AppleApprofondimenti

Apple Car: notizie, prezzo, batteria, data di rilascio e funzionalità speciali

MacBook Pro 14 M1 Pro logo apple

Non è la prima volta che un’azienda di elettronica espande i propri orizzonti verso l’industria automobilistica, basti pensare a marchi come OPPO o Waymo. Tuttavia, la notizia giunta ormai anni fa di una nuova branca automobilistica di Apple ha fatto scalpore per tantissimi diversi motivi. L’azienda multinazionale statunitense è conosciuta a livello mondiale per i famosi iPhone, iPad e per le tantissime tipologie di computer e dispositivi attualmente in commercio. Anche se al momento non si hanno ancora notizie certe su come potrebbe essere la futura Apple Car, c’è già chi parla di funzionalità speciali incredibili, di un pannello di navigazione in pieno stile iPad e di una batteria dalla durata invidiabile.

In quest’articolo abbiamo messo insieme tutti i rumor e le indiscrezioni sulla nuova macchina targata Apple per farci un’idea più o meno dettagliata di cosa aspettarci nel futuro. Continua a leggere per saperne di più!

Quando vedremo la prima Apple Car?

L’idea di un’automobile marcata Apple circola già dal lontano 2014, quando il CEO Tim Cook avrebbe approvato un progetto automobilistico chiamato Titan. Ai tempi si vociferava riguardo alcuni presunti nuovi ingegneri di trasmissione assunti da Apple, tra cui avrebbe dovuto esserci anche l’ex presidente e CEO della ricerca e sviluppo Mercedes-Benz. Qualche anno dopo, nel novembre 2021, Cook ha invece dichiarato come la società si stesse concentrando principalmente sullo sviluppo di una nuova intelligenza artificiale, idea che a quanto pare era già nella mente di Steve Jobs da anni prima della sua morte.

Ecco un elenco dettagliato degli indizi più lampanti riguardo alla produzione della nuova Apple Car:

  • 2105: il New York Times riferisce che Torc Robotics è stata incaricata da Apple di adattare due SUV Lexus con sensori. Il progetto è noto col nome di “Baja”.
  • 2016: Secondo Reuters, Apple sta studiando la tecnologia alla base delle stazioni di ricarica, facendo colloqui per cercare esperti del settore. Inoltre, nello stesso anno Apple ha depositato un brevetto per spiegare al passeggero le funzionalità dei veicoli autonomi.
  • 2017: Apple ottiene il permesso dello stato della California per testare automobili dalla guida autonoma
  • 2019: Apple acquisisce Drive.ai, una società che utilizza l’intelligenza artificiale per realizzare nuovi sistemi di guida autonoma per automobili.
  • 2020: si vocifera che la nuova auto di Apple sia pronta per il rilascio nel 2021, cosa che poi non accade.
  • 2021: Apple è in trattative con Toyota e altri partner coreani per l’inizio della produzione della nuova Apple Car nel 2024. Nello stesso anno, Mark Gurman di Bloomberg riferisce come Apple stia cercando di annunciare l’auto a guida autonoma spostando la data al 2025, con una potenziale disponibilità un paio di anni dopo. Secondo quanto dichiarato, Apple avrebbe avuto “una flotta di 69 SUV Lexus che stanno sperimentando la sua tecnologia”. Pochi mesi dopo il rilascio di questa notizia, Economic Daily News annuncia un apparente cambio di rotta, dichiarando la nuova Apple Car pronta a uscire nel settembre 2022.
  • 2022: Apple aggiunge dieci nuovi conducenti  al suo programma di test di veicoli autonomi

È chiaro che la maggior parte delle notizie trapelate negli ultimi anni riguardo alla nuova Apple Car rappresentino solamente rumor e voci di corridoio, e che non potremo aspettarci il nuovo veicolo ancora per molti anni.

Quanto costerà Apple Car?

Come tutti i prodotti di Apple, anche Apple Car sarà probabilmente molto costosa. Tutti i dispositivi venduti dalla multinazionale statunitense sono di alta qualità e presentano prezzi decisamente superiori a quelli della concorrenza. Ovviamente è impossibile stabilire con così tanto anticipo il prezzo esatto di un’auto che probabilmente è ancora in fase di test. L’unico modo per fare una stima approssimativa è quello di dare un’occhiata a ciò che stanno facendo le altre società che si occupano della produzione di automobili con la guida autonoma. Per esempio, i veicoli di lusso dei competitors come Tesla e Lucid Motors presentano una grande varietà di prezzi, che variano ovviamente a seconda delle caratteristiche e delle funzionalità delle singole auto. In ogni caso, i prezzi oscillano tra i $40.000 e i $170.000.

Ipotizzando che anche Apple decida di mettere in vendita diversi modelli di Apple Car, è molto probabile che i prezzi saranno comunque più alti delle aziende concorrenti. Al momento non è ancora chiaro se l’azienda abbia intenzione di produrre anche auto appartenenti a una fascia di prezzo più bassa.

Informazioni sul preordine della nuova Apple Car

Non sapendo effettivamente in che fase di sviluppo si trovi, è molto difficile fare una stima approssimativa di una potenziale data di preordine della nuova Apple Car. Tuttavia, è logico pensare che l’azienda aprirà la possibilità di preordinare la macchina circa un anno prima della data ufficiale di rilascio. Questa supposizione si basa sulle tempistiche adottate dalla altre aziende produttrici di macchine con guida autonoma, come per esempio Tesla, Canoo e Aptera.

Come funzionerà la nuova Apple Car?

Non essendoci ancora notizie certe al riguardo è difficile fare una stima delle funzionalità della nuova Apple Car. Per farci un’idea più o meno precisa delle potenziali nuove funzioni messe a disposizione dalla società statunitense possiamo basarci sulle ultime uscite del settore. Diamo un’occhiata alle potenziali funzionalità introducibili nella nuova macchina della Mela.

Guida autonoma

Ormai sono anni che girano voci sul fatto che Apple sia al lavoro su una nuova auto con guida autonoma. Pare infatti che l’azienda stia lavorando allo sviluppo di una nuova automobile in grado di guidare in completa autonomia e senza il bisogno di alcuna supervisione umana. Secondo alcune indiscrezioni, il veicolo di Apple potrebbe addirittura essere sviluppato senza pedali né volante per un’automazione completa e totale. Sicuramente, a seconda delle normative vigenti al momento del rilascio dell’auto, potrebbe risultare necessario mettere a disposizione di chi guida nuove opzioni manuali da utilizzare in caso di guasto della meccanica di guida autonoma. Secondo alcuni esperti è invece improbabile che Apple sviluppi il suo primo modello di auto con una guida completamente autonoma, e che invece i primi prototipi saranno semplicemente più smart della media, con assistenza alla corsa, pilota semiautomatico e altre funzionalità del genere.

Intelligenza artificiale

Secondo MacRumors, il processore attualmente in fase di sviluppo potrebbe basare la propria tecnologia sul processore utilizzato negli altri prodotti Apple. Secondo altre voci invece, sembrerebbe che l’azienda stia sviluppando i moduli e i pacchetti di chip dell’auto con una società OSAT coreana. PatentlyApple.com avrebbe invece identificato un brevetto rilasciato alla fine del 2021 che rivelerebbe dei nuovi sistemi di avviso, come per esempio avvisi relativi alla velocità, allo stato dei veicoli in arrivo o alla modalità di guida autonoma, i quali potrebbero essere integrati nell’auto. Altre notifiche potrebbero includere le condizioni meteorologiche imminenti, rischi di collisione, traffico nelle vicinanze e tanto altro ancora. Un ultimo brevetto concesso invece all’inizio del 2022 riguarderebbe alcuni nuovi sensori per mappare l’ambiente circostante in modo da consentire la navigazione con un input minimo o nullo.

Riguardo all’intelligenza artificiale, Apple è attualmente al lavoro con un fornitore coreano per lo sviluppo di un nuovo sistema operativo centralizzato che controlla tutto ciò che avviene nell’auto. Insomma, la società starebbe lavorando a quello che sarà il vero e proprio “cervello” della nuova Apple Car. A prova di questo, il brevetto del maggio 2022 intitolato Guidance Of Autonomous Vehicles In Destination Vicinities Using Intent Signals, che descrive nel dettaglio le modalità che il guidatore avrà per controllare appieno il percorso dell’auto anche in una situazione di guida autonoma.

Interno

Se le nuove vetture prodottre da Apple saranno prive di volante, come si trascorrerà il tempo dell’interno dell’auto? Secondo quanto dichiarato da Mark Gurman di Bloomberg, Apple ha progettato le nuove Apple Car con l’idea di posti a sedere in cui i passeggeri sono seduti uno di fronte all’altro, in modo simile alla configurazione della startup di veicoli elettrici Canoo’s Lifestyle Vehicle. Secondo altre voci, il sedile del “conducente” (che non dovrà guidare) potrà essere ruotato a piacimento, trasformando l’interno dell’auto in un vero e proprio salottino in cui i passeggeri possono chiacchierare e rilassarsi a piacimento. Possiamo anche aspettarci ampi display posizionati tra i due sedili anteriori pensati per dare un aiuto nella navigazione ma anche per riprodurre musica e svolgere altre attività, proprio come un grande iPad.

