Guide

Come chiudere le applicazioni in background su Windows 10

Windows 10

Windows 10 è un sistema operativo piuttosto efficiente e che offre un servizio completo agli utenti. Nonostante si tratti di un vero e proprio upgrade rispetto al passato però, non è esente da difetti. In tal senso, i maggiori difetti possono essere individuati nella massiccia presenza di Bloatware e nell’impossibilità di chiudere le applicazioni in background.

In questo articolo affronteremo il problema, sia comprendendo come chiudere le app una volta avviate, sia rimuovendo direttamente i software avviati da Windows 10 che non riteniamo utili. Questo genere di operazione consentirà di ottenere un computer molto più veloce.

La procedura per chiudere le applicazioni in background su Windows 10

Le app in background di Windows 10 risultano maggiormente nascoste rispetto ai programmi che si avviano automaticamente. Non sono segnalati da icone nell’area di notifica ed è piuttosto difficile accorgersi di loro nel task manager. Anche se occupano pochissima memoria, in blocco possono rallentare notevolmente il computer. Proprio per questo motivo è possibile lavorare in tal senso, scegliendo se e quali app lasciare attive in background.

L’altra faccia della medaglia infatti, è che se si tratta di software usati frequentemente, il loro “stazionare” in background può rendere l’avvio degli stessi molto più rapidi. Quindi, prima di agire, è necessario avere ben chiaro cosa realmente si desidera non avviare in background.

Dove si trova l’elenco di app eseguite in background

L’elenco delle applicazioni eseguite in background da Windows 10 vengono elencate in una sezione specifica all’interno delle impostazioni di Privacy. Per dare un’occhiata alla lista, clicca sul tasto Start e cerca l’icona a forma ingranaggio delle Impostazioni. Qui, cerca la già citata voce Privacy per poi cercare a sua volta App in background.

In questa schermata si vedrà un elenco di applicazioni con un interruttore affianco. Qui è possibile agire scegliendo cosa far avviare e cosa no. Come noterai, è possibile che tra essi figurino giochi come Candy Crush, un gioco del solitario o app simili che, in molti casi, potrebbero non interessarti.

Teoricamente vi è anche un interruttore (posizionato in alto) che consente di disattivare tutte le app in background. Questa scelta è un po’ troppo drastica e andrebbe presa solo se vi sono grandi difficoltà per quanto riguarda le prestazioni del computer.

CANALE TELEGRAM_OUTOFBIT

Bio autore

Articolista, scrittore, copywriter, newser e SEO con la passione per sport, informatica e tecnologia. Ho la fortuna di vivere lavorando a tempo pieno su quelle sulle mie passioni.
Potrebbero interessarti
GuidePCRisorse gratis

Attivazione Windows 10 senza crack e seriali

Guide

Impossibile caricare i file su Google Drive? Ecco quale può essere il problema

GuidePCWindows

Come modificare le impostazioni delle ore di quiete su Windows 10

GuideWindows

4 trucchi per copiare rapidamente un gran numero di file con Windows