Dropbox è ormai il servizio cloud più famoso e utilizzato in rete. Al di là dello spazio disponibile, una delle sue principali forze è la capacità di far interagire con estrema facilità ambienti desktop con ambienti mobile. Eppure, vi sono alcuni lati poco conosciuti di questa piattaforma che ne accrescono ulteriormente le potenzialità

Esistono infatti una serie di app per interagire con Dropbox diversamente dal solito. Se infatti pensavi che il tutto si limitasse a spostare file fuori o dentro lo spazio cloud, ti sbagliavi di grosso!

App per Dropbox? Ecco alcune tra le migliori disponibili

Negli ultimi mesi e anni, gli sviluppatori hanno concentrato le loro forze per creare software che interagissero con Dropbox. Questo strumento, già di per sé estremamente potente, viene ulteriormente potenziato con app e funzioni aggiuntive. Nelle prossime righe andremo a scoprire una piccola parte di quanto prodotto da volenterosi sviluppatori.

Scriptogr.am

Sì, hai letto bene. Grazie a Scriptogr.am è possibile creare un blog personale in Dropbox. Dopo essersi loggati al sito dell’app, è possibile usare il blog tramite di esso. Naturalmente si tratta di un’app essenziale, non paragonabile ai servizi più diffuso di blogging. A dispetto di ciò si tratta comunque di un servizio interessante e divertente da provare almeno una volta.

Mover

Mover è un’app molto utile se devi gestire diverse piattaforme cloud. Essa consente di spostare automaticamente file e dati tra servizi come Dropbox, Box, Google Drive e SkyDrive. Tali azioni possono essere pianificate e gestite per effettuare backup di siti web o di documenti importanti.

Dropboxifier

Dropboxifier è un software totalmente gratuito per Windows che permette di aggiungere alla cartella predefinita della piattaforma cartelle situate in altre posizioni dell’hard disk. Si tratta di una sorta di link che consentono di muoversi più agevolmente attraverso Dropbox e il proprio computer.

Dropout

Qualche problema a trovare i file archiviati su Dropbox? Con Dropout è possibile cercare i file presenti sulla piattaforma (nonché su chiavette USB) per poter trovare ciò che cerchi in poche frazioni di secondo. Per usare Dropout non servono particolari installazioni e la sua funzione di ricerca è di gran lunga più rapida e funzionale che quella presente di default in Windows.

BoxCryptor

BoxCryptor protegge i tuoi dati presenti nel cloud. Si tratta di un’app che non si limita a lavorare solo su Dropbox, andando ad intervenire anche su servizi simili come Microsoft SkyDrive, Google Drive e la maggior parte di servizi cloud attualmente disponibili.

Site44 e KISSr

Site44 trasforma le cartelle Dropbox in siti un sito web, similarmente a quanto fa il già citato Scriptogr.am. Il servizio crea una cartella per il sito web nel tuo Dropbox e, modificandone i contenuti, questi saranno immediatamente visibili. Anche in questo caso non è una soluzione particolarmente pratica, ma si tratta comunque di qualcosa di divertente da provare.

KISSr è un servizio molto simile che offre un servizio di hosting web sincronizzato con Dropbox. Da segnalare che offre domini KISSr.co gratuiti.

Writebox

Writebox è un semplice editor di testo per Dropbox. Scrivi e condividi la scrittura su computer e dispositivi, una funzione che in alcuni contesti lavorativi può rivelarsi estremamente utile.

DropVox

Non ci siamo dimenticati degli utenti iOS! Con DropVox infatti, è possibile registrare l’audio dal proprio melafonino e inviarlo direttamente al proprio account Dropbox. Una soluzione molto utile per chi ama prendere appunti vocali o per chi vuole effettuare interviste. Non si tratta di un tool gratuito: è acquistabile per 1,99 dollari su Apple Store.

LEAVE A REPLY

Lascia un commento
Inserisci il tuo nome