AccessoriAccessoriAndroidAppleRecensioni

Recensione del gimbal più leggero del mondo: Hohem iSteady X a 3 assi per smartphone

recensione Hohem iSteady X

Nelle fotocamere dei migliori smartphone commercializzati negli ultimi anni, soprattutto nei modelli top di gamma, sono inseriti degli stabilizzatori ottici che hanno il compito di stabilizzare i video girati con gli smartphone. Questi sensori sono abbastanza efficaci ma per chi vuole video fermi e perfettamente a fuoco, anche se girati in movimento, è necessario l’utilizzo di un gimbal.

Abbiamo già spiegato nel nostro approfondimento cos’è un gimbal, come funziona e come scegliere il miglior modello per le proprie esigenze:

Oggi concentriamo la nostra attenzione sul nuovo gimbal a 3 assi per smartphone realizzato da Hohem. Scopriamo insieme tutti i segreti del gimbal iSteady X più leggero del mondo nella nostra recensione.

Videorecensione Hohem iSteady X

Confezione

Hohem iSteady X - contenuto della confezione

La dotazione di accessori presente nella confezione

La scatola è davvero carina e combina un interno arancione ad un involucro trasparente che lascia intravedere il contenuto. Dentro la confezione troviamo una dotazione completa: gimbal, cavo USB – USB-C per la ricarica, mini treppiede, sacchetto per il trasporto, laccio e manuale di istruzioni.

Il piccolo sacchetto per il trasporto torna comodo ed è sufficiente per contenere gimbal, cavo e treppiede. Da non sottovalutare l’utilità del manuale, torna decisamente comodo durante i primi utilizzi ed in fase di configurazione.

Primo avvio e configurazione

Il primo avvio di un gimbal è sempre un’operazione delicata, ma tutto sommato semplice da fare se si seguono le istruzioni date dal produttore. In questo caso la configurazione è abbastanza semplice. Dopo aver scaricato l’app Hohem Pro, disponibile per iOS e Android, si può procedere alla prima connessione ed alla stabilizzazione. La stabilizzazione va fatta sbloccando i 3 assi, utilizzando il treppiede in dotazione, e inserendo lo smartphone nell’apposita presa fino a farlo bilanciare. Gli avvii successivi sono più veloci ed immediati.

Design e costruzione

Hohem iSteady X

Il design è semplice, la costruzione è solida grazie agli ottimi materiali plastici

Questo Gimbal iSteady X di Hohem si differenzia dalla massa di prodotti del settore per essere il giunto cardanico più piccolo sul mercato: grazie alle braccia pieghevoli infatti si riesce a chiudere su se stesso e diventa davvero compatto. Questa caratteristica lo rende davvero facile da trasportare e si riesce a mettere in borsa o in tasca senza alcun problema. Alle dimensioni compatte si aggiunge un peso davvero ridotto di soli 259 grammi. Grazie al peso ridotto si riesce ad impugnare più agevolmente ed un utilizzo prolungato tende ad affaticare meno il braccio. L’angolo centrale monta un perno, questo deve essere avvitato e svitato per poter utilizzare e richiudere il gimbal.

La costruzione è realizzata interamente con ottimi materiali plastici. Il giunto risulta solido e resistente, il corpo è bello robusto ed anche il braccio, nonostante gli angolo pieghevoli, risulta ben saldo e di ottima fattura.

La pinza che regge lo smartphone è davvero ben realizzata e garantisce una presa salda e sicura. L’interno è realizzato in plastica gommata che evita graffi e danni allo smartphone in fase di inserimento. La presa permette di utilizzare smartphone con una larghezza massima di 9 cm, quindi la grandissima parte dei telefoni, e con un peso massimo di 280 grammi. La compatibilità è quindi assicurata per la quasi totalità dei moderni smartphone.

Il corpo ospita sul lato sinistro il bilanciere dedicato allo zoom, sulla destra la porta USB-C per la ricarica, nella parte centrale trovano posto il led di accensione e quelli relativi al livello della batteria, il tasto per l’accensione e la rotazione dello smartphone, il tasto per la registrazione ed il joystick per manovrare il braccio meccanico.

I 3 assi permettono una rotazione di 360 gradi del dispositivo, questo ci permette di scattare panoramiche perfette e di poter maneggiare agevolmente il gimbal anche in situazione piuttosto movimentate. La pinza ha un motore interno che permette il tilt dello smartphone portandolo dalla posizione orizzontale a quella verticale, e viceversa.

