Guide

Come impostare una password con scadenza in Windows 10

Password in Windows 10

Microsoft ha deciso di inserire in Windows 10 una funzionalità che consente di impostare una scadenza per la password, così da cambiare spesso questa parola chiave. Insieme alle continue evoluzioni tecnologiche, anche i pericoli crescono in modo esponenziale e, proprio per questo motivo, sarebbe bene tutelarsi.

Windows 10

L’icona di Windows 10, l’ultimo sistema operativo di Microsoft lanciato il 29 luglio del 2015.

Un ottimo modo per evitare che eventuali malintenzionati possano entrare nel tuo computer è quello di modificare frequentemente la password che consente di accedere al tuo profilo. In Windows 10 è possibile seguire due distinte procedure. In un computer su cui gira questo sistema operativo è infatti possibile accedere con il tuo account Microsoft o utilizzarne uno locale.

Password con scadenza: account Microsoft

Questa è la procedura che interessa il maggior numero di utenti, dato che l’azienda di Redmond ci spinge a utilizzare un account Microsoft. Se anche tu hai deciso di assecondare il produttore, potrai decidere di inserire una password con scadenza, così da ricevere una notifica in cui ti viene chiesto di modificarla ogni 72 giorni.

Farlo è molto semplice. Come prima cosa dovrai collegarti nell’area del tuo account Microsoft dedicata alla sicurezza. Effettua l’accesso inserendo i tuoi dati primati. Cerca ora la voce “Cambia password” e verifica la data dell’ultima modifica, proprio sotto il nome della funzionalità. Clicca ora su “Cambia”.

La voce che consente di cambiare la password

“Cambia password”, nel sito web ufficiale di Microsoft, è il pulsante che consente di modificare la password e di scegliere una scadenza.

Ti verrà chiesto, prima di tutto, di confermare la tua attuale password, così da non rischiare che i malintenzionati possano accedere al tuo account. Inserisci nell’apposito campo la tua nuova password e ripetila una seconda volta. Per motivi di sicurezza, ti consigliamo di optare per una combinazione che comprenda tutti questi elementi:

  • Una lettera minuscola;
  • Una lettera maiuscola;
  • Un simbolo;
  • Un numero.

Dopo aver compiuto la tua scelta, dovrai inserire la spunta nella casella vicino a “Fammi cambiare password ogni 72 giorni“, così da abilitare la funzione. Clicca ora sul pulsante blu su cui è presente la parola “Salva”.

Il modulo da compilare

Questo è il modulo che dovrà essere compilato per cambiare la password. Importante, per concludere con successo la nostra guida, è inserire la spunta nell’opzione “Fammi cambiare password ogni 72 giorni”.

Dopo aver concluso questa semplice procedura, sarai automaticamente portato nella pagina dedicata alla sicurezza: questo significa che il tutto è andato bene e l’impostazione è stata salvata con successo.

Password con scadenza: account locale

Per “account locale” si intende un account creato appositamente per il tuo computer. Esso non è quindi collegato a un profilo Microsoft. Anche in questo caso è possibile impostare una password con scadenza, ma la procedura è totalmente diversa.

Come prima cosa, sarà necessario disattivare un blocco che, altrimenti, non permetterebbe compiere questa azione. Digita la scorciatoia da tastieraWindows – R”, così da aprire la casella “Esegui”. Qui sarà necessario digitare:

netplwiz

Clicca su “OK” e attendi di essere portato nelle impostazioni dell’account.

Cambiare password: lo strumento "Esegui"

In Esegui, che può essere aperto con la combinazione “Windows – R”, dovrai inserire “netplwiz”.

Recati nella scheda “Avanzate”, che ti consente di accedere ad altre impostazioni. Nel secondo gruppo, troverai la voce “Gestione avanzata utenti”: clicca sul bottone su cui è presente la dicitura “Avanzate”.

La finestra per apportare modifiche all'account

Questa finestra consente di apportare modifiche all’account locale. Quello che ci interessa è “Gestione avanzata utenti”.

Effettua un click su “Utenti” (o “Users”), così da far apparire la lista di tutti gli utenti presenti nel tuo computer. Clicca con il tasto destro del mouse sul tuo user e scegli, dal menu a tendina, “Proprietà”.

Cambiare password: le proprietà

Per impostare una scadenza automatica della password, dovremo recarci nelle “Proprietà” del nostro account locale.

