ceramica ed alluminio serie 7000 per i bordi. Il display occupa il 93% della superficie totale e la cornice più spessa si trova nel lato inferiore. Il design è davvero bello e moderno e l’assenza di notch e cornici lo rende pulito ed ancor più apprezzabile.

Sulla parte posteriore del device è posizionato centralmente un veloce e preciso lettore di impronte digitali. Con la fotocamera anteriore è possibile utilizzare lo sblocco con il volto in 2D che funziona bene fino a quando la luminosità lo permette. Da precisare che lo sblocco facciale funziona solamente dopo aver aperto lo slider.

Sul lato destro sono posizionati il tasto di accensione ed il bilanciere del volume, su quello sinistro lo slot per le due NanoSIM ed il tasto dedicato all’AI. Nella parte alta trova posto il microfono secondario, in quella bassa due speaker mono, il microfono principale e la porta USB-C. Come già segnalato manca il jack da 3,5 mm, per continuare ad usare le proprie cuffie è possibile utilizzare l’adattatore presente in confezione.

Slider e scorrimento

Il sistema di scorrimento viene utilizzato per dare accesso alle fotocamere anteriori che sono nascoste dietro allo schermo. Lo slider permette di far scorrere lo schermo verso il basso e di rendere così libere le fotocamere per gli scatti e lo sblocco facciale. Il sistema viene azionato manualmente con una spinta del pollice verso il basso. Lo slider ha una buona resistenza e serve un po’ di forza per poterlo aprire, questo evita aperture involontarie, anche quando lo si mette in tasca, e lo rende molto robusto. Il problema dello scorrimento è la pressione del pollice sullo schermo che spesso apre app e muove icone.

Hardware

Recensione Xiaomi Mi Mix 3 Global - hardware

Xiaomi Mi Mix 3 è il vero top di gamma di inizio 2019 e non temerà i rivali fino alla presentazione dei nuovi device dei maggiori produttori. Xiaomi Mi Mix 3 monta un processore Qualcomm Snapdragon 845 octa-core a 2,8 GHz, affiancato da una GPU Adreno 630, 6 o 8 GB di RAM e 128 o 256 GB di memoria interna.

Prestazioni

Le prestazioni di Xiaomi Mi Mix 3 sono semplicemente eccellenti. La combinazione di hardware e software rende il device splendidamente fluido in ogni fase di utilizzo.
Grazie all’ottimo schermo l’immersione nel gaming e nell’utilizzo è assicurata ed abbiamo ottenuto performance ottime anche sotto stress.

Connettività, parte telefonica ed antenne

Anche qui non manca davvero nulla. Il supporto al Dual SIM Dual Standby con banda 20 consente di utilizzare al meglio la connessione 4G LTE. Buoni tutti i comparti con WiFi 802.11 a/b/g/n/ac, Bluetooth 5.0 ed NFC. La porta USB-C non supporta l’uscita video.
Molto bene la parte telefonica con un’ottima qualità in chiamata, un segnale nella media ed un’ottima ricezione dati. Per la geolocalizzazione sono presenti un buon GPS a doppia frequenza ed il supporto a A-GPS, GLONASS, BDS, GALILEO e QZSS.

Multimedia

Il comparto multimediale di Xiaomi Mi Mix 3 è affidato ad un doppio speaker mono posizionato nella parte bassa della scocca. L’altoparlante risulta in grado di riprodurre bene audio e musica ma non svetta per qualità e volume massimo. Da segnalare la mancanza del jack audio da 3,5 millimetri. Per usare le cuffie classiche è quindi necessario utilizzare l’adattatore per USB-C presente in confezione. La porta USB-C non supporta l’uscita video, non sarà quindi possibile collegare lo smartphone ad un PC o ad una TV. Presenti anche la radio FM ed il LED di notifica.

Display

Recensione Xiaomi Mi Mix 3 Global - schermo borderless

Lo schermo di Xiaomi Mi Mix 3 è il migliore mai realizzato da Xiaomi grazie ad un borderless estremo e all’ottima qualità del pannello. Il display è da 6,39” con rapporto 19:9 basato sulla tecnologia SuperAMOLED con una risoluzione FullHD+ (1080×2340 pixel). La qualità è davvero elevata con un’ottima luminosità, colori ben tarati ed angoli di visione ottimi. Le dimensioni minime delle cornici e lo screen to body ratio al 93% lo rendono davvero bello ed immersivo, uno spettacolo per gli occhi. Lo schermo supporta anche l’always-on display che però funziona solo per le notifiche di determinate applicazioni.

Software

Qui c’è davvero poco da aggiungere rispetto a quanto detto nella recensione di Xiaomi Mi 8 Pro e degli altri device basati su MIUI 10. Il sistema è perfetto sotto il punto di vista estetico ed ogni app di Xiaomi funziona davvero molto bene. Il tutto scorre fluidamente e ci si rende conto fin dai primi utilizzi di avere uno smartphone top di gamma fra le mani. Va ricordato che la decima versione della MIUI ha introdotto corpose novità fra cui: nuova gestione delle notifiche che sono ora più complete e raggruppate, nuovo multitasking in stile iOS che semplifica il passaggio fra le varie applicazioni e gesture ancora più precise rispetto alla precedente versione della MIUI. Non mancano poi tutte le personalizzazioni a cui ci ha abituati Xiaomi come l’always on display, second space, split screen, dual app, modalità ad una mano, temi, sicurezza e quanto altro.

