Gli auricolari wireless minimal sono tra gli accessori di tendenza di questo 2019. Lo standard Bluetooth è ormai maturato e i consumi energetici sono stati finalmente ridotti, permettendo l’uso di moltissime periferiche.

In questi anni diversi produttori hanno realizzato accessori di ogni forma e grandezza, pertanto capire qual è il miglior prodotto per ascoltare la musica è sempre più complesso.

Oggi ti parlerò di Anker Soundcore Liberty, auricolari wireless dalla forma minimal che stanno ottenendo un buon riscontro su Amazon. Sono all’altezza delle aspettative? Scopriamolo insieme!

Design

design auricolari wireless soundcore anker

Il design a mio modo di vedere è l’aspetto migliore di questo prodotto. Le dimensioni degli auricolari sono davvero minimali:sono grandi solamente un paio di centimetri e pesano 5.6 grammi. Quello che rende incredibile questa categoria di cuffie è la durata della batteria: le Soundcore Liberty sono in grado di riprodurre musica per 3.5 ore prima di scaricarsi.

E’ un risultato sicuramente notevole: fino a qualche anno fa con poco più di 60 euro non si potevano di certo avere cuffie così piccole, con autonomia superiore alle 3 ore e con certificazione IPX5 (resistenza alla pioggia e al sudore) spendendo questa cifra.

Devo ammettere che il color nero si addice molto, in quando non rende stravagante o eccentrico il prodotto. Chi è interessato ad “attirare l’attenzione” quando ascolta musica propende quasi sicuramente per delle cuffie over ear piuttosto che per questi auricolari che si mimetizzano facilmente se hai i capelli scuri o abbastanza lunghi da coprire le orecchie.

certificazione ipx5 anker soundcore

Anche la custodia di ricarica delle Soundcore Liberty è compatta e facile da trasportare. Questa custodia con dimensioni pari a 7,5 x 3,5 x 3 cm e un peso di 50 grammi (con entrambi gli auricolari), oltre a proteggere le cuffie, è in grado di garantire un’autonomia extra di oltre 12 ore comportandosi in maniera simile a una power bank. La custodia è ricaricabile usando una comune porta micro USB, pertanto non avrai problemi a caricarle fuori di casa.

Le tre piccole luci frontali, vicine all’apertura, indicano il livello di ricarica e sono forse la più grande pecca lato design. E’ un peccato che siano di colore bianco, visto che un rosso acceso che si comporta in maniera simile a un semaforo, avrebbe attirato maggiormente l’attenzione.

Uso quotidiano

Ho usato questi auricolari soprattutto per guardare le prove e le gare di Formula 1 e MotoGp fuori casa, sport di cui sono un grandissimo fan.

qualità audio anker soundcore liberty

 

Qualità audio

La qualità del suono mi ha assolutamente sorpreso in positivo! Sono riuscito ad ascoltare numerose componenti del suono che caratterizza il rombo dei motori nelle due discipline, alcune delle quali non avevo mai notato così indistintamente. Anche le voci dei commentatori mi sono risultate chiare e naturali, pertanto non posso che promuovere le Anker Soundcore Liberty!

A cosa è dovuto questo risultato? Gli elementi sono sicuramente due.

Il primo è l’adozione del tanto declamato grafene per la realizzazione dell’altoparlante vero e proprio: il componente è sicuramente all’avanguardia perchè garantisce una conduttività decisamente maggiore a parità di peso, garantendo al tempo stesso un’elevata flessibilità.

Il secondo invece è meno tecnologico, molto più diffuso, ma al tempo stesso parecchio sottovalutato. Parlo del tappino in gomma che avvolge la parte dell’auricolare da inserire nell’orecchio. L’effetto ottenuto è un rudimentale noise canceling, che aiuta a eliminare parte del rumore circostante.

L’unica pecca lato audio è il volume massimo. In caso ti trovassi in un ambiente molto rumoroso o la sorgente avesse un volume di partenza molto basso non aspettarti che le Anker Soundcore Liberty a massimo volume ti facciano sentire il tutto in maniera chiara e cristallina.

Ergonomia

la tecnologia gripfit non è all'altezza delle aspettative

Trattandosi di auricolari minimali l’ergonomia è davvero fondamentale. E’ sicuramente importante avere degli accessori che non diano fastidio durante l’uso ma al tempo stesso non devono cadere mentre si cammina o corre.

Sotto questo punto di vista ho sentimenti contrastanti e mi sento di dare una stringata sufficienza agli auricolari wireless Anker Soundcore Liberty.

All’inizio non avevo grandi aspettative, in quanto le cuffie wireless minimal mi hanno sempre dato l’impressione di essere estremamente fragili. Il primo utilizzo è stato decisamente migliore delle aspettative: dopo un paio di tentativi per capire come orientare le cuffie sono riuscito a inserirle correttamente e per un intero GP non ho dovuto toccarle.

Al secondo utilizzo, a distanza di una settimana, ho avuto un’esperienza completamente opposta. Ho fatto molti più tentativi per inserire gli auricolari e durante l’uso dovevo sistemarli continuamente per evitare che cadessero.

Pertanto mi viene normale pensare che l’ergonomia tutto sommato sia buona, ma la tecnologia “GripFit” non è affatto adatta ad ogni orecchio. E’ necessario familiarizzare molto con il prodotto per capire il modo corretto in cui indossarlo.

Molto probabilmente cambiando il gommino protettivo (ce ne sono di tre taglie distinte) si può assolutamente migliorare il feeling, ma bisogna comunque far attenzione quando si fa sport o si è in movimento, almeno all’inizio.

Conclusioni: vale la pena acquistare le Anker Soundcore Liberty?

Gli auricolari wireless Anker Soundcore Liberty valgono il loro prezzo? Secondo me la risposta è un chiaro e netto sì, con alcune riserve.

La forma e i materiali utilizzati valgono assolutamente i 60 euro circa necessari per acquistarle su Amazon Italia.

Oltre all’ergonomia, l’altra grande pecca di questi auricolari è una parte della connettività.

si possono collegare questi auricolari soltanto a un dispositivo per volta

Purtroppo non è possibile collegare questi auricolari a più dispositivi in contemporanea e in alcune situazioni potrebbe essere scomodo. Se sei solito cambiare molte volte dispositivo nell’arco della giornata dovrai abituarti a disattivare il Bluetooth sul dispositivo che non vuoi più utilizzare, collegare gli auricolari al “nuovo” dispositivo e poi riattivare, se lo vorrai, la funzionalità senza fili sul dispositivo di partenza. Non è nulla di complesso, sia chiaro, ma almeno all’inizio ti capiterà di “impazzire” poichè non riuscirai a collegare le Anker Soundcore Liberty per poi ricordarti di usare questa strategia.

A parte questa problema la connettività Bluetooth 5 è sempre stata perfetta e non ho riscontrato nessuna interruzione durante la riproduzione di audio e video.

Se deciderai di acquistare questi auricolari ricordati, almeno nei primi giorni, di prestare particolare attenzione a come le inserirai nelle orecchie, per evitare di perderle o di farle cadere. A parte questa avvertenza sono sicuro che nel corso delle settimane apprezzerai moltissimo questo prodotto e non potrai farne più a meno!

LEAVE A REPLY

Lascia un commento
Inserisci il tuo nome