GuidePC

Come liberare spazio sul disco rigido in Windows 10

spazio sul disco rigido

Se lo spazio disponibile nel tuo PC sta terminando, l’installazione di nuovi aggiornamenti potrebbe non riuscire e questo può causare rallentamenti sulle prestazioni del computer. Qualora tu avessi bisogno di verificare lo spazio libero sul disco rigido in Windows 10, il sistema operativo fornisce un menu di impostazioni dedicato per semplificare questo processo. Grazie alla funzione “Impostazioni di Archiviazione” puoi verificare quanto spazio è stato utilizzato sul tuo dispositivo e quali sono i contenuti più pesanti. All’interno di queste impostazioni si trova anche la funzione Sensore memoria, che permette di rimuovere automaticamente i file temporanei, gli elementi del Cestino e altri elementi che potrebbero non essere necessari.

In questo articolo ti suggeriamo alcuni modi per liberare spazio sul disco rigido in Windows così potrai mantenere il PC aggiornato e garantirne il corretto funzionamento.

Impostazioni di archiviazione

Se vai su Impostazioni> Sistema> Archiviazione puoi visualizzare non solo lo spazio totale che il PC ha disposizione, ma anche quanto spazio risulta occupato e quanto, invece, è rimasto libero sul disco rigido. Se fai clic sui collegamenti sul lato destro della schermata potrai avere ulteriori informazioni sulla gestione del disco e sullo spazio occupato. Dalle Impostazioni di Archiviazione puoi attivare anche la funzione Sensore memoria, una funzionalità che permette di rimuovere automaticamente i file temporanei e altri elementi che non ti servono più.

Configura ed esegui il Sensore memoria

Puoi usare la funzione Sensore memoria per eliminare i file non necessari e quelli temporanei dal tuo dispositivo. In particolare se abiliti il Sensore memoria per liberare spazio Windows eseguirà automaticamente la rimozione dei file non necessari, inclusi i file temporanei e gli elementi nel Cestino, ad intervalli di tempo da te specificati.

Seleziona Start  > Impostazioni  > Sistema  > Archiviazione > Sensore memoria.

Apri il menu a discesa “Esegui sensore memoria” per determinare la frequenza con cui eseguire la funzione, puoi scegliere tra: ogni giorno, ogni settimana, ogni mese o quando lo spazio libero su disco risulta insufficiente. A meno che tu non sia costantemente a corto di spazio, ti consigliamo di eseguirlo mensilmente.

Sotto la casella File temporanei, seleziona l’opzione “Elimina i file temporanei che le mie app non utilizzano” per rimuovere automaticamente i file temporanei non necessari su base regolare. Puoi anche indicare a Sensore memoria di eliminare automaticamente i file nel Cestino e nella cartella Download ogni giorno, ogni 14, 30 o 60 giorni oppure mai.

Sensore memoria deve essere attivato affinché la manutenzione programmata possa aver luogo, tuttavia se stai esaurendo lo spazio puoi anche eseguire questa funzionalità manualmente, in modo da cancellare del contenuto inutile. Per fare questo ti basta cliccare su Pulisci ora così Windows eseguirà la scansione dei file non necessari e al termine del lavoro, ti dirà quanto spazio è stato liberato.

Rivedi i file di OneDrive

Se preferisci non attivare la funzionalità Sensore memoria ricorda che Windows ti fornisce comunque informazioni sufficienti per capire quali file stanno occupando più spazio. Il sistema operativo di casa Microsoft, infatti, suddivide il contenuto presente nel PC in diverse categorie nella schermata Impostazioni di Archiviazione e da lì puoi facilmente vedere quali tipi di file prendono più memoria nel tuo disco rigido e così puoi decidere quali cancellare per liberare spazio manualmente.

Ad esempio, se usi OneDrive per archiviare e sincronizzare i file sul computer, fai clic sull’icona di OneDrive e poi su Visualizza, così potrai vedere tutti i file qui contenuti ed eventualmente eliminare ciò che non ti serve. Ricorda, inoltre, che puoi risparmiare spazio attivando l’opzione “File di OneDrive”, una funzionalità che archivia un file segnaposto più piccolo sul disco rigido invece del file completo.

