ChatGPT: cos’è, come funziona e come usarla gratis

Intelligenza artificiale
Seguici su Google News

L’intelligenza artificiale non è di certo un argomento di cui si parla solo da qualche settimana: sono infatti anni che essa viene vista con un misto di interesse a timore.

La recente popolarità di strumenti come Lensa AI oltre a Dawn AI e relative alternative ha catturato le attenzioni del grande pubblico, oltre ad irritare non poco chi, con disegni e ritratti, lavora abitualmente.

Se questi software hanno reso possibile la generazione di immagini attraverso semplici indicazioni testuali, ChatGPT è andato ben oltre, causando un vero e proprio terremoto sui social (e non solo). Stiamo parlando del nuovo chatbot realizzato da OpenAI tramite il sistema di comunicazione GPT-3.

Di fatto, si tratta della vetta più alta raggiunta sinora dalla tecnologia in ambito di intelligenza artificiale. Come funziona e perché ha suscitato così tante polemiche? In questo articolo cercheremo di approfondire questa tematica così scottante.

Intelligenza artificiale

Che cos’è ChatGPT e GPT-3?

GPT-3 (Generative Pretrained Transformer 3) è un modello di intelligenza artificiale all’avanguardia per l’elaborazione del linguaggio sviluppato da OpenAI. È in grado di generare testo simile a quello umano e ha un’ampia gamma di applicazioni, tra cui la traduzione linguistica, la generazione di testo per applicazioni come chatbot. È uno dei più grandi e potenti modelli di intelligenza artificiale per l’elaborazione del linguaggio fino ad oggi, con 175 miliardi di parametri che valuta per generare l’output di dati.

Il suo utilizzo più comune finora è la creazione di ChatGPT, un chatbot dalle capacità fenomenali. A livello pratico, è un sistema che ti permette di interagire con domande all’AI, proprio come se stessi chattando con una persona reale. È un po’ presuntuoso, ma completamente accurato nelle risposte che, molto spesso, risultano alquanto impressionanti.

Le possibilità di interazioni sono pressoché infinite, visto che il sistema include una quantità di dati enormi. La facilità da parte di ChatGPT di comprendere il linguaggio umano e di elaborare risposte è, ad oggi, la massima espressione tecnologica in questo ambito.

Un mare di opportunità

Con i suoi 175 miliardi di parametri, è difficile anche solo delimitare le potenzialità di GPT-3. Il modello è, come puoi immaginare, ristretto al linguaggio. ChatGPT non è in grado di produrre video, suoni o immagini come avviene con Dall-E 2, ma ha invece una comprensione approfondita della parola parlata e scritta.

Ciò gli conferisce una gamma piuttosto ampia di abilità, dallo scrivere poesie e commedie romantiche, fino alla spiegazione della meccanica quantistica in termini semplici o alla scrittura di documenti e articoli di vario tipo.

Sebbene possa essere divertente utilizzare lo strumento di OpenAI per scrivere sceneggiature di cabaret o rispondere a domande sulle tue celebrità preferite, il suo potere risiede nella sua velocità e comprensione anche in contesti piuttosto complicati.

Laddove potremmo passare ore a ricercare, comprendere e scrivere un articolo sulla meccanica quantistica, ChatGPT può produrre un’alternativa ben scritta in pochi secondi. In tal senso però, è bene chiarire una cosa: questo sistema è ancora molto lontano dalla perfezione.

Ha i suoi limiti e il suo software si può confondere se il tuo input di dati inizia a diventare troppo complicato, o vai a trattare argomenti troppo di nicchia. Allo stesso modo, non può trattare concetti troppo recenti: gli eventi mondiali che si sono verificati nell’ultimo anno saranno affrontati con una conoscenza limitata.

OpenAI è anche molto consapevole dei rischi di Internet e, sembra che stia cercando di impedire all’AI di produrre contenuti dannosi o di parte (sempre che ciò sia possibile). Come il suo generatore di immagini Dall-E in precedenza, ChatGPT ti impedirà di porre le domande più inappropriate o di chiedere aiuto con richieste potenzialmente pericolose.

intelligenza artificiale

Come funziona ChatGPT

A prima vista, la tecnologia di GPT-3 è semplice. Assimila le tue richieste, domande o suggerimenti e risponde a ciò che hai digitato. Come puoi immaginare, la tecnologia nel backend è molto più complicata di quanto sembri.

Il sistema in questione è stato “addestrato” utilizzando database di testo da Internet. Ciò includeva ben 570 GB di dati ottenuti da libri, testi Web, Wikipedia, articoli di giornale e altri scritti su Internet. Per essere ancora più esatti, nel sistema sono state immesse 300 miliardi di parole.

Come modello linguistico, funziona sulla probabilità, in grado di indovinare quale dovrebbe essere la parola successiva in una frase. Per arrivare a una fase in cui potesse farlo, il modello ha attraversato una fase di test supervisionato.

Qui sono stati forniti input, ad esempio “Di che colore è il legno di un albero?“. Il team ha in mente un risultato corretto, ma ciò non significa che lo farà bene. Se sbaglia, il team reinserisce la risposta corretta nel sistema, insegnandogli le risposte corrette e aiutandolo a costruire la sua conoscenza.

