Windows 10 è ormai il sistema operativo più diffuso al mondo. Utilizzato in tutti i contesti e da tutte le tipologie di utenti, questo software è ormai diventato uno standard del quale difficilmente si può fare a meno.

Nonostante ciò, è lecito farsi una domanda, ovvero quale versione di Windows 10 installare sul proprio computer? Il sistema operativo di casa Microsoft infatti, come i suoi predecessori, si presenta in diversi “formati”. In questo articoli analizzeremo brevemente le differenze e ti aiuteremo a prendere una scelta adatta alle tue esigenze.

windows 10 october 2018

Quale versione di Windows 10 installare? Una scelta piuttosto importante

Windows 10 è un sistema operativo veloce, sicuro e che offre molto di più rispetto agli OS Microsoft precedenti. Per poterlo utilizzare al massimo però, è necessario distinguere le varie versioni e comprendere cosa le rende differenti una dall’altra. Nello specifico, il colosso di Redmond offre ai propri clienti le versioni Home, Pro, Enteprise, Education e S. Andiamo dunque ad analizzarle singolarmente.

Windows 10 Home

Windows 10 Home, come è facile intuire dal nome, si tratta di un sistema operativo ideato appositamente per l’uso domestico. Pur presentando tutte le caratteristiche più adatte per un uso completo di Windows 10 (da Cortana a Windows Ink, fino a Microsoft Edge), mostra qualche fisiologica carenza per quanto riguarda gli strumenti di amministrazione. Tra le altre cose, per esempio, non è possibile collegarsi ad altri computer da remoto senza l’aggiunta di altri software realizzati da terze parti. Windows 10 Home inoltre, “obbliga” l’utente a scaricare e installare in maniera automatica tutti gli aggiornamenti rilasciati da Microsoft.

E sul piano della sicurezza? Anche in questo ambito la versione Home è un passo indietro rispetto alle altre. Vi è infatti da sottolineare la mancanza della crittografia BitLocker e del Credential Guard. Nulla di irrimediabile, soprattutto se si perde un po’ di tempo per individuare app di terze parti.

Windows 10 Pro

Windows 10 Pro si rivolge ai professionisti, offrendo una serie di strumenti adatti a chi utilizza il proprio PC in ambito lavorativo. A quanto proposto dalla versione Home infatti, si aggiungono servizi come Windows Store for Business, Dynamic Provisioning e il supporto alla Group Policy. Da notare come, con Windows 10 Pro, sia possibile posticipare gli aggiornamenti.

Qui è presente BitLocker, così come sono presenti Device Encryption e Trusted Boot. Vista la natura lavorativa del sistema operativo, Microsoft si è particolarmente concentrata sulla sicurezza, fornendo all’utente gli strumenti giusti per difendersi dai tanti pericoli del web.

Windows 10 Pro è un OS adatto a chi lavora abitualmente con il computer, in uffici anche con diverse postazioni. L’alto livello di protezione e la possibilità di gestire personalmente gli aggiornamenti, ne fanno una delle versioni più apprezzate (anche in ambito domestico).

Windows 10 Enterprise

Le aziende più grandi e che devono gestire una moltitudine di postazioni PC, non possono accontentarsi della versione Pro. Ecco dunque Windows 10 Enterprise, ancora più potente e complessa rispetto a quelle sinora descritte. Oltre al lato economico (essendo le licenze acquistate in pacchetti piuttosto grandi, risultano soggette a sconti), oltre a un alto livello di assistenza telefonica e non solo.

Windows 10 Enterprise è un prodotto particolare che, a meno non si possieda un’azienda con centinaia di dipendenti, è pressoché totalmente inutile.

Windows 10

Windows 10 Education

Windows 10 Education è una novità per quanto riguarda i sistemi operativi Microsoft e le varie versioni in cui sono stati precedentemente presentati al pubblico. Questo OS così particolare è indirizzato all’ambito scolastico. Si tratta di un contesto particolare che predilige l’usabilità alla produttività.

Come è facile intuire, il tutto è focalizzato sull’utilizzo da parte dei giovani e ciò comporta il taglio di alcune distrazioni come, ad esempio, Cortana. Per assurdo, questa versione ricorda molto quella Enterprise, anche se si basa su una filosofia totalmente diversa. I piani di acquisto a più licenze infatti, ricordano da vicino quanto Microsoft offre alle grandi aziende.

Windows S

Windows 10 S è la versione più giovane, nata a metà del 2017 e ideata per offrire un sistema operativo a basso costo capace di girare su dispositivi non particolarmente potenti. Questa però, presenta un enorme limite: i software installati, devono per forza provenire da Windows Store. Se da una parte ciò rende tale OS uno dei più sicuri in commercio, d’altra parte risulta davvero troppo limitante per un utente medio.

Che scelta prendere?

Dunque quale versione di Windows 10 scegliere? Come è facile intuire, la scelta per un utente normale dovrebbe concentrarsi tra Home e Pro. La Pro è più completa e più adatta alle esigenze comuni degli utenti e, nonostante sia più costosa rispetto alla Home, risulta forse la soluzione generalmente più adatta alla maggioranza dell’utenza.