Le migliori app Android per ascoltare podcast

Vantaggi Android Stock
Seguici su Google News

I podcast sono una tipologia di contenuto molto apprezzato e che sta gradualmente conquistando sempre più ascoltatori. La loro forza, rispetto ai comuni video di YouTube, è che consistendo in trasmissioni esclusivamente audio possono essere facilmente ascoltati anche da chi sta lavorando o è, per esempio, in palestra. Si tratta, sotto molti punti di vista, di una sorta di evoluzioni delle tradizionali trasmissioni radio.

Proprio per la loro natura "portatile" esistono diverse app Android per ascoltare podcast. In questo articolo ne analizzeremo 5 tra le più funzionali e quelle più utilizzate dagli utenti. Sfrutteremo l'occasione per approfondire le loro funzionalità e cercare di capire quale tra esse sia maggiormente adatta alle tipologie specifiche di utenti.

App Android per ascoltare podcast? Ecco le migliori attualmente disponibili!

Podcast e smartphone costituiscono un binomio molto solido. Proprio per questo i software di terze parti sono davvero molti in questo settore, alcuni incentrati sull'essenzialità, altre con funzioni avanzate che li rendono adatti agli utenti più esigenti. Ecco la selezione dei cinque software considerati più interessanti.

Castbox

Cominciamo con l'app Android per ascoltare podcast forse più popolare, ovvero Castbox. Si tratta di un software con interfaccia semplice, pulita e facile da usare. Una volta iscritti è possibile ascoltare podcast e salvare delle playlist personalizzate. Nonostante siano presenti delle piccole micro transazioni, Castbox è un'app gratuita e che non presenta annunci o banner fastidiosi.

Attiva su oltre un milione di canali podcast, per un innumerevole quantità di contenuti audio, questa app consente sia di ascoltare direttamente via streaming o di scaricare le varie puntate sotto forma di file audio sul proprio dispositivo. Inoltre, Castbox può aiutarti a scoprire nuovi podcast offrendo suggerimenti basati su abbonamenti e abitudini di ascolto già mostrate. Non solo smartphone Android: l'app in questione è integrabile anche con altre piattaforme come Chromecast e Amazon Echo.

Spotify

Trasferire playlist da Spotify

Nonostante Spotify abbia raggiunto notorietà a livello mondiale nell'ambito della musica, questa piattaforma sta cercando di offrire ampio spazio anche in ottica podcast. Forse non sarà un'app specifica, ricca di funzionalità come altri software di cui parleremo in seguito, ma offre alcuni vantaggi considerevoli.

Il fatto di poter abbinare i brani preferiti ai podcast in una sola app è senza dubbio già un ottimo punto di partenza. Inoltre, sono molti i personaggi italiani e non che portano i propri contenuti su Spotify: di fatto, i podcast su questa piattaforma non mancano di quantità e varietà.

Chi ha già stipulato un abbonamento con questo servizio può senza ombra di dubbio sfruttare lo stesso appieno, dando spazio anche ai podcast proposti.

Google Podcast

Poteva il buon vecchio Google non mettere le mani su un settore in espansione come quello dei podcast? Ecco Google Podcasts, una delle app Android per ascoltare podcast più diffuse e apprezzate. Oltre a una profonda integrazione con l'Assistente Google, l'app consente di scaricare gli episodi dei podcast preferiti per l'ascolto offline e non solo.

I contenuti vengono sincronizzati su tutti i dispositivi, consentendo agli utenti di sospendere l'ascolto su un dispositivo e riprendere l'ascolto su un altro dal punto in cui aveva precedentemente interrotto. Inoltre, l'integrazione con Google Assistant consente agli utenti di controllare la riproduzione utilizzando la propria voce, una necessità per coloro che desiderano ascoltare i podcast quando hanno le mani impegnate.

Podcast Addict

Proseguiamo la lista con Podcast Addict. Si tratta di un'app estremamente duttile, capace di gestire innumerevoli canali, formati e contenuti come audiolibri, radio online, YouTube, Twitch e SoundCloud (oltre a feed RSS testuali tradizionali). Podcast Addict ha oltre 8 milioni di download attivi, a conferma di come sia un'app assolutamente popolare in questo settore.

Il software in questione, tra le altre cose, consente agli utenti di impostare velocità di riproduzione variabili e può contare un supporto completo per i diversi episodi di un podcast. Inoltre, gli utenti possono configurare i download e l'eliminazione automatica dei contenuti dopo un certo periodo. Podcast Addict è totalmente gratuito da usare anche se non mancano le pubblicità.

Stitcher

Se sei un vero e proprio "drogato" di podcast che non ne ha mai abbastanza, allora Stitcher potrebbe essere l'app che fa per te. Questa app consente agli utenti di iscriversi ai podcast e alle stazioni radio online: nulla di originale se non fosse che Stitcher "lega" i podcast preferiti dell'utente, combinandoli per creare un insieme di trasmissioni alternate. Il risultato è un effetto "radio personalizzata" molto intrigante. Gli utenti possono anche aggiungere interruzioni tra gli episodi per ricevere le ultime notizie, gli aggiornamenti sportivi e tanto altro.

Stitcher è completamente gratuito da usare. Tuttavia presenta anche una versione premium che offre agli utenti l'accesso a contenuti esclusivi prodotti dall'app stessa. Si tratta di trasmissioni (rigorosamente in lingua inglese) che trattano di politica, sport e tanto altro.

Amazon Music

Non tutti sanno che anche Amazon Music permette di ascoltare podcast. Per molti versi, questa soluzione cerca di avvicinarsi allo stile di Spotify, cercando di abbinare musica e podcast in una sola applicazione.

Amazon Music mette a disposizione vari elenchi di categorie per podcast, con contenuti Amazon Originals (contenuti esclusivi di Amazon) e tanto altro. Alcune funzioni devono ancora essere migliorate ma, se Amazon crede realmente nel progetto, questa applicazione è da tenere in seria considerazione per i prossimi anni.

Podcast Go

Se stai cercando un'esperienza più essenziale e senza troppi fronzoli superflui, potresti trovare molto utile Podcast Go. Questa applicazione offre un'esperienza abbastanza basilare e offre funzionalità altrettanto semplici come la possibilità di iscriversi a spettacoli, scaricare episodi per l'ascolto offline e settare la velocità di riproduzione a seconda dei propri gusti. Oltre a ciò, non offre particolari settaggi.

L'app si presenta al pubblico come gratuita, nonostante sia presente della pubblicità. Se questa viene considerata fastidiosa, è possibile rimuoverla pagando 2,99 dollari una tantum rendendo il proprio account esente da ogni tipo di banner o simile. Se stai cercando un'applicazione per podcast semplice da utilizzare, Podcast Go potrebbe essere la scelta migliore.

Podbean

Podbean va oltre al semplice concetto di lettore podcast. Si tratta di una piattaforma che offre l'opportunità anche di creare questo tipo di contenuto, grazie a un vero e proprio podcast studio integrato.

L'interfaccia dell'app è piuttosto semplice e offre, senza grandi difficoltà, la possibilità di seguire le proprie trasmissioni preferite. Essa permette di ascoltare podcast audio/video e di personalizzare la velocità di ascolto, il tutto potendo contare su un numero enorme di canali, compresa una serie di audiolibri molto interessanti (ovviamente con l'inglese come lingua predominante.

Antennapod

Molte delle migliori app per podcast per Android sono sviluppate aziende con anni di esperienza o società molto grandi: AntennaPod inverte questa tendenza essendo una soluzione open source. L'app ha un'interfaccia essenziale, che semplifica la ricerca, l'ordinamento e l'ascolto dei podcast.

La ricerca di episodi specifici, la possibilità di adattare la velocità dell'audio e tante altre funzioni rendono questo strumento molto apprezzato. Non solo: grazie alla natura open source, questo è sottoposto a continue migliorie. A livello pratico, per esempio, Antennapod si rivela una delle soluzioni migliori per risparmiare batteria, vista l'ottimizzazione effettuata in tal senso dagli sviluppatori.

Sonnet

Concludiamo la lista di app Android per ascoltare podcast con Sonnet.

Questa applicazione ti consente di cercare e iscriverti facilmente a qualunque podcast, ma anche di scaricare episodi per la riproduzione offline e passare di cambiare facilmente l'interfaccia a un'apprezzabile dark mode. In generale, Sonnet permette di fruire di alcune funzionalità solitamente riservare ad app premium ma senza spendere un singolo euro. Non solo: l'app non presenta neanche pubblicità.

Seguici su Telegram per ricevere le migliori offerte tech

Chi siamo?

OutOfBit è un progetto nato nel Maggio 2013 da un’idea di Vittorio Tiso e Khaled Hechmi. Il progetto nasce per creare un sito di blogging che sappia differenziarsi ed appagare il lettore al fine di renderlo parte fondamentale del blog stesso.
Entra nello staff
COPYRIGHT © 2021 OUTOFBIT P.IVA 04140830243, TUTTI I DIRITTI RISERVATI.
crossmenu linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram