5 problemi tipici di Android 12 e come risolverli

Android 12
Seguici su Google News

Android 12 è sicuramente un sistema operativo che sa farsi amare dagli utenti, ma presenta ancora qualche problemino e qualche bug che potrebbe risultare fastidioso.

Soprattutto per chi utilizza uno smartphone Pixel, i miglioramenti apportati con questo nuovo OS rendono interfaccia e funzionalità estremamente apprezzabili, a volte però presenta anche dei lati meno piacevoli. A volte è semplicemente l'abitudine alla versione precedente, a volte si tratta di veri e propri aspetti trascurati dagli sviluppatori.

Se in precedenza abbiamo esplorato alcune funzionalità come la Privacy Dashboard, quest'oggi andremo a scovare i piccoli difetti di Android 12 e, ovviamente, le tecniche per rimediare a tali imperfezioni.

google pixel aggiornamento android 12L

L'orologio della schermata di blocco troppo grande

La lamentela più comune di Android 12 di cui si sente parlare è senza dubbio la dimensione ridicolmente grande dell'orologio della schermata di blocco.

Possiamo capire che questa soluzione sia stata adottata per gli ipovedenti, ma effettivamente i numeri sono un po' esagerati come grandezza. Questa considerazione è fatta prevalentemente in ottica Pixel, in quanto alcuni dispositivi Android potrebbero presentare misure più accettabili.

Come si può dunque rimediare riportando la grandezza dei numeri a livelli accettabili? Sfortunatamente non c'è un semplice interruttore per ridimensionare l'orologio a questo punto, ma c'è un modo semplice per aggirare questo problema. Ed ecco il segreto: quella versione gigante dell'orologio non appare mai quando hai una notifica attiva presente.

Se vuoi tenere lontane i numeri giganteschi, tutto ciò che devi fare è assicurarti che venga sempre visualizzata una notifica. E hai alcune opzioni interessanti per farlo in modo semplice e automatico:

  • Meteo: app come Appy Weather e Today Weather offrono la possibilità di mantenere una notifica meteo persistente attiva 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Impostalo una volta e sarà sempre lì, per offrirti un'occhiata sulle previsioni meteo ma anche per ridurre drasticamente le dimensioni dell'orologio.
  • Calendario: una pratica app chiamata Calendar Notify inserisce la data corrente nella barra di stato e mostra i prossimi eventi del calendario attraverso una notifica sempre presente.
  • Notifiche personalizzate: stiamo parlando di una gemma nascosta del Play Store chiamata Remind Me ti consente di creare la tua notifica personalizzata che può rimanere a schermo per un tempo indeterminato.

Qualunque soluzione di questo tipo, ovviamente, avrà un peso più o meno consistente a livello di batteria. La speranza è che gli sviluppatori Google, quanto prima, rivedano la dimensione dei numeri riportandoli alla normalità.

Material You e le icone

material you su ogni launcher

Oltre alle cose nascoste, Android 12 introduce un linguaggio di design completamente nuovo che ruota attorno a Material You. Parte del suo fascino è il modo in cui assegna automaticamente i temi all'intera esperienza Android, dai widget fino alle icone sulla schermata iniziale fino ai dettagli del pannello delle notifiche .

Il problema, tuttavia, è che se scegli di utilizzare un launcher Android personalizzato invece della configurazione predefinita della schermata iniziale del tuo dispositivo, perdi del tutto la magia di Material You con le tue icone più visualizzate.

Se sei un amante della personalizzazione però, c'è chi ha pensato alle tue esigenze. Uno sviluppatore infatti ha escogitato un modo per portare le icone legate a Material You della schermata iniziale su qualsiasi dispositivo. Finché il programma di avvio che stai utilizzando supporta pacchetti di icone personalizzati (e la maggior parte dei popolari launcher di terze parti lo fa), scarica semplicemente il set di icone Pix Material You dal Play Store e impostalo come selezione di icone all'interno delle impostazioni del launcher in uso.

Per poco meno di due euro, l'app si integrerà con qualsiasi launcher e automaticamente adatterà il tema di tutte le icone in modo che corrispondano allo sfondo attuale in un dato momento. Con questa app e un pizzico di fantasia, si possono fare cose davvero molto interessanti esteticamente.

Il menu di alimentazione

google android 12

Una delle migliori caratteristiche della versione di Android 11 dell'anno scorso è stata l'aggiunta di un menu di alimentazione approfondito che ti consente di accedere a tutti i tipi di controlli utili del dispositivo, abbinati ai comandi standard di spegnimento e riavvio.

Per qualche strano motivo però, con Android 12 gli sviluppatori hanno fatto un passo indietro, eliminando questa funzione così interessante. Anche se non c'è molto che puoi fare per riportare il menu di alimentazione del passato, puoi almeno rendere un po' più facile l'accesso ai controlli una volta disponibili così facilmente.

Il trucco è trovare il nuovo riquadro Controlli dispositivo, spesso ben nascosto (e potenzialmente anche disabilitato per impostazione predefinita) nell'area Impostazioni rapide del telefono e quindi spostarlo in una delle prime quattro posizioni disponibili. Questo farà in modo che sia sempre a portata di dito, indipendentemente da dove ti trovi o cosa stai facendo sul tuo dispositivo.

In tal senso puoi agire come segue:

  • Scorri due volte verso il basso dalla parte superiore dello schermo, quindi tocca l'icona a forma di matita nell'angolo in basso a destra dell'area Impostazioni rapide;
  • scorri fino in fondo finché non vedi un riquadro con l'etichetta Controlli dispositivo;
  • una volta trovato, tieni premuto il dito su di esso e trascinalo in uno di quei primi quattro punti;
  • tocca la freccia rivolta a sinistra nell'angolo in alto a sinistra dello schermo.

Questo è tutto. Ora puoi semplicemente scorrere verso il basso una volta per aprire la vista Impostazioni rapide e quindi toccare Controlli dispositivo per visualizzare quel menu elegante. E se vuoi dare un ulteriore tocca di personalizzazione, seleziona l'icona del menu a tre punti nell'angolo in alto a destra per configurarlo e aggiungere/eliminare tutto ciò che desideri.

Il controllo del volume irritante

Parlando di problemi relativi al controllo del volume, un fastidio di Android 12 che esiste dall'era di Android 10 è l'abitudine del software di regolare il volume di riproduzione multimediale per impostazione predefinita ogni volta che si premono i pulsanti del volume fisico del dispositivo. Questo cambiamento fa ancora impazzire molti utenti Android, e non a torto.

Ma se preferisci che i pulsanti del volume del tuo telefono regolino il volume della suoneria per impostazione predefinita, come in alcune versioni precedenti di Android, c'è un modo sorprendentemente semplice per gestire questo aspetto. Stiamo parlando dell'app Volume Styles.

Questo software consente di sostituire l'interfaccia del volume Android di serie con una che puoi personalizzare a tuo piacimento, inclusa la modifica del tipo di volume che viene regolato per impostazione predefinita.

Basta installare l'app, aprirla e toccare la scheda Customize in basso. Tocca Slider types, quindi tocca con il dito i punti accanto a Ring volume e puoi gestire come meglio credi questo specifico tipo di volume. Al termine, tocca il pulsante OK, quindi scorri fino alla parte superiore dello schermo e tocca il grande pulsante Start.

L'app ti chiederà di concederle il permesso di agire come servizio di accessibilità, che è un'autorizzazione pesante ma legittimamente richiesto affinché sia ​​in grado di fare ciò che deve fare (tenendo conto che software e sviluppatore sembrano molto affidabili). A quel punto, ogni volta che tocchi i tasti del volume del telefono, vedrai prima il volume della suoneria.

Le funzioni di base di Volume Styles sono gratuite, sebbene alcune delle sue possibilità di personalizzazione più avanzate (non correlate a questa modifica) richiedano un acquisto in-app 2 dollari.

Il pulsante di accensione sbagliato

android 12 smartphone

Ultimo disagio, ma non meno importante, nella nostra lista di comportamenti fastidiosi di Android 12 vi è un problema presente principalmente sui nuovi Pixel 6 e Pixel 6 Pro (a quanto pare non è l'unico). Su tali telefoni, Android 12 viene fornito con una curiosa impostazione di default in cui una pressione prolungata del pulsante di accensione non apre affatto il menu di alimentazione standard ma richiama l'Assistente Google.

Per accedere al menu di accensione, devi premere insieme il pulsante di accensione e quello di aumento del volume, il che è imbarazzante per un telefono del 2021.

Comunque, se sei il possessore di un Pixel 6, sappi che non dovrai avere a che fare sempre con questa strana combo per accendere il tuo smartphone. Su qualsiasi telefono con la versione di Google di Android 12, puoi trovare un'opzione per tornare a utilizzare semplicemente un tasto per l'accensione dello smartphone.

Basta aprire la voce Sistema delle impostazioni del telefono, toccare Gesti, quindi toccare Premi e tieni premuto il pulsante di accensione. Nella schermata successiva, sposta l'interruttore accanto a Attesa per l'assistente (o Hold for assistant in alcuni dispositivi) per disattivarlo, quindi sarai tornato alla consueta modalità di accensione e spegnimento di uno smartphone Android.

Queste falle, sebbene piccole, vanno a minare in parte l'esperienza con Android 12. In ogni caso, anche grazie ai feedback degli utenti, vi è la speranza che gli sviluppatori Google procedano con patch correttive per rendere il proprio sistema operativo se non perfetto quasi.

Seguici su Telegram per ricevere le migliori offerte tech
Argomenti:

Chi siamo?

OutOfBit è un progetto nato nel Maggio 2013 da un’idea di Vittorio Tiso e Khaled Hechmi. Il progetto nasce per creare un sito di blogging che sappia differenziarsi ed appagare il lettore al fine di renderlo parte fondamentale del blog stesso.
Entra nello staff
COPYRIGHT © 2021 OUTOFBIT P.IVA 04140830243, TUTTI I DIRITTI RISERVATI.
crossmenu linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram