Che tu abbia scelto di scaricare torrent o di affidarti ai più innovativi magnet link, hai bisogno di un software apposito per fare tutto ciò: in caso contrario ti troverai solamente con un file di pochi kb assolutamente inutile.

Il sistema con cui funzionano i torrent infatti, consentono di scaricare un piccolissimo file che funziona da “gancio” per il download vero e proprio.

Quali sono i migliori client per scaricare torrent e magnet link?

Per poter tramutare un torrent nell’app, nel gioco o nel film desiderato, è necessario utilizzare un client. Grazie a questi programmi è possibile collegarsi alla rete p2p e quindi scaricare (e allo stesso tempo condividere) qualunque tipo di file.

Esistono numerosi client per torrent disponibili sul mercato e, anche in questo caso, abbiamo selezionato per te quelli che riteniamo i migliori della categoria.

uTorrent

Se fai già utilizzo dei torrent da qualche tempo, avrai sicuramente già sentito parlare di uTorrent: si tratta del client più famoso e più diffuso. Disponibile sia per Windows che per Linux e macOS, risulta forse il software migliore in questo ambito. Motivo? Una gestione automatica e avanzata che consente al client di adattarsi alla banda disponibile, per far in modo di non saturare la banda disponibile.

Di contro, i numerosi banner che affollano il programma vanno a influire negativamente sul suo “peso” in termini di risorse.

BitTorrent

i migliori siti torrent del 2015

Per qualche strano motivo, gli stessi sviluppatori di uTorrent hanno voluto creare una sorta di fratello gemello del proprio client, realizzando anche BitTorrent.

Naturalmente però, non mancano le differenze, seppur lievi: quella più interessante riguarda la possibilità di utilizzare tracker privati, oltre al supporto web-based seeding.

qBitTorrent

La principale alternativa a uTorrent si chiama qBitTorrent. Contrariamente al client di cui abbiamo parlato prima, questo si tratta di un progetto open source e dunque gratuito: dunque, niente pubblicità con cui fare i conti.

Disponibile anch’esso per macOS e Linux, contiene una funzione interna per la ricerca interna che può aiutare, se vi è necessità, a bypassare l’uso dei motori di ricerca via browser.

Deluge

Se sei un maniaco delle performance e vuoi un client per scaricare i torrent che sia particolarmente snello e performante, la tua scelta dovrebbe cadere su Deluge.

Nato su Linux ma “esportato” su Windows e macOS, a dispetto di qualche problema di stabilità nelle prime versioni, sembra ormai aver trovato nei suddetti sistemi una certa solidità.

Vuze

Vuze, una volta conosciuto come Azureus, è un client scritto in Java che offre un gran numero di opzioni integrate che, di contro, vanno però a pesare a livello di prestazioni.

Giusto per capire quanto Vuze sia un programma a tutto tondo, basti sapere che all’interno di tale client è presente un media player, un convertitore per i video e numerosi plugin integrabili. Come per uTorrent, il software si presenta carico di banner pubblicitari: anche per questo motivo non è particolarmente consigliato per i computer più datati e/o lenti.

Transmission

Pur essendo nato su macOS, Transmission è una soluzione più che valida anche su altre piattaforme.

Caratterizzato da un’interfaccia pulita e allo stesso tempo elegante, questo software garantisce la possibilità di scaricare facilmente torrent con un’ottima resa per quanto riguarda l’utilizzo di banda.

BitComet

Altro software gratuito per lo scaricamento dei torrent è BitComet. Oltre alle funzioni tipiche già presenti in tutti i client precedentemente citati, esso è in grado di scaricare anche file via HTTP, FTP e (tramite l’installazione di un plugin aggiuntivo) anche da rete eMule.

Nello specifico, BitComet si presenta come la soluzione ideale per chi scarica file solitamente difficilmente raggiungibili a causa delle poche fonti: il supporto della rete eMule, in questo senso, appare di grande aiuto.

Un grosso limite di questo client è però la disponibilità esclusivamente su piattaforma Windows.

Tribler

Al momento è poco conosciuto, ma in futuro ne sentiremo sicuramente parlare. Si tratta di Tribler, un client open source privo di pubblicità che contiene una feature estremamente innovativa: è possibile infatti guardare i film scaricati direttamente in streaming, in “diretta” mentre si effettua il download.

Altro fattore determinante per la scelta di Tribler è l’alto livello di anonimato: il progetto infatti () si ispira per stessa ammissione degli sviluppatori alla rete TOR.

La compatibilità anche con Android (oltre agli ormai consueti Windows, Linux e macOS) è poi l’ennesima peculiarità di un client che, pur presentandosi senza troppi fronzoli, sa distinguersi dall’agguerrita concorrenza.

Torrent, client e illegalità

I Torrent hanno una cattiva reputazione a causa della pirateria, ma non sono illegali e hanno un sacco di usi legittimi, incluso il download di software open source e materiale di pubblico dominio.

Allo stesso modo, i client sono software assolutamente legali che supportano la filosofia del p2p e la condivisione di materiale tra utenti sparsi in tutto il mondo.