Quindi passa attraverso una seconda fase simile, offrendo risposte multiple con un membro del team che le classifica dalla migliore alla peggiore, addestrando il modello sui confronti.

Ciò che distingue questa tecnologia è che continua ad apprendere indovinando quale dovrebbe essere la parola successiva, migliorando costantemente la sua comprensione di suggerimenti e domande per diventare sempre più “sapiente”.

Un esempio più pratico? Pensalo come una versione molto potenziata e molto più intelligente del software di completamento automatico che vedi spesso nelle e-mail o nei software di scrittura. Inizi a digitare una frase e il tuo sistema di posta elettronica ti offre un suggerimento su ciò che dirai.

Come utilizzare ChatGPT gratis

A rendere ancora più interessante questo sistema è la sua facilità di utilizzo. Per utilizzare ChatGPT infatti ti basta:

  • accedi al sito legato a questo servizio;
  • effettua l’iscrizione o inserisci le credenziali d’accesso;
  • una volta raggiunta la dashboard troverai una una linea di comando e nessun parametro particolare da settare.

Da qui in avanti, puoi sbizzarrirti digitando qualunque tipo di domanda da porre al sistema. ChatGPT andrà a rispondere attraverso il suo enorme database, offrendo (quasi sempre) risultati più che soddisfacenti.

intelligenza artificiale

Fallimenti e questioni etiche

Il software GPT-3 è senza dubbio impressionante, ma ciò non significa che sia infallibile. A volte presenta risposte strane, dimostrando che la strada che l’intelligenza artificiale deve percorrere per la perfezione è ancora agli albori.

Come già accennato, il software ha una conoscenza limitata del mondo dopo il 2021. Per esempio, non è a conoscenza dei nuovi governi eletti 2021 e non sarà in grado di rispondere a domande su altri eventi recenti.

Questa ovviamente non è una sorpresa: il compito di tenere aggiornato il sistema con gli eventi mondiali mentre accadono è molto complicato.

Allo stesso modo, il modello può generare informazioni errate, ottenere risposte sbagliate o fraintendere ciò che stai cercando di chiedergli. Se stai trattando una nicchia molto piccola e tecnica, ChatGPT può andare persino ad ignorare una parte del comando che hai inserito.

Allo stesso modo, ci sono molti fattori in cui questo sistema appare vincente. Per essere un’intelligenza artificiale, ha una comprensione a tratta impressionante di etica e moralità. Ciò può avere risvolti anche preoccupanti, in quanto si tratta di due aspetti che hanno diverse forme nelle tante culture che caratterizzano il genere umano.

Lato tecnico invece, ChatGPT si dimostra sotto molti aspetti perfetto: la comprensione dei codici di programmazione e dei linguaggi, per esempio, è qualcosa di impressionante. Di fatto, questo software può creare per te un intero layout di un sito Web o scrivere una spiegazione di facile comprensione della materia oscura in pochi secondi.

Si tratta di puri dati, dunque ChatGPT in questi contesti si dimostra una sorta di enorme e complicatissima enciclopedia, la più ampia che sia mai stata creata.

Va poi considerato il rischio collegato alle fonti. Il sistema, andando ad individuare potenziali risposte in rete, non è detto che possa sempre individuare notizie e dati veritiere. Fake news e teorie fantasiose infatti, sono potenzialmente inglobate in questo software.

Lato tecnico, alla richiesta di creare potenziali armi o simili, ChatGPT si rifiuta di dare una risposta. Ma ciò non significa che in teoria non possa comunque risultare pericoloso.

Può davvero sostituire l’uomo?

La principale preoccupazione per le nuove tecnologie come questa è come influenzeranno vite umane e soprattutto il lavoro.

Nelle poche settimane dal lancio di GPT-3, sono state poste domande sul fatto che la tecnologia possa sostituire scrittori, giornalisti, insegnanti, programmatori e molto altro.

Al momento attuale, è bene tranquillizzare tali categorie: a dispetto dell’ottimo lavoro di questo sistema, è ancora ben lontano da poter sostituire un essere umano. I testi realizzati con questo modello di chatbot, seppur di ottima fattura, sono ancora rilevabili come artificiali.

Nell’ambito lavorativo (e non solo) l’AI deve essere considerata come un ottimo strumento per migliorare ciò che crea una persona. Sotto il punto di vista morale invece, va considerato che un’intelligenza artificiale non potrà mai essere ritenuta detentrice della verità assoluta: dunque va sempre utilizzato il cervello prima di affidarsi ciecamente alle nozioni dettate da questo tipo di software.

Seguici su Telegram per ricevere le migliori offerte tech

Chi siamo?

OutOfBit è un progetto nato nel Maggio 2013 da un’idea di Vittorio Tiso e Khaled Hechmi. Il progetto nasce per creare un sito di blogging che sappia differenziarsi ed appagare il lettore al fine di renderlo parte fondamentale del blog stesso.
Entra nello staff
COPYRIGHT © 2023 OUTOFBIT P.IVA 04140830243, TUTTI I DIRITTI RISERVATI.
crossmenu linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram