Le email sono una trovata tecnologica che, a dispetto del passare degli anni, non sembra vivere flessioni. Che si tratti di comunicazioni di lavoro o di messaggi tra amici e conoscenti, la cara vecchia posta elettronica sembra uno dei mezzi di comunicazione più consolidati del web.

Eppure, le email indesiderate così come lo spam vero e proprio, risultano essere sempre un problema. Nel mucchio infatti, è possibile smarrire importanti messaggi giunti via posta elettronica. Molto spesso le nostre caselle di posta sono piene zeppe di messaggi inutili che non fanno altro che creare confusione.

Bloccare le email indesiderate: ogni client ha un suo metodo diverso

Per evitare questo tipo di problema, esistono diverse soluzioni. Una di queste prevede l’utilizzo di email temporanee per iscrizioni a siti e servizi di scarsa importanza: in questo modo si evita a prescindere l’invio di spam su una casella di posta che utilizziamo abitualmente.

Questo serve a prevenire il problema… ma cosa succede se la nostra mail principale è ormai irrimediabilmente sommersa da spazzatura o messaggi indesiderati? In realtà ogni client e servizio propone metodi diversi per bloccale le email indesiderate. In questo articolo andremo ad analizzare singolarmente ogni servizio e le relative opzioni per fermare la pioggia di spazzatura che rischia di sommergerci.

Bloccare email su Gmail

Abbiamo già parlato a tal proposito di Gmail via desktop, esistono infatti diverse altre piattaforme che sono soggette allo spam.

Per quanto riguarda l’ambiente mobile però, la procedura può essere leggermente diversa. Quando vuoi intervenire in tal senso, se stai utilizzando un’app Gmail su Android, devi avviare il client, aprire e aprire un messaggio del mittente che desideri bloccare. Nell’angolo in alto a destra (proprio lungo da dove appare il loro nome) vedrai tre punti. Toccando su tale simbolo, basta poi selezionare l’opzione Blocca NOME DEL MITTENTE.

Con l’app in versione iPhone o iPad, la situazione è piuttosto diversa. Per bloccare le email indesiderate su queste piattaforme non vi è una vera e propria opzione: l’unico modo è procedere con l’annullamento di eventuali iscrizioni a newsletter oppure effettuare l’operazione con la versione desktop/Android del client.

Come pulire e gestire la tua posta in arrivo di Gmail

Come bloccare la posta elettronica su Outlook (Web)

Il metodo per bloccare le persone su Outlook (in versione web) è molto simile a quanto fatto su Gmail. Risulta infatti necessario arrivare l’app, aprire un messaggio del mittente da bloccare, quindi fare clic sui tre punti nell’angolo in alto a destra del messaggio.

Dal menu a discesa visualizzato, selezionare Block NOME DEL MITTENTE, quindi confermare sul tasto OK.

Come bloccare la posta indesiderata su Apple Mail

Nell’app Mail del tuo Mac, iPhone o iPad l’unico modo per bloccare qualcuno è creare una nuova regola. Per fare ciò, oltre ad agire direttamente nell’app, è possibile anche intervenire sulla versione web del client tramite iCloud.

Per esempio, passando tramite iCloud è necessario accedere a tale servizio tramite il proprio account, aprire l’app Mail e fare clic sull’icona Impostazioni situata in basso a sinistra.

A questo punto è possibile selezionare la voce Regole e poi optare per Aggiungi una regola… dopodiché appare una nuova finestra. Dunque si può usare il menu a discesa per impostare la regola Se un messaggio proviene da NOME MITTENTE e poi settare lo spostamento nel cestino. Fare clic su Fine quando hai finito e tutti i tuoi dispositivi ora dovrebbero essere liberi da qualsiasi nuova email provenienti da quel preciso mittente.

Come bloccare le mail su Yahoo

Yahoo è un altro popolare servizio di posta elettronica che però non offre la possibilità di bloccare i mittenti tramite le app mobili. Per fare ciò infatti, si rivela necessario visitare il sito Web del servizio, accedere al tuo account di posta, quindi aprire un messaggio del mittente da bloccare.

Qui, bisogna cliccare sull’icona che riporta tre punti nella parte superiore dell’e-mail, quindi selezionare la voce Block senders. Dunque sarà possibile confermare l’indirizzo e-mail da bloccare, con la possibilità di agire sia sulle mail future che su quelle già presenti nella casella di posta (che verranno dunque eliminate). Al termine dell’operazione scegliere OK per confermare la propria scelta.

Le precauzioni

Come abbiamo visto, spesso agire da app mobile è complesso se non impossibile. Dunque consigliamo di utilizzare dei servizi diversi a seconda dell’utilizzo per evitare di riempire una casella mail di spam. Per esempio, è buona prassi usare una mail per il lavoro e le comunicazioni importanti e una per le iscrizioni a servizi secondari.

Un’altra abitudine piuttosto apprezzabile è quella di controllare lo spam (a volte il client può sbagliarsi) ed evitare di iscriversi a servizi che sembrano poco affidabili.

LEAVE A REPLY

Lascia un commento
Inserisci il tuo nome