App e funzionalità

La premessa da fare è semplice: potete utilizzare l’app di Hohem, perdere un po’ di qualità video ed avere a disposizione tutte le funzioni del gimbal; oppure potete usare l’app fotocamera del vostro smartphone, guadagnare un po’ di qualità video ma perdere molte delle funzioni del gimbal. Il mio consiglio è di usare l’app Hohem Pro e sfruttare al meglio lo stabilizzatore.

Grazie all’applicazione ufficiale è possibile sfruttare un buon numero di funzionalità e di modalità di scatto è possibile impostare il tracciamento di un viso o di un oggetto, scattare panoramiche a 360 gradi, scatti al rallentatore per oggi in movimento, registrare rotazioni, impostare lo zoom inverso su un soggetto, utilizzare la modalità inception e quella timelapse. Oltre a questo si possono impostare zoom, fuoco, modalità di lavoro, velocità di risposta dei motori, risoluzione di foto e video e calibrazione, oltre a tante altre impostazioni.

Devo dire che l’app e le funzioni hanno fatto un grosso passo in avanti rispetto al modello precedente che ho testato lo scorso anno. Il funzionamento del gimbal, con la stabilizzazione a 3 assi e differenti modalità di movimento, è davvero buono e permette di registrare video con un eccellente livello di stabilizzazione. Molto interessanti ed utili le varie funzionalità disponibili che permettono di dare sfogo alla propria creatività realizzando foto e video spettacolari. Apprezzabile il funzionamento del riconoscimento del volto che funziona davvero bene.

Bloccando i motori il gimbal può essere utilizzato come se fosse un normale selfie stick, anche con la batteria scarica.

Batteria

All’interno del corpo del gimbal è posizionata una batteria da 2.000 mAh che permette di avere un’autonomia complessiva di circa 8 ore. Durante i miei test sono riuscito a superare tranquillamente le 6 ore di utilizzo, senza riuscire a scaricare completamente la batteria. La ricarica avviene tramite la porta USB-C laterale, saranno i LED frontali bianchi ad indicare la ricarica completa e l’autonomia residua.

Prezzo

Hohem iSteady X viene venduto su Amazon a 79 euro, un prezzo davvero interessante che lo rende uno dei gimbal economici ma di buona qualità col miglior rapporto qualità-prezzo sul mercato.

Conclusioni

Hohem iSteady X chiuso leggero e tascabile

Una volta richiuso il gimbal diventa facile da trasportare, quasi tascabile

Il nuovo gimbal a 3 assi di Hohem iSteady X non è solamente lo stabilizzatore più piccolo al mondo, è davvero un ottimo prodotto. Questo giunto cardanico è in grado di migliorare notevolmente la stabilizzazione dei video realizzati con smartphone, oltre questo però mette a disposizione un’ottima serie di funzioni che permettono di realizzare foto e video creativi, perfetti per i social, i vlog e youtube.

Immagini

Giudizio finale
Confezione
8.5 / 10
Design e costruzione
9 / 10
App e funzionalità
8.5 / 10
Batteria
9 / 10
Prezzo
9 / 10
La nostra opinione

Il nuovo gimbal a 3 assi di Hohem iSteady X non è solamente lo stabilizzatore più piccolo al mondo, è davvero un ottimo prodotto. Questo giunto cardanico è in grado di migliorare notevolmente la stabilizzazione dei video realizzati con smartphone, oltre questo però mette a disposizione un’ottima serie di funzioni che permettono di realizzare foto e video creativi, perfetti per i social, i vlog e youtube.

8.8 ★★★★☆

banner telegram - canale offerte

Bio autore

Il fondatore di OutOfBit. Recensore e presunto blogger poco tecnico ma tenace. Perito informatico, Dottore in Economia e Commercio.
    Potrebbero interessarti
    AndroidGuideSmartphone

    Galaxy Note 20 e 20 Ultra: 10 funzioni nascoste del nuovo Note

    App iOSAppleGuideiPhone

    5 Migliori app di editing fotografico per iPhone

    AppleNews

    Apple annuncia l'A14 Bionic, che alimenterà l'iPhone 12 Pro Max. Ma i primi benchmark non convincono

    AppleNews

    iOS 14.0.1, Apple rilascia un nuovo aggiornamento che risolve molti bug