Qui troverai diverse opzioni: quella che ci interessa per completare la nostra modifica è “La password non scade mai“. Togli la spunta, qualora sia presente, su questa opzione e clicca su “OK“.

Rimuovere la spunta da "La password non scade mai"

In Windows 10 potrebbe essere presente un blocco che non ci consentirà di far scadere la password. Per rimuovere la limitazione, basterà togliere la spunta posta vicino a “La password non scade mai”.

Ora potrai finalmente impostare una scadenza per la tua password. A differenza di quello che succede con un account Microsoft, sarai tu a scegliere ogni quanto cambiare la password.

Windows 10 Pro, Education o Enterprise

Nel tuo computer gira Windows 10 Pro, Education o Enterprise? Basterà premere insieme i tasti “Windows + R”, che consente di aprire la schermata “Esegui“. Nella barra appena aperta, inserisci il valore:

gpedit.msc

Clicca su “OK”. Così facendo, aprirai “Editor criteri di gruppo locali”.

La casella "Esegui"

Giunti a questo punto, gli utenti che posseggono un computer su cui gira Windows 10 Pro, Education o Enterprise, dovranno inserire in “Esegui”, accessibile grazie alla combinazione “Windows – R”, il valore “gpedit.msc”.

Nel menu collocato a sinistra, dovrai cliccare su “Configurazione computer”, poi su “Impostazioni di Windows”, “Impostazioni di sicurezza”, “Criteri account” e, infine, “Criteri password”. Nella parte posizionata a destra apparirà a questo punto la voce “Durata massima password“.

L'Editor criteri di gruppo locali

Per modificare la frequenza con cui sarà necessario cambiare la password, dovremo recarci in “Editor criteri di gruppo locali” e modificare l’apposito campo dedicato all’età massima del codice.

Il valore preimpostato, come già detto, è di 42 giorni. Modifica il valore come meglio credi. Ricorda che dopo quel periodo di tempo, sarai costretto a modificare la parola utile per entrare nel tuo account.

Password: ogni quanto cambiarla?

In “Durata massima password” sarà possibile scegliere ogni quanti giorni scadrà la password. Inizialmente, il valore coinciderà con “42” e, a differenza di quello che succede con l’account Microsoft, potremo scegliere con la massima libertà.

Windows 10 Home

La seconda procedura è invece compatibile anche per coloro i quali utilizzano un computer con Windows 10 Home, ma va bene anche per tutte le altre edizioni. Per proseguire, sarà necessario aprire PowerShell o il prompt dei comandi. Sono entrambi validi e la scelta dipende esclusivamente dalle tue preferenze.

Spostati nel tasto “Start ed effettua un click con il tasto destro del mouse. Scegli “Windows PowerShell” o “Prompt dei comandi”, l’importante, in entrambi i casi, è avere i privilegi da amministratore.

La voce Windows PowerShell”

Nel tasto “Start” potremo scegliere Windows PowerShell o il prompt dei comandi, in base alle nostre preferenze. L’importante è però avviare gli strumenti con i privilegi da amministratore.

Nella finestra che si aprirà automaticamente, dovrai digitare il valore:

net accountsper

In questo modo, vedrai il valore attualmente impostato (quasi certamente, troverai “42 giorni”). Per modificare il tempo, digita il seguente comando:

net accounts /maxpwage:00

Dovrai sostituire a “00” il valore che intendi impostare e premere “Invio”.

La schermata di powerShell

Con Windows PowerShell è possibile ottenere diverse informazioni sulla password del nostro account e cambiare la sua scadenza. Il valore da inserire è “net accounts /maxpwage:00”.

Su tutti gli account del tuo computer verrà apportata la modifica.

Conclusione

Così facendo, potrai liberamente impostare una scadenza della tua password. Questo ti consentirà di accrescere la sicurezza.

Non perderti le migliori news sulla tecnologia, segui il nostro canale Telegram: t.me/OutOfBitit

banner telegram - canale offerte

Bio autore

Sin dall'età più tenera ho un forte legame con l'informatica, il mondo del cinema e l'arte. Gli studi che ho deciso di intraprendere mi hanno permesso di accrescere queste passioni.
Potrebbero interessarti
Guide

Come installare e gestire i font in Windows 10

GuidePCWindows

Come attivare la funzione "Trova il mio dispositivo" su Windows 10

AndroidGuideWindows

Come collegare uno smartphone Android a Windows 10

GuidePC

La basi di raffreddamento per laptop sono realmente utili?