Le impostazioni relative allo slider mettono a disposizione alcune possibilità di personalizzazione relative all’azione da compiere all’apertura. C’è la possibilità di scegliere fra l’apertura della fotocamera frontale, degli strumenti o di un’app specifica. Viene anche data la possibilità di scegliere il suono di apertura e chiusura dello slider.

Il tasto dedicato all’intelligenza artificiale reagisce in maniera diversa alla pressione prolungata ed alla doppia pressione permettendo di lanciare l’assistente di Google o altre funzioni personalizzabili.

Fotocamera

Recensione Xiaomi Mi Mix 3 Global - doppia fotocamera posteriore

Il comparto fotografico è lo stesso già visto su Xiaomi Mi 8 e Xiaomi Mi 8 Pro: doppia fotocamera posteriore composta con ottica da 12 megapixel con apertura f/1.8 e dotata di stabilizzazione ottica e dual pixel PDAF utilizzata come ottica principale e un’ottica secondaria da 12 megapixel con apertura f/2.4 dotata di zoom ottico 2x. Il funzionamento combinato delle due ottiche consente di scattare foto di qualità elevata. Con buona illuminazione gli scatti risultano molto ben bilanciati, con colori brillanti e dettagli ben definiti. Quando la luce cala scende leggermente la qualità, ma nonostante la scarsa illuminazione è possibile immortalare scatti più che buoni. Con condizioni di luminosità medio-alta Mi Mix 3 tiene il passo dei top di gamma del 2018 ma non fa altrettanto bene in condizioni di luminosità bassa.

Il software della fotocamera, oltre a molte modalità e buone possibilità di personalizzazione, mette a disposizione un’intelligenza artificiale che permette un riconoscimento automatico delle scene col fine di migliorare la qualità delle foto. L’AI funziona bene e tende ad aumentare la qualità degli scatti lavorando su saturazione e contrasto al fine di ottenere colori brillanti e dettagli ben definiti, perfetti per gli scatti destinati ai social.

A cambiare è la fotocamera frontale che ora è composta da un’ottica principale da 24 megapixel affiancata da una seconda camera da 2 megapixel che viene utilizzata per migliorare la profondità delle foto. I selfie sono discreti con un buon bilanciamento dei colori ed un ottimo livello di dettaglio.

Batteria ed autonomia

La batteria di Mi Mix 3 è uno dei punti deboli dello smartphone. La batteria ha una capacità di 3200 mAh, questa limitazione è dovuta alla necessità di lasciare il posto fisico per la struttura di funzionamento dello slider. Con il minor spazio a disposizione il produttore ha potuto solamente montare una batteria di dimensioni inferiori rispetto a quelle standard ma che risulta sufficiente per arrivare a fine giornata con circa 6 ore di schermo. Con un utilizzo stress potresti avere qualche problema ad arrivare alla fine della giornata, ma è sempre possibile ricorrere alla ricarica rapida Quick Charge 4.0+ o alla ricarica wireless. La batteria non è certo il punto di forza di Mi Mix 3 ma risulta più che sufficiente.

Prezzo

Il prezzo della versione global di Xiaomi Mi Mix 3 è decisamente interessante. Noi abbiamo deciso di acquistarlo su HonorBuy dove viene venduto a 499 euro per la versione 6/128 Global ed è possibile risparmiare una decina di euro optando per la versione cinese venduta a 489 euro (utilizza il coupon OUTOFBIT5 per avere 5 euro di sconto). Un rapporto qualità prezzo davvero interessante grazie all’ottima qualità del prodotto ed alla grande innovazione che porta con se.

Giudizio finale

Recensione Xiaomi Mi Mix 3 Global

Possiamo concludere la recensione di Xiaomi Mi Mix 3 dicendo che è uno smartphone innovativo e moderno che porta innovazioni e nuove tecnologie rimanendo però concreto, bello ed utilizzabile quotidianamente. L’idea dello slider, e la sua realizzazione, è davvero buona ma ne risentono peso ed ergonomia. La qualità costruttiva è impeccabile, lo schermo borderless è uno spettacolo per gli occhi e l’hardware è da vero top di gamma. Xiaomi Mi Mix 3 è un prodotto unico ed è venduto davvero ad un prezzo interessante.

GIUDIZIO FINALE
Confezione
9
Design, costruzione ed ergonomia
8,5
Hardware
9
Display
9
Software
9
Fotocamera
8,5
Batteria
7
Prezzo
8,5
SHARE
Articolo precedente7 migliori alternative a Raspberry Pi del 2019
Articolo successivoIl 20 febbraio Samsung lancerà il suo smartphone pieghevole e un nuovo smartwatch

LEAVE A REPLY

Lascia un commento
Inserisci il tuo nome