Quando si parla di mappe mentali si fa riferimento ad un eccellente strumento organizzativo in ambito lavorativo e di studio, visto che consentono di farti raccogliere le idee messe nero su bianco dopo una riunione, o di riepilogo per esami e tesine. Il motivo? Permettono di fissare in memoria i concetti chiave e stimolano la creatività. Obiettivo di questo motivo è quello di segnalarvi le migliori applicazioni per creare mappe mentali su iPhone e su iPad.

SimpleMind mappe mentali

SimpleMind: un’eccellente applicazione gratuita della categoria produttività, sviluppata da xpt Software & Consulting B.V., che trasforma il vostro iPhone, iPad o iPod touch in un valido strumento per raccogliere le idee e per catalogare i pensieri e gli spunti da discutere in  fase di brainstorming. I suoi punti di forza? Oltre al fatto che è a costo zero, SimpleMind ha dalla sua un interfaccia estremamente intuitiva: trascinare, riordinare ed editare i nodi sulla pagina della mappa concettuale è assai semplice. Per aggiungere un nuovo nodo, è sufficiente un semplice tap sul simbolo di riferimento. Ottima la funzione di allineamento ai margini per aggiustare al volo la lunghezza dei nodi. Idem per il “Taglia”/”Copia”/”Incolla” che vi permetteranno di spostare e di duplicare i nodi tra mappe mentali differenti. L’editor, poi, vi offre l’opportunità di scegliere i colori delle palette, di inserire immagini e link dal web, di aggiungere le frecce di connessione, di collegare un elemento ad un documento in formato .pdf, pptx o docx su Dropbox. Le mappe mentali, grazie a SimpleMind possono essere esportate sempre su Dropbox in formato .pdf, .png, .opml, freeming, .html e testo outline. Insomma, se cerchi applicazioni per la creazione di mappe cognitive e schemi, SimpleMind è il meglio che l’App Store possa offrirvi.

Quali sono le migliori applicazioni per creare mappe mentali su iPhone, per preparare al meglio gli esami o per discutere le idee di un progetto raccolte dopo una riunione?

Mental: un’applicazione per iPhone e per iPad decisamente minimalista, contraddistinta da un funzionamento estremamente intuitivo. La creazione delle mappe avviene tappando prima sul menù “Map” e poi su “+”. A questo punto si aprirà uno spazio bianco. Un tap su qualsiasi punto, vi offrirà la possibilità di aggiungere un nodo, mediante il comando “Add Concept”. Toccando sul nodo è possibile poi personalizzare il testo e creare connessioni mediante il comando “Connect”. Mental, infine, consente di modificare il colore dei nodi, di salvare le mappe concettuali in formato PDF e di inviarle via e-mail.

MindMapper: se cercate applicazioni per creare mappe mentali su iPhone e su iPad, questa vi stupirà di sicuro, sia per la sua coloratissima interfaccia utente che per la semplicità di funzionamento. Un tap su “+” vi permetterà di dare il via allo schema cognitivo. Il nome della mappa diventerà subito il nome del nodo principale: i tasti “+” e ““ vi permette di inserire o di rimuovere nodi e collegamenti, tutti personalizzabili. Il menù “Immagine” vi offre la possibilità di inserire le foto dalla gallery di riferimento.

Mindomo mappe mentali

 

Mindomo: un’altra valida applicazione gratuita presente nella categoria produttività, assai pratica per ciò che concerne schemi e mappe cognitive. Partendo dalla pagina bianca, visibile all’inizio, potrete scegliere il tema e il layout tra molteplici alternative, aggiungere i nodi e modificare i colori direttamente dalla barra degli strumenti. Nelle mappe mentali, potrete inserire annotazioni, immagini, emoticons e collegamenti dalla Rete. Se lo reputate opportuno, Mindomo vi propone l’organizzazione delle mappe sotto forma di diapositive (un po’ come avviene per PowerPoint), il salvataggio in PDF e la condivisione via e-mail.

BigMind – Mind Mapping: concludiamo l’elenco delle migliori applicazioni per creare mappe mentali su iPhone e su iPad con quella di Appyx. La procedura è più o meno la stessa delle altre app testé segnalate. Avviate le operazioni con un tap su “Create New Map”, scegliete il template che più vi aggrada, inserite la parola chiave nel nodo principale, inserite nuovi collegamenti tramite l’apposito triangolino presente accanto ad ogni nodo, inserite le immagini dalla galleria, personalizzate stile, forma e colore e avrete ottenuto la mappa concettuale in men che non si dica.

Grazie a queste applicazioni, mettere nero su bianco le idee discusse nell’ultimo progetto o ripassare gli esami sarà assai utile. Le mappe mentali, d’altronde, sono imprescindibili sia a lavoro che negli studi.