Xbox Cloud Gaming vs. Google Stadia: quale scegliere?

Cloud Gaming
Seguici su Google News

Negli ultimi anni, abbiamo visto il cloud gaming trasformarsi da fantascienza a qualcosa che ora sembra quasi scontato. Il diffondersi di linee ad alta velocità, siano esse ADSL classico o fibra, hanno reso questa soluzione alla portata di molti utenti anche nel nostro paese.

Sotto questo punto di vista, l'offerta prevede già alternative piuttosto interessanti, con tanto di scontro tra giganti del settore. Da una parte abbiamo Xbox Cloud Gaming (attualmente in fase beta) proposto da Microsoft, dall'altra Stadia, console cloud pioniera del settore, proposta da Google.

Tenendo presente che Stadia è un sistema già pronto mentre Xbox Cloud Gaming non è ancora nella sua versione definitiva, è tempo di mettere a confronto questi due concetti di cloud gaming.

xbox game pass ultimate

Una piccola premessa: cos'è esattamente il cloud gaming?

Il concetto di videogioco classico è piuttosto semplice. Il primo passo è quello di acquistare una console da gioco o un personal computer, ovvero dei sistemi con componenti hardware che permettono di far girare il software videoludico.

Il cloud gaming, noto anche come game streaming, capovolge completamente questo concetto: il carico di lavoro hardware infatti, con questa tecnologia, viene effettuato in un centro dati, distante chilometri e chilometri dal videogiocatore.

Grazie alle linee internet attuali dunque, l'elaborazione del software avviene su dei server molto potenti. Ciò permette, pressoché su qualunque dispositivo (sia esso PC, smartphone e persino smart TV) di far girare tripla A come se si trattasse di una piattaforma ideale per il gaming.

Abbonamenti e prezzi: il confronto

Andiamo dunque a confrontare Xbox Cloud Gaming e Google Stadia, partendo dalla questione abbonamenti e costi. Per fare ciò, partiamo con le tipologie di abbonamenti e quanto ognuno di essi offre.

Formule degli abbonamenti di Stadia

Se odi in maniera viscerale i vari modelli di abbonamento, sarai felice di sapere che non è necessario pagare una quota mensile per accedere a Stadia. La console di Google ti permette di acquistare e giocare a qualsiasi gioco sul mercato senza alcuna tassa o iscrizione richiesta. Puoi  scegliere i titoli da giocare e comprarli, per mantenere gli stessi nella libreria personale per sempre.

Se invece vuoi avere l'esperienza di Stadia completa, per 9,99 euro al mese, puoi ottenere un abbonamento Stadia Pro ti permette di accedere a una selezione di giochi disponibili senza costi aggiuntivi. Anche se i titoli cambiano ogni mese, una volta che si reclama un gioco con Stadia Pro, sarà tuo fino a quando rimani abbonato.

A rendere ancora più interessante Stadia Pro, vi è la possibilità di effettuare un mese di prova gratuita del servizio.

L'abbonamento a Xbox Cloud Gaming

Xbox Cloud Gaming funziona come una parte di Xbox Game Pass. Per accedere a Xbox Cloud Gaming dunque, avrai bisogno di un abbonamento a Xbox Game Pass Ultimate, che costa 14,99 euro al mese.

A differenza di Stadia, Xbox Cloud Gaming non è un market di giochi e, dunque, non è possibile acquistare singoli titoli. Di fatto, questa soluzione permette di attingere a piene mani dalla libreria (tra l'altro molto fornita) di Xbox Game Pass.

Anche Xbox Game Pass Ultimate permette di effettuare un mese di prova, anche se in questo caso ha il prezzo simbolico di un euro.

Google Stadia

Libreria dei giochi a confronto

Oltre al lato economico, ciò che può fare la differenza è la libreria di giochi disponibili. Andiamo dunque a paragonare i due servizi sotto questo punto di vista.

La libreria di Stadia

Stadia ha come obiettivo quello di diventare un vero e proprio marketplace di giochi. Nella sua libreria vedrete giochi da molti editori diversi, che vanno dai titoli indie ai tripla A appena usciti.

Giusto per dare un'idea dell'importanza di questa libreria, una delle più grandi partnership di Stadia è con Ubisoft. Se amate i giochi open-world, sarete entusiasti di vedere quasi tutta la serie Assassin's Creed sul servizio, e anche le serie FarCry e Rainbow Six sono presenti su Stadia.

Xbox Cloud Gaming e la sua libreria

Come già detto, su Xbox Cloud Gaming non sarai in grado di acquistare singoli titoli. Invece, avrai accesso a tutti i giochi che compongono Xbox Game Pass.

Questo non dovrebbe essere un problema: Xbox Game Pass è ampiamente considerato come uno dei migliori servizi di abbonamento nel settore videoludico. Ogni volta che ti connetti a Xbox Cloud Gaming sei in grado di giocare, per esempio, a tutte le più grandi esclusive di Xbox come Halo: Infinite e Forza Horizon 5. Hai anche accesso a una vasta selezione di giochi tripla A come Fallout 4 e Doom Eternal.

Va poi detto che Microsoft continua a far crescere Xbox Game Pass, con nuovi giochi che verranno aggiunti nei prossimi mesi. Le acquisizioni, come quella di Activision-Blizzard, significano che prossimamente potrai vedere serie come Call of Duty e Diablo disponibili.

Questione performance

Ancora più importante della libreria e dei costi sono le performance. Visto quanto è recente la tecnologia riconducibile al cloud gaming, molti giocatori hanno (giustamente) alcuni timori rispetto alle prestazioni. Vediamo dunque le due soluzioni a confronto.

Stadia e lo streaming

Stadia vanta una delle migliori tecnologie di game streaming nell'intero settore. I giochi su questa piattaforma tendono a rispondere rapidamente all'input del controller e a non evidenziare rallentamenti grafici. Senza un abbonamento, puoi trasmettere in streaming Stadia a 1080p HD, e se sei un membro Stadia Pro con una connessione abbastanza veloce, sarai in grado di trasmettere i tuoi giochi fino alla qualità 4K HDR.

In generale, questa piattaforma tende a dare priorità al movimento e ai fotogrammi rispetto alla qualità dell'immagine. Quindi, se hai una connessione scadente e usi Stadia, potresti sperimentare qualche problema visivo come distorsioni e dover far girare i giochi ad una risoluzione inferiore. Ma, a patto di avere una connessione senza cali verso il basso, non dovresti avere problemi.

Stadia vi dà anche un sacco di opzioni per sfruttare al meglio la vostra connessione internet: è anche possibile selezionare una modalità di streaming mobile e ottimizzata per il consumo dati, che abbasserà la qualità dell'immagine ma limiterà la quantità di dati richiesti per utilizzare il servizio.

Le performance di Xbox Cloud Gaming

A differenza di Stadia, Xbox Cloud Gaming supporta solo flussi fino a 1080p. Xbox Cloud Gaming tende anche a dare priorità alla qualità dell'immagine su tutto il resto.

Anche se la tua connessione è instabile, Xbox Cloud Gaming tenterà comunque di inviarvi un flusso HD. Ciò significa che se non avete una grande connessione internet, Xbox Cloud Gaming può spesso far crollare gli fps. Immagina di guidare lungo una pista in Forza Horizon 5, ma il tuo stream si blocca a metà di una curva, per poi ritrovarvi fuori dalla gara quando il gioco riprende a funzionare: di sicuro non è piacevole.

Se non hai una connessione internet ottima, Xbox Cloud Gaming non è ancora ottimizzato per rendere al meglio. A differenza di Stadia, non c'è alcuna opzione per selezionare una modalità a risoluzione inferiore, quindi per chi non ha una connessione internet veloce, Xbox Cloud Gaming può diventare problematico. Come abbiamo già detto, si tratta però ancora della versione beta. Alcune soluzioni in tal senso dunque, potrebbero essere implementate a breve.

Quale servizio di cloud gaming è giusto per te?

Xbox Game Pass e Stadia sono attualmente l'apice dell'intero settore. Stadia è stato uno dei primi marchi a puntare sul cloud gaming, ma recentemente, un gigante come Microsoft sembra aver superato Google nella selezione dei giochi e nel rapporto qualità/prezzo.

Se hai su una connessione internet più lenta, Stadia permette performance più consistenti rispetto a Xbox Cloud Gaming, anche se significa sacrificare la qualità dell'immagine. Di contro, Xbox Cloud Gaming offre titoli più allettanti, soprattutto se hai una connessione estremamente solida.

Entrambi i servizi hanno i loro pro e contro ma, viste le prove di un mese (gratuite o quasi), puoi facilmente provare con mano entrambe le soluzioni e poi prendere una decisione definitiva.

Seguici su Telegram per ricevere le migliori offerte tech
Argomenti:

Chi siamo?

OutOfBit è un progetto nato nel Maggio 2013 da un’idea di Vittorio Tiso e Khaled Hechmi. Il progetto nasce per creare un sito di blogging che sappia differenziarsi ed appagare il lettore al fine di renderlo parte fondamentale del blog stesso.
Entra nello staff
COPYRIGHT © 2021 OUTOFBIT P.IVA 04140830243, TUTTI I DIRITTI RISERVATI.
crossmenu linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram