Guide

Gli “scudi” contro le radiazioni WiFi sono utili?

Gli scudi contro le radiazioni Wi-Fi sono utili

Per funzionare e permetterti di navigare e guardare i tuoi film preferiti su Netflix, il WiFi si avvale delle onde radio che non sono altro che radiazioni elettromagnetiche. Molti utenti sono preoccupati dalle onde radio emesse dal WiFi di casa e si chiedono se sia necessario utilizzare scudi EMF o specifiche protezioni per il router in grado di “proteggere” dalle onde elettromagnetiche. Tutto ciò è davvero necessario? Ebbene, in questo articolo cercheremo di dare una risposta proprio a quest’annosa domanda che “affligge” numerosi utenti che usano abitualmente il WiFi nelle loro case.

Bloccare le onde radio del WiFi significa bloccare il WiFi stesso!

Gli scudi contro le radiazioni Wi-Fi sono utili

I dispositivi di protezione EMF per router wireless presenti sul mercato promettono a gran voce di bloccare le “radiazioni” emesse dai modem e router senza fili. C’è solo un problema: la dicitura “radiazioni WiFi” non è altro che un modo differente di indicare le onde radio WiFi. Questa particolare tipologia di onde non è certo una novità: anche le radio AM e FM le utilizzano, così come i walkie-talkie, i telefoni cordless, i baby monitor wireless e molte altre tecnologie con cui conviviamo da decenni.

Poiché il WiFi utilizza solo onde radio (che, come precisato, sono un tipo di radiazione elettromagnetica), bloccare “le radiazioni” significa semplicemente bloccare il WiFi stesso. Se hai adocchiato una protezione per router che promette di “bloccare l’85% delle radiazioni WiFi”, beh, sappi che questo è soltanto un altro modo per dire che – dopo l’installazione dello scudo – il tuo router wireless funzionerà con un’efficienza del 15%. Pensi possa valerne la pena?

Il WiFi non è pericoloso!

Le onde radio emesse dal WiFi non sono pericolose per la tua salute. Le radiazioni pericolose sono quelle ionizzanti come, ad esempio, i raggi X. Il WiFi è considerato “radiazione non ionizzante”, come la radio AM e FM. Inoltre, non esiste alcuna prova scientifica a sostegno della pericolosità delle onde radio emesse dal WiFi, così come non esistono prove che le onde radio utilizzate dai walkie-talkie siano dannose per la nostra salute.

Come funziona il dispositivo di protezione EMF?

dispositivo di protezione EMF

Eccolo: quello che vedi in foto è un dispositivo di protezione EMF. Come avrai intuito, essi non solo altro che una gabbia di Faraday da posizionare attorno al router. La gabbia di Faraday è un contenitore in materiale elettricamente conduttore in grado di bloccare i campi elettromagnetici. Ecco perché viene chiamato “scudo EMF”: funziona come uno scudo contro i campi elettromagnetici (EMF).

Ovviamente, una protezione di questo tipo posizionata intorno al router o modem non fa altro che interferire con il segnale WiFi, indebolendolo drasticamente o bloccandolo completamente. Perché dovremmo volerlo usare? Bene, se il WiFi fosse davvero pericoloso, un dispositivo del genere potrebbe essere prezioso! Ma, come abbiamo già precisato, il WiFi non è pericoloso: ecco perché non ha davvero senso!

I dispositivi di protezione EMF sono purtroppo ampiamente pubblicizzati online, anche su Amazon. Sei ovviamente libero di acquistarlo e di provarlo ma secondo noi questi prodotti sono solo uno spreco di denaro.

Il WiFi emette solo onde radio

Il WiFi emesse soltanto onde radio che, a loro volta, sono un tipo di radiazione non ionizzante e, dunque, non pericolose. Un router wireless utilizza frequenze elettromagnetiche (note anche come “onde radio” o “radiazioni WiFi”) per comunicare con i tuoi dispositivi e fornire loro l’accesso a Internet. Questo è tutto ciò che un router wireless è in grado di fare.

wifi pericoloso

Utilizzare un router WiFi e posizionarlo in una gabbia di Faraday è come allestire una torre di trasmissione radio e poi rinchiuderla in una gabbia che impedisce alle persone di ricevere il suo segnale. Non ha alcun senso!

La protezione EMF peggiora la tua connessione Internet

Ti basta semplicemente dare un’occhiata alle recensioni presenti su Amazon per accorgerti di quanti utenti abbiano lasciato una sola stella a questi dispositivi. Il motivo? Gli utenti si lamentano del fatto che lo scudo ha peggiorato il loro WiFi. Il segnale ora arriva soltanto nella stanza dove è posizionato il router quando invece, senza la gabbia di Faraday, il WiFi era in grado di arrivare in ogni stanza della loro casa. Il motivo è chiaro ed è connesso al funzionamento della gabbia di Faraday! Uno “scudo” funziona inibendo il segnale WiFi. Ovviamente, le radiazioni restano nella gabbia, il che significa che il segnale Wi-Fi è più debole.

Alcune protezioni per il router promettono un WiFi potente! Sarà vero?

Ti basta dare un’occhiata ai molteplici prodotti disponibili per l’acquisto per scoprire che alcune protezioni del router promettono di non interferire con il tuo WiFi. In definitiva, esse ti assicurano una riduzione delle radiazioni pur garantendoti un segnale forte.

Ma come può essere possibile? Bene, probabilmente il produttore sta mentendo e, una volta installato, lo “scudo” andrà a peggiorare senza dubbio il segnale wi-fi. Tuttavia, se una particolare protezione del router non interferisce affatto con il segnale, significa che non sta funzionando affatto! Se il dispositivo non produce alcun effetto sul segnale wireless, allora non sta bloccando le onde radio emesse dal router oppure le sta bloccando di meno. Tutto qui. Non esiste nessun’altra spiegazione: il WiFi emette onde radio (ovvero radiazioni) e bloccarle equivale a interferire con il segnale: se potessi bloccare il 100% delle radiazioni, renderesti inutile il tuo dispositivo di rete al 100%.

Prova con un router cablato

wifi ethernet

Nonostante le nostre rassicurazioni e l’assenza di prove scientifiche, sei ancora seriamente preoccupato che il WiFi possa danneggiare la tua salute? Ebbene, allora ti consigliamo di abbandonare il router Wi-Fi in favore di un router cablato che ti permetterà di connettere – con un cavo Ethernet – tutti i tuoi dispositivi. In questo modo, eviterai alla radice l’uso di questo standard e impedire al router di emettere qualsiasi “radiazione Wi-Fi”. Sul punto, ti consigliamo anche di leggere la nostra guida Wifi o Ethernet? Quale è meglio usare sul PC? Qual è la più veloce?

In ogni caso comunque, anche se ti liberassi del tuo router wi-fi, saresti comunque esposto ad altre forme di onde radio. Ad esempio, i segnali WiFi dei vicini, i segnali dei telefoni cellulari, le comunicazioni dei dispositivi Bluetooth, la radio FM, la radio AM, i segnali walkie-talkie, i telefoni cordless, i baby monitor wireless…Tutti questi dispositivi producono, inevitabilmente, onde radio!


Fonte Howtogeek

Potrebbero interessarti
Guide

11 meravigliose impostazioni di Waze che tutti dovrebbero usare

Guide

L'audio bluetooth lossless è (quasi) realtà: ecco cos'è

Guide

Come disattivare gli annunci pop-up su Steam

Guide

8 considerazioni da fare prima di acquistare dispositivi ricondizionati