GuidePC

Quattro segnali che indicano che devi sostituire la vecchia tastiera

sostituire la vecchia tastiera

Se sei una di quelle persone che usa il computer per molte ore al giorno allora saprai bene quanto sia importante la tastiera. Senza di questa, non sarai in grado di giocare ai tuoi giochi preferiti, di scrivere i tuoi documenti o di inviare un’e-mail a un familiare o un amico. Per questo, è essenziale non solo avere una tastiera comoda e pratica ma anche ben funzionante. Allo stesso tempo è vitale che tu conosca bene il tuo dispositivo: più hai familiarità con la tua tastiera, più è probabile che tu possa cogliere una delle spie che ti avvertono che qualcosa non sta funzionando al meglio. Quindi, per evitare di rimanere bloccato ecco 4 segnali che ti avvertano che sta arrivando il momento di sostituire la vecchia tastiera.

sostituire la vecchia tastiera

Tasti pesanti

Se digiti molto durante il giorno, soprattutto per lavoro, avere dei tasti leggeri è fondamentale. Quando i tasti diventano rigidi o difficili da premere la digitazione inizia a farsi stancante, inoltre ti fa perdere un sacco di tempo. Coloro che possiedono tastiere meccaniche sanno quanto è facile scrivere con queste dato che, quasi senza pressione, puoi digitare alla velocità della luce senza affaticare le dita. Questi tipi di tastiere sono perfette per i dattilografi veloci o per chiunque apprezzi un’esperienza di digitazione rapida.

Quindi, se ti sembra che la tua tastiera ti dia difficoltà a digitare o se ti sembra sia diventata scomoda da usare, prendi in considerazione l’idea di comprarne una nuova. Le tue mani ti ringrazieranno e per te sarà più facile scrivere documenti, navigare sul web o giocare ai tuoi giochi preferiti. Prima di procedere all’acquisto, però, assicurati che il problema non abbia nulla a che fare con la presenza di polvere o sporcizia accumulata nel tempo.

Esperienza di digitazione scomoda

Le tastiere sono disponibili in differenti dimensioni e con layout diversi. Le tastiere più comuni hanno di norma 104 tasti e quindi hanno un formato noto come “100% full size”. Così, le tastiere più piccole, che hanno un numero inferiore di tasti, vengono nominate con una una percentuale diversa e inferiore al 100%. In commercio, infatti, non ci sono solo tastiere “full size” ma anche tastiere a una mano, tastiere al 96%, tenkeyless 80% (ovvero senza tastierino) oppure tastiere al 75%, al 65%, al 60%, al 50% o addirittura al 40%.  Ad esempio, una tastiera al 60% ha solitamente 61 tasti. Per capire che percentuale attribuire alla tastiera è necessario dividere il numero di tasti di quest’ultima per 104.

sostituire la vecchia tastiera

La scelta della tastiera, comunque, è strettamente personale e dipende anche dall’uso che se ne fa. Ricorda una cosa, però: più piccola è la tastiera, meno tasti ha a disposizione. Le dimensioni e il layout della tastiera, inoltre, influiscono sulla tua esperienza di digitazione. Alcune persone potrebbero trovare una tastiera più piccola più comoda da usare per lunghe ore, mentre altre potrebbero desiderare una tastiera più grande per avere tutti i tasti a disposizione.

Alcuni preferiscono avere anche il tastierino numerico, i tasti freccia e i tasti funzione, altri potrebbero volere solo i tasti principali. Il consiglio, quindi, è quello di trovare la tastiera più adatta alle tue esigenze e al tuo modo di scrivere. Avere una tastiera che risponde ai tuoi bisogni ti permetterà di lavorare meglio e in maniera più rapida.

Tasti rotti

Uno dei più grandi incubi degli utenti è quello di trovarsi davanti una tastiera con dei tasti non funzionanti. A volte questi si sono usurati, altre volte può essere accaduto che tu ci abbia versato qualcosa sopra… la causa non cambia la situazione: avere dei tasti rotti è molto fastidioso.

Ovviamente, non stiamo parlando di tasti consumati dalla digitazione dove la lettera sta diventando invisibile, stiamo parlando di tasti che non rispondono ai comandi. Nel caso in un tasto la lettera corrispondente stia sbiadendo puoi sempre acquistare nuovi copritasti. Questo, infatti, è solo problema estetico e non influisce sull’usabilità della tastiera.

Quando uno o più tasti proprio non funzionano, invece, una delle prime cose da fare è controllare se ci sono aggiornamenti ai driver della tastiera. In seguito, puoi considerare di rimappare il dispositivo o provare a ripararlo. Tuttavia, se non sei molto esperto l’acquisto di una nuova tastiera potrebbe essere l’opzione migliore. A questo punto, prima di cominciare a pensare ad un nuovo dispositivo, prova a controllare se la tua attuale tastiera è ancora in garanzia: in questo caso potresti ottenere una sostituzione gratuita!

Tastiera troppo rumorosa

Sebbene ad alcune persone possa piacere il suono del clic durante la digitazione, per altri questo può essere davvero irritante. Se la tua tastiera sta diventando troppo rumorosa per te o per la tranquillità dei tuoi colleghi prova a silenziare i tasti. In alternativa prendi in considerazione la sostituzione.

Esistono molti tipi di tastiere con diversi “livelli di rumore”. Ad esempio, le tastiere meccaniche sono note per essere piuttosto rumorose anche se ora ci sono modelli progettati per un’esperienza di digitazione silenziosa. Se ti piace il silenzio prova a vedere se trovi tastiere a membrana o con cupola in gomma che praticamente non emettono rumore!


Fonte How To Geek

Potrebbero interessarti
GuidePCWindows

Come gestire uno schema personalizzato dei cursori su Windows 11

Guide

Come condividere la libreria di Steam con amici e familiari

ApprofondimentiGuidePC

Monitor ultrawide o doppio monitor: quale acquistare?

Guide

Come chiedere il rimborso di un gioco su PS4 e PS5