AndroidAppleGuideGuide

I migliori metodi per eseguire il backup delle foto sul vostro telefono

I migliori metodi per eseguire il backup delle foto sul vostro telefono

Come fare il backup delle foto sul vostro telefono? Scattare foto con smartphone e iPhone è molto facile, ma non va mai dimenticato quanto sia importante conservare gelosamente gli scatti migliori con un buon vecchio backup.

Probabilmente fino ad oggi avrete catturato un sacco di momenti importanti con il vostro telefono: sarebbe un vero e proprio peccato perderli per una così semplice dimenticanza.

I migliori metodi per eseguire il backup delle foto sul vostro telefono

Come fare il backup delle foto sul vostro telefono con Google Foto / Drive

Quando si tratta di questo tipo di backup, è difficile battere Google Foto. Si tratta di una soluzione disponibile sia su Android che su iOS e offre spazio di archiviazione illimitato. Come detto, è difficile da battere per chiunque almeno per il momento.

Per eseguire il backup delle foto con Google Foto, devi solamente installare l’app  e accedere con il tuo Account Google. Da quel momento in poi, è possibile eseguire automaticamente il backup di tutte le foto sul cloud, rendendole disponibili su tutti gli altri dispositivi attraverso l’app. Potete anche trovarle sul Web all’indirizzo photos.google.com .

Se siete un utente di Google Drive, tutte le vostre foto vengono visualizzate anche in un’apposita cartella, rendendolo lo strumento di backup e sincronizzazione di ultima generazione per tutte le vostre foto. È fantastico ve lo possiamo assicurare.

Va comunque tenuto conto che, recentemente, Google Foto ha dovuto limitare lo spazio a disposizione degli utenti. In tal senso, la funzione di compressione delle foto è diventata molto più utile rispetto al passato (anche se rende necessario rinunciare a un pizzico di qualità). A grandi linee però, l’algoritmo di compressione è davvero buono, quindi vi verrà difficile distinguere tra l’originale e il backup compresso offerto da Google.

Dropbox

Il logo del cloud storage Dropbox

Dropbox non necessita di particolari presentazioni. La sua funzione di backup delle foto è utilizzata da una moltitudine di persone sparse in tutto il mondo. Non è così completo come Google Foto, ma se sei già un utente di questo servizio e occupi solo una parte dello spazio offerto, puoi sfruttare il rimanente per un backup fotografico.

Dropbox mantiene i backup semplici senza troppi rigiri inutili. La funzione, che in realtà si chiama Caricamenti fotocamera, è disponibile nel menu Impostazioni dell’app Dropbox.

Dopo averlo acceso, avete la possibilità di caricare foto e video, consentire backup su dati cellulari e un paio di opzioni specifiche del sistema operativo. Per iOS, potete scegliere di consentire i caricamenti in background; su Android, è possibile scegliere di caricare solo durante la ricarica o solo se la batteria è superiore al 30%.

Proprio come con Google Foto, una volta fatto il backup avrete accesso a tutte le vostre immagini nel cloud: in pratica significa poter vedere i vostri selfie su praticamente tutti i dispositivi e sul Web.

Foto di Amazon Prime

abbonamento Amazon Prime

Se sei un membro di Amazon Prime, allora dovreste davvero approfittare dei caricamenti illimitati di Prime Photos. Questo è uno dei vantaggi meno conosciuti di Amazon Prime ma è sicuramente una delle migliori funzioni offerte.

C’è, tuttavia, una piccola precisazione da fare: è solo per le foto. Se volete anche eseguire il backup dei vostri video, dovete per forza utilizzare il vostro spazio di archiviazione Amazon. Per impostazione predefinita, hai a disposizione ben 5 gigabyte per i backup video: se pensi che questo spazio sia insufficiente devi tassativamente sborsare qualche dollaro extra.

È possibile ottenere 100 GB di spazio di archiviazione per 11,99 dollari annui o 1 TB per 59,99 dollari. Se non avete già un’altra piattaforma di cloud storage (come Drive o Dropbox), questa è un’opzione eccellente, affidabile e prolifica. La consigliamo a tutti senza pensarci due volte.

iCloud (solo iOS)

Il logo del celebre iCloud, utilizzato dagli utenti Apple

Se sei un utente iOS, devi sapere che hai a disposizione un’opzione di backup immediato attraverso iCloud. Ottenete 5 gigabyte di spazio di archiviazione per foto, video e altri backup iOS. Forse non è una cifra esagerata (soprattutto per chi ha anche dei video da archiviare), ma comunque abbinati a un altro servizio simile possono comunque esserti utili.

Fortunatamente poi, è possibile acquistarne delle espansioni al servizio: 50 GB per 0,99 dollari al mese, 200 GB per 2,99 dollari o 2 TB per 9,99 dollari. Per la maggior parte degli utenti, l’opzione da 50 GB è molto probabilmente più che sufficiente.

Per poter modificare lo spazio disponibile, è necessario andare in Impostazioni – nome dell’utente – iCloud – Gestisci spazio di archiviazione – Cambia piano di archiviazione.

Una volta scelto il piano, puoi in tutta semplicità configurare come meglio desideri il backup di foto tramite Impostazioni –  Foto.

Poiché stiamo parlando di backup qui, vale la pena ricordare che è un processo che noi personalmente ti consigliamo di fare come minimo una volta alla settimana cosi da tenere sempre al sicuro i tuoi file più importanti.

OneDrive

Il logo ufficiale di OneDrive, di proprietà di Microsoft

Se stai cercando una soluzione di archiviazione cloud per foto e video, ma le precedenti non ti hanno soddisfatto pienamente, puoi sempre optare per Microsoft OneDrive.

Questa piattaforma non è particolarmente conveniente per quanto concerne il rapporto spazio/costo (si parla di 1 TB per 6,99 dollari mensili) ma va detto che include anche l’abbonamento a Office 365. Chi potrebbe giovare di questa suite dunque, può avere interesse in questa tipologia di sottoscrizione.

Per utilizzare lo spazio d’archiviazione come backup foto è necessario:

  • Accedere all’app apposita con le credenziali del tuo account Microsoft (o selezionare Registrati se non ne hai uno);
  • selezionare Attiva caricamento da fotocamera quando l’app chiede se desideri attivare questa funzione;
  • concedi l’autorizzazione a OneDrive per accedere alla tua raccolta foto.

Ora le foto inizieranno ad essere caricate su OneDrive. Per completare la procedura dovrai anche selezionare il tuo account in alto a destra e concedere le autorizzazioni per accedere alle foto del tuo telefono e per effettuare un backup periodico automatico.

Nota bene: volendo, puoi includere anche i video nel backup.

Potrebbero interessarti
AndroidGuideGuidePC

Come sincronizzare gli appunti tra Windows e Android

AndroidNewsSmartphone

Samsung, il sensore da 108 MP in arrivo su un mid-range: ecco quale

AppleiPhoneNews

iPhone 13, le batterie sono davvero migliorate: capacità e durata

AndroidNewsSmartphone

Xiaomi Mi 11T, 11T Pro e 11 Lite sono ufficiali (assieme al Pad 5)