AndroidGuide

Cos’è un dispositivo Android “non certificato”?

La più grande caratteristica di Android è la sua natura aperta, o meglio detta “Open Source”. Qualsiasi azienda può prendere il codice open-source di Android e metterlo su un dispositivo. Tutto vero, ma non senza qualche piccolo “ma”.

I dispositivi possono essere “non certificati” e perdere l’accesso ad alcune caratteristiche. Che cosa significa?

I dispositivi Android possono avere un aspetto molto diverso a seconda delle personalizzazioni che il produttore fa, anche se recentemente il mercato non offre così tanta varietà. Tuttavia, per quanto diversi possano sembrare, Google vuole garantire un certo livello di coerenza tra i dispositivi, sia in termini di funzionalità che di sicurezza.

Google ha una lista di requisiti chiamata Compatibility Definition Document (CDD). Questi requisiti devono essere soddisfatti affinché un dispositivo possa passare il Compatibility Test Suite (CTS) ed essere certificato.

smartphone android certificato

Cosa succede con un dispositivo non certificato?

I dispositivi Android non certificati sono molto rari. La situazione più comune che porta ad avere un dispositivo non certificato è il modding e le ROM modificate. Se ti capita di mettere le mani su un dispositivo non certificato, ci sono alcune cose che dovresti sapere al riguardo.

Nel 2018, Google ha iniziato ad avvisare gli utenti durante il processo di configurazione che il loro dispositivo non è certificato da Google. L’utente è ancora in grado di impostare il telefono e usarlo, ma non può accedere al Google Play Store.

Prima di tutto, Google non può garantire che il dispositivo sia sicuro. Questi dispositivi potrebbero non ricevere gli aggiornamenti di routine, che sono critici per la sicurezza.

Senza Play Protect, non c’è nessuna certificazione che le app di Google sul dispositivo siano vere app di Google. Queste app e funzioni potrebbero anche non funzionare correttamente.

Se il tuo dispositivo in qualche modo è comunque riuscito ad avere le app di Google preinstallate, Google può chiuderle. Per esempio, a partire da Marzo 2021, l’app Google Messages non funziona sui dispositivi non certificati.

Come faccio a sapere se il mio dispositivo è certificato?

La procedura è molto semplice:

  1. Accedete al Play Store
  2. Premete sulle 3 lineette in alto a sinista
  3. Selezionate “Impostazioni”
  4. Scorrete verso il basso e troverete la voce “Certficazione Play Protect”
  5. Se all’interno trovate “Dispositivo certificato” non avete nulla di cui preoccuparvi.

Chiaramente se doveste scoprire di avere un dispositivo non certificato non c’è alcun modo per chiederne la certificazione a posteriori. Sarete quindi obbligati ad acquistarne uno nuovo.

Ora non vi resta che andare a verificare e poi continuare a godervi il vostro Android.


Fonte How to geek

Potrebbero interessarti
AndroidNewsSmartphone

Galaxy S23 già a gennaio? Samsung ci starebbe pensando

AndroidNewsSmartphone

Online i primi render di Galaxy S23 e S23+: cosa c'è di nuovo?

AndroidNewsSmartphone

Huawei Mate 50 Pro arriva anche in Europa: dettagli e prezzi

AndroidNewsSmartphone

Android 13 su alcuni telefoni Galaxy entro il 2022: ecco quali