Batteria

Secondo la maggior parte delle previsioni, la nuova Apple Car sarà a guida autonoma e a batteria. Ma per quanti chilometri sarà possibile guidare prima di doverla ricaricare? Al giorno d’oggi, la maggior parte dei veicoli elettrici è in grado di percorrere dai 400 chilometri fino a raggiungere un massimo di 1500 chilometri prima di doversi fermare a una stazione di ricarica. Col fatto che la nuova Apple Car uscirà tra parecchi anni, è logico aspettarsi che con l’avanzare della tecnologia sarà possibile percorrere un numero di chilometri superiore rispetto a quello attuale.

Ricarica

Un brevetto per una stazione di ricarica scoperto da Patently Apple dimostrerebbe invece come Apple sia  interessata ad aggiungere una sorta di meccanismo di ricarica automatizzato al veicolo, che lo renderebbe in grado di collegarsi automaticamente alle stazioni di ricarica senza nessun tipo di interazione da parte del passeggero. Molto probabilmente, all’interno della vettura sarà possibile ricaricare tutti i dispositivi mobili Appe. Ciò che non è ancora certo, è se sarà disponibile una ricarica wireless per l’intera vettura.

Sicurezza

La guida automatizzata implica diversi prerequisiti in grado di rendere l’auto potenzialmente più sicura di una non altrettanto smart. Funzionalità come il mantenimento della corsia, la frenata automatica e gli avvisi sui punti ciechi sono già presenti nella maggior parte delle auto elettriche in commercio. Quali sono quindi le nuove funzionalità che Apple potrebbe introdurre nella sua nuova vettura?

Secondo AppleInsider, l’azienda statunitense starebbe lavorando ad alcune misure sicurezza innovative che hanno l’obiettivo di evitare a chi guida la fatica di guidare per tante ore di seguito durante un lungo viaggio. Inoltre, altri prodotti di Apple presentano già caratteristiche di sicurezza come il rilevamento delle cadute e le chiamate di emergenza automatizzate, quindi possiamo aspettarci che le nuove vetture siano caratterizzate da sensori simili e da altri comportamenti predittivi, che probabilmente verranno visualizzati sul pannello touch che abbiamo citato in precedenza. La posizione dei passeggeri seduti potenzialmente uno di fronte all’altro anche mentre l’auto è in movimento potrebbe invece rendere i rischi di collisione ancora più pericolosi rispetto ai veicoli tradizionali. Fortunatamente, sembrerebbe che Apple abbia già trovato una soluzione a questo problema: un brevetto scoperto da Patently Apple nel 2020 descrive ampi airbag e sedili montati su binari che possono muoversi in risposta a una collisione per creare una specie di distanza di sicurezza tra i vari passeggeri. Ovviamente si tratta ancora di voci non verificate e dovremo attendere notizie ufficiali per averne conferma.

apple macbook pro

Altre potenziali caratteristiche interessanti

Secondo alcune indiscrezioni, l’iPad integrato nella vettura potrebbe essere utilizzato per comunicare con altri automobilisti in possesso di una Apple Car sulla strada. Questo avrebbe lo scopo di segnalare la presenza di altre vetture per motivi di sicurezza, ma potrebbe anche essere stato studiato per avviare una vera e propria comunicazione con le altre macchine di Apple. Molto probabilmente, iPhone, iPad e Apple Watch potranno essere utilizzati come chiave per sbloccare le auto e per monitorare le funzioni della stessa. Per esempio, è probabile che chi è in possesso di altri dispositivi mobili Apple sarà in grado di leggere il tachimetro, di controllare i valori della temperatura, la radio e l’allarme. Anche il riconoscimento facciale potrebbe essere introdotto come modalità per sbloccare l’auto o addirittura per personalizzarne l’interno una volta che il guidatore si siede.

Secondo altre voci, le nuove Apple Car introdurranno anche una funzionalità di controllo climatico iper-mirato, pensato proprio per regolare in maniera automatica la temperatura all’interno della vettura. Un’altra funzionalità di cui si vocifera è invece quella legata al sistema VR, studiato per

Un brevetto relativo al veicolo depositato da Apple nel 2017 descrive in dettaglio un sistema VR che può aiutare i passeggeri ad affrontare la cinetosi. Secondo alcune fonti, questo sistema potrebbe sostituire la vista del mondo reale per eliminare il senso di vertigini e di nausea tipico di chi soffre il mal d’auto.

Potrebbero interessarti
AppleNews

Apple lancia la Beta 2 di iOS 16: tutti i miglioramenti

AppleiPhoneNews

iPhone 14, BOE fornirà gli schermi OLED per la versione standard

AppleiPhoneNews

iPhone 14 Pro, aumenta ancora la batteria? I fan di Apple ci sperano

AppleMacPCWindows

11 consigli per chi vuole passare da macOS a Windows