AppleiPadiPhone

Le migliori app per seguire podcast su iPhone e iPad

I podcast sono ormai un contenuto molto diffuso sul web. Si tratta di file audio, gestiti attraverso varie piattaforme, spesso composti da una serie di puntate. La possibilità di fruire degli stessi pressoché ovunque e mentre si fa qualunque cosa, ha contribuito in maniera sostanziosa al successo di questo formato.

Per poter fruire dei podcast, sono stati realizzati diversi software specifici. In questo specifico articolo andremo ad analizzare le app proposto per gli utenti che vogliono utilizzare tale contenuto su iPhone o iPad.

Se è vero che iPhone offre l’app ufficiale Apple Podcast, vi sono alcune alternative ancora più valide, come vedremo nella seguente lista.

microfono podcast

Overcast

L’app Overcast ha il vantaggio di essere sostanzialmente gratuita. Per sostenere il proprio lavoro infatti, gli sviluppatori utilizzano banner pubblicitari, tra l’altro a tema, in quanto pubblicizzano alcuni podcast. Nel caso si voglia eliminare ogni tipo di pubblicità, è comunque possibile pagare per la rimozione definitiva dei banner.

Tra le varie caratteristiche legate ad Overcast possiamo citare la gestione delle playlist avanzata, con tanto di riordino e filtraggio oltre alla possibilità di collegare il servizio con Twitter.

Castro 3

Castro 3 è un lettore di podcast iOS gratuito unico nel suo genere. Han una fantastica funzione Inbox che consente di mettere in coda o archiviare nuovi episodi, ottimo per quando non è possibile ascoltare tutti gli episodi in sequenza. C’è una modalità notturna che è possibile attivare e disattivare con uno scorrimento con due dita.

Il supporto per iMessage e Apple Watch risulta un ulteriore vantaggio legato a Castro 3. In conclusione, si tratta di un’app ben progettata, ideale per chi segue numerosi podcast.

ListenApp

ListenApp

ListenApp è un’app podcast gratuita ma senza pubblicità. Tra le tante caratteristiche offerte agli utenti figura la gestione di una coda podcast personalizzata e la possibilità di visualizzare podcast consigliati o di tendenza e cambiare la velocità di riproduzione.

La possibilità di ricevere una nuova notifica quando vengono pubblicate nuove puntate di un podcast seguito è sicuramente un valore aggiunto non da poco.

Castaway 2

Castaway 2 permette di scaricare e riprodurre in streaming episodi di podcast, regolare la velocità, ricevere notifiche per nuovi episodi e altro ancora.

L’interfaccia utente è fantastica e i controlli facili da usare. Anche Castaway 2 è del tutto gratuito.

Downcast

Non mancano anche le app per seguire podcast su iPhone a pagamento. Downcast, in vendita a 2,99 dollari, è un’ottimo rappresentante di questa categoria.

Si tratta di un software con molte funzioni utili, capace di sincronizzarsi con iCloud permettendo all’utente di interrompere e riprendere il podcast con una certa libertà d’azione. Downcast include il supporto per iPad e Apple Watch. Da tenere in conto il fatto che esiste anche una versione per macOS e che la stessa costa 4,99 dollari.

iCatcher

iCatcher

iCatcher Podcast Player consente di scaricare e ascoltare i podcast con una certa libertà d’azione.

Si tratta infatti di un’app universale, capace di funzionare su iPhone e iPad ma anche tramite Apple Watch. Il suo costo è alla portata di tutti: si parla di appena 2,99 dollari.

App per seguire podcast su iPhone (e non solo)

Infine, trattiamo una serie di app che permettono di gestire i podcast sia su iPhone/iPad che su altre piattaforme esterne all’ecosistema Apple. Alcune di esse sono molto famose, ma meritano comunque di essere ricordate.

Pocket Casts

Pocket Casts è un’app gratuita fantastica per le persone che ascoltano molti podcast diversi. Ha un’ottima interfaccia utente, con temi chiari e scuri, opzioni avanzata di ricerca e molto altro ancora.

La possibilità di modificare la velocità di riproduzione (tra 0,5x e 3x velocità) e la compatibilità con Apple Watch, rendono questa app molto apprezzata. Pur essendo gratuito Pocket Casts offre anche funzioni aggiuntive a pagamento.

Podbean

Podbean è una società di hosting di podcast che offre anche un’app apposita di un certo livello di compatibilità con l’assistente vocale Alexa.

Il software permette di ascoltare ma anche di registrare podcast, pubblicandoli poi sul servizio di hosting Podbean. A testimoniare il valore di questa app vi sono le tante recensioni positive degli utenti.

Stitcher

Stitcher

Stitcher si distingue rispetto alle altre app per seguire podcast su iPhone in quanto offre un motore di ricerca interno in grado di individuare i singoli e episodi e non solo gli interi podcast.

Attraverso le funzionalità facili da padroneggiare è possibile trovare nuovi podcast, ascoltare notizie e ottenere tanto altro. Pur essendo un’app gratuita, essa offre anche una formula premium (dal costo di 4,99 dollari al mese) che permette di rimuovere la pubblicità oltre all’accesso ad alcuni podcast esclusivi.

Laughable

Laughable è un riproduttore di podcast incentrato sulla commedia, che sa comunque distinguersi anche in altri ambiti.

L’app in questione consente di iscriversi non solo a podcast di tutti i generi, ma anche direttamente a migliaia di profili legati a comici, giornalisti, attori, atleti, musicisti, autori, politici e altre persone che vale la pena ascoltare (ovviamente vi è una netta predominanza di figure americane o comunque anglofone).

A testimonianza dell’ottimo lavoro degli sviluppatori, Laughable è stato più volte premiato nell’App Store di Apple.

Spotify

Infine, non poteva mancare un mostro sacro del settore come Spotify. Si tratta di un’app nota per la musica ma che sa difendersi ottimamente anche lato podcast.

Facile da utilizzare e con molte opzioni a disposizione, uno dei vantaggi di seguire podcast su Spotify e che qui sono presenti molti content creator italiani.


Fonte podcastinsights.com

Potrebbero interessarti
AppleNews

Apple lancia la Beta 2 di iOS 16: tutti i miglioramenti

AppleiPhoneNews

iPhone 14, BOE fornirà gli schermi OLED per la versione standard

AppleiPhoneNews

iPhone 14 Pro, aumenta ancora la batteria? I fan di Apple ci sperano

AppleMacPCWindows

11 consigli per chi vuole passare da macOS a Windows