Disinstalla programmi inutili

Non solo i file, anche i programmi scaricati possono occupare molto spazio sul tuo computer e non sempre si tratta di app che utilizzi spesso. Vai su Impostazioni> App> App e funzionalità per visualizzare un elenco di app installate, così puoi decidere quali disinstallare nel caso non ti servano più. Qui puoi ordinare l’elenco per nome, data o dimensione e per rimuovere un’app ti basta fare clic su di essa e poi selezionare il pulsante Disinstalla.

Gestisci le immagini

Se si archiviano foto e altre immagini sul PC basterà fare clic sulla voce “Immagini” nella schermata delle Impostazioni di archiviazione. Seleziona Visualizza immagini per passare alla posizione predefinita delle immagini, dove è possibile vedere tutti i file salvati e cercare quelli da eliminare.spazio sul disco rigido

Rimuovi i file temporanei

Un’altra categoria di file che dovresti controllare è quella dei file temporanei. Windows ha la cattiva abitudine di accumulare file di installazione temporanei, file Internet temporanei e altri elementi che in genere non sono necessari. Per visualizzarli, fai clic su File temporanei nella schermata delle Impostazioni di Archiviazione.

Windows qui suggerisce i diversi tipi di file che puoi rimuovere, inclusi i file del Cestino, i file di pulizia di Windows Update, i file di registro degli aggiornamenti, i pacchetti driver di dispositivo e i file temporanei. Windows aggiunge automaticamente un segno di spunta a qualsiasi tipo di contenuto che ritiene sia possibile rimuovere in sicurezza senza ostacolare il sistema.

Alcuni tipi di contenuto sono deselezionati per impostazione predefinita. Il Cestino potrebbe essere deselezionato perchè Windows ti dà la possibilità di ripristinare tutti i file eliminati di cui potresti ancora avere bisogno, così come la cartella Download dato che il sistema pensa che potresti ancora utilizzare i file scaricati lì. Rivedi le categorie selezionate e quelle deselezionate e apporta le modifiche necessarie. Una volta fatto fai clic su Rimuovi file per rimuovere tutto il contenuto selezionato.

Controlla la memoria esterna

Windows 10 consente di controllare lo spazio disponibile su qualsiasi dispositivo di archiviazione che si collega tramite USB. Con l’unità esterna collegata, vai su Impostazioni e poi scorri verso il basso fino a Altre impostazioni di archiviazione e fai clic sul collegamento. Qui Windows mostra sia l’unità principale che l’unità esterna e ti basterà fare clic sull’unità esterna per visualizzare come lo spazio viene occupato dai vari file ed eventualmente rimuovere il contenuto da questa.

Cambia la posizione in cui vengono salvati i contenuti

Se il tuo PC ospita più di un’unità disco, fai clic su “Modifica la posizione in cui vengono salvati i nuovi contenuti” nella parte inferiore della schermata delle Impostazioni di archiviazione. Puoi cambiare la posizione di salvataggio da un’unità all’altra per app, documenti, musica, foto e video, film e programmi TV e mappe offline.

Per ogni tipologia di file, fai clic sul menu a discesa in modo da poter selezionare l’unità in cui salvare il contenuto: puoi scegliere un secondo disco rigido fisso o un’unità esterna. Essere in possesso di un secondo disco rigido fisso è l’opzione più semplice, poiché questo è sempre disponibile sul tuo computer, mentre se scegli un’unità rimovibile dovrai ricordarti di collegarla quando desideri accedere a qualsiasi file archiviato su di essa.

Non perderti le nostre guide e recensioni, seguici su Telegram: t.me/OutOfBitit

Fonte PC Mag

banner telegram - canale offerte

Bio autore

Travel blogger, copywriter e articolista mi sono avvicinata al mondo della scrittura per pura passione. Sono di origini venete, ma amo viaggiare, scoprire posti nuovi e nuove culture.
    Potrebbero interessarti
    GuidePC

    L'app Foto di Windows 10 è troppo lenta? Ecco come risolvere

    PCWindows

    Come eliminare i file in modo sicuro in Windows

    GuidePC

    Come aggiungere una firma ad un documento PDF su PC

    Guide

    Come silenziare la ventola rumorosa del laptop