Nelle nostre pen drive, o chiavette USB o penne USB per dirla all’italiana, conserviamo file importanti, musica e foto di amici e famigliari. Il vantaggio di queste unità di archiviazione risiede nella loro estrema portabilità, questo però aumenta anche il rischio di poterle smarrire o danneggiare. Perdere i file contenuti nelle pen drive significa perdere dati importanti e ricordi che non torneranno mai più, per questo è importante, oltre a mantenere copie di backup dei propri file, comportarsi in maniera professionale per il recupero dei file da pen drive nel caso essa andasse danneggiata o formattata accidentalmente. Vediamo oggi in questa guida come recuperare file da pen drive tramite il programma Data Recovery PRO, un software prodotto da Softstore e disponibile sia per Windows che per Mac.

recupero file da penna usb

Guida: come recuperare file da pen drive danneggiate o formattate

LEGGI ANCHE: Come cancellare definitivamente i file su Windows

Possono essere svariate le cause che portano alla perdita ed alla cancellazione dei dati sulle chiavette USB, fra i più famosi ci sentiamo di citare i seguenti:

  • Comparsa dell’errore: “L’unità F: non è stata formattata, vuoi formattare ora?”
  • Cancellazione accidentale di file e cartelle dalla memoria della pendrive
  • Improvviso calo di tensione durante l’inserimento della chiavetta USB nel computer
  • Attacco Virus
  • Altri motivi sconosciuti ed utenti sbadati

Quando si verifica uno dei problemi precedentemente elencati o semplicemente le chiavetta viene danneggiata, formattata ed i file in essa contenuti non sono più disponibili diviene necessario dotarsi di strumenti professionali o rivolgersi ad esperti per il recupero dei dati da pen drive USB. I software più avanzati permettono di recuperare i file contenuti in penne USB che sono state accidentalmente formattate o danneggiate e ci consentono quindi di salvare i nostri ricordi ed il nostro lavoro.

Uno dei software che abbiamo utilizzato durante le nostre esperienze, e con cui ci siamo trovati decisamente bene, è Data Recovery PRO per Windows e Data Recovery per Mac. Eseguito il download e l’installazione della versione demo disponibile sul sito del produttore Softstore si può procedere con il tentativo di ripristino dei propri file eliminati, siano essi: documenti, mail, archivi, foto o video.

data recovery 1

1) Scegliere la modalità di recupero

Una volta aperto ed installato il programma possiamo aprirlo e dalla pagina iniziale scegliere la modalità di recupero più adatta al nostro caso, ad esempio nel caso di una chiavetta formattata per errore potremmo scegliere la modalità “Lost File Recovery“ oppure “Raw File Recovery”. Anche su Mac la procedura rimane praticamente invariata nonostante la diverse veste grafica del programma, di fatto sarà sufficiente cliccare sulla modalità Raw Recovery.

2) Colleghiamo la chiavetta

Procediamo ora al collegamento della penna USB al computer o al Mac, selezioniamo successivamente dal programma il disco di nostro interesse nella sezione “My Removable Device“. Proseguiamo andando a cliccare su “Scan”, così il software inizierà la scansione delle nostro drive alla ricerca di qualsiasi tipologia di file recuperabile in esso contenuto.

3) Recupero dei dati

data recovery 2

Una volta terminata la scansione il programma andrà a mostrare tutti i dati che è possibile recuperare fra quelli persi, danneggiati o eliminati presenti nella pen drive USB. Le varie tipologie di file verranno suddivise in cartelle, sarà quindi più semplice identificare archivi, documenti, foto e video all’interno del disco. Si può successivamente procedere con la selezione dei file che si vogliono recuperare e poi cliccare sul tasto “Recover” per salvare il tutto all’interno del disco fisso del computer su cui stiamo utilizzando il software.

 

Esistono molti software dedicati al recupero dati e permettono di ottenere performance e livelli di profondità nella ricerca molto differenti fra loro. Molti dei programmi migliori prevedono la presenza di versione demo e versioni PRO complete di tutte le funzionalità. In ogni caso vi consigliamo di procedere al recupero file da pen drive con molta attenzione in quanto l’utilizzo di software come da quello da noi descritto prevede procedimenti delicati che se mal maneggiati potrebbero portare alla perdita definitiva dei file. Se siete utenti mediamente esperti e dovete recuperare file importanti ma non vitali per il prosieguo della vostra vita o della vostra carriera vi possiamo consigliare di provare, se invece siete utenti inesperti o dovete recuperare file, foto, video, documenti o informazioni davvero importanti vi consigliamo vivamente di affidarvi alle mani di professioni, quali iRecovery, che saranno in grado di offrirvi servizi professionali di recupero dati da qualsiasi tipo di supporto di memorizzazione.