Windows

Le migliori app per videoconferenze

I modi migliori per effettuare chiamate in conferenza gratuite

Quali sono le migliori app per videoconferenze? Che si tratti di semplicissime videochat o di software più complessi, questo tipo di programma risulta estremamente utile per professionisti di diversi settori. La possibilità di effettuare chiamate in remoto poi, ha assunto una importanza ancora più sentita vista la recente emergenza sanitaria. Se le chiamate con Google Duo ai tempi del Coronavirus non sono sufficienti però, è forse bene cercare delle app più specifiche e professionali.

Risulta inutile sottolineare come la scelta, in questo ambito sia a dir poco ampia. Si passa da strumenti generici come Skype, sino ad applicazioni professionali, in grado di fondere insieme videochat, task e altre funzioni legate all’ambito lavorativo. In questo articolo affronteremo il tema, proponendo soluzioni più o meno complesse alla necessità di avviare videoconferenze.

I modi migliori per effettuare chiamate in conferenza gratuite

App per videoconferenze: le app ideali per gli ambiti professionali

Perché non optare per Skype o Google Duo? Nonostante software di questo tipo siano funzionali, in certi contesti sono decisamente limitanti. Ai professionisti infatti, può essere utile un tool più flessibile, capace di gestire presentazioni, di condividere facilmente schermate o di utilizzare una lavagna virtuale. Non solo dunque una web chat, ma una serie di strumenti adatti a comunicare e spiegare ad eventuali colleghi e non solo.

Ovviamente, se le necessità sono estremamente limitate, i suddetti strumenti risultano più che sufficienti. Per poter andare oltre o per dare un’immagine più professionale del nostro lavoro, esistono soluzioni decisamente più funzionali.

In questa lista mostreremo brevemente alcune tra le migliori app per videoconferenze più diffuse e utilizzate dai professionisti del settore. In tal senso, va chiarito che in tale contesto è difficile trovare software totalmente gratuiti. La maggior parte dei seguenti software dunque, è a pagamento.

Blue jeans

BlueJeans App

Cominciamo con un’app molto semplice per videoconferenze. Si tratta di BlueJeans e, seppur piuttosto basico, ha l’enorme vantaggio di consentire l’utilizzo dello stesso senza dover installare nessuna app da computer. Questa caratteristica rende la piattaforma piuttosto intuitiva e facile da usare, pur trattandosi comunque di una soluzione comunque apprezzabile sotto il punto di vista professionale.

Gli utenti possono provare BlueJeans gratuitamente per 30 giorni. Al termine del mese, è necessario abbonarsi per poter utilizzare ulteriormente il servizio (gli abbonamenti partono da 9,9 dollari mensili in su).

GoToMeeting

GoToMeeting

L’app GoToMeeting consente di effettuare video chiamate e di condividere le schermate con i collaboratori. Attraverso qualunque tipo di PC, Mac o dispositivo mobile, questa piattaforma permette di gestire facilmente qualunque tipo di conversazione audio/video.

La funzione che eleva l’applicazioni tra le migliori del suo settore però, è la possibilità di ottenere una trascrizione testuale della conversazione quando questa è terminata. In alcuni contesti lavorativi, ciò può permettere ai partecipanti di ottenere appunti senza alcun tipo di fatica. La modalità pendolare, le funzioni cloud e la possibilità di utilizzare comandi vocali, sono poi altre preziose feature offerte dai programmatori.

GoToMeeting è disponibile anche in italiano (con tanto di assistenza nella nostra lingua) ed è utilizzabile gratuitamente per 14 giorni. Al termine di questo periodo è possibile aderire all’abbonamento Starter (fino a 10 partecipanti) da 19 euro al mese, sino a quello Plus (fino a 250 partecipanti) da 49 euro mensili.

Cisco Webex Meetings

Cisco Webex

Con Cisco Webex Meetings si ha a disposizione tutto ciò di cui una compagnia ha bisogno per poter realizzare videoconferenze. Dunque perché scegliere questa app rispetto alle tante altre presenti in questa lista? Semplice: Cisco Webex Meetings mette a disposizione una lavagna condivisa dove tutti i partecipanti possono mettere mano. In alcuni contesti, questa funzione può rivelarsi molto utile se non essenziale.

Ciò rende Cisco Webex Meeting la piattaforma ideale per l’e-Learning, per svolgere webinar o altre interazioni di carattere informativo o educativo. Tale servizio propone un piano base, con delle limitazione e alternative con abbonamento. L’importo degli stessi varia dai 24 dollari (con un limite di 8 partecipanti alle videoconferenze) sino a 89 dollari (fino a 100 partecipanti).

RingCentral Meetings

RingCentral Meetings

RingCentral Meetings rientra pienamente tra le migliori app per videoconferenze. Motivo? Le tante feature offerte ai propri utenti come la condivisione della schermata (anche simultanea), una lavagna virtuale, strumenti utili per le annotazioni e tanto altro. Di fatto, si tratta di un’opzione più che valida per videoconferenze e webinar con molti partecipanti.

Oltre alle varie versioni di prova (limitate nel tempo) gli abbonamenti offerti da RingCentral Meetings spaziano per costi dai 19,99 ai 49,99 dollari mensili. Le sottoscrizioni si differenziano per numero di partecipanti e minuti di utilizzo consentiti della videochat.

Zoom

Zoom videochat

Anche Zoom rientra di diritto nella lista delle migliori app per videoconferenze. Questa app consente di effettuare chiamate, condividere lo schermo e comunicare in qualunque altro modo colleghi o altri professionisti. Il tutto viene eseguito non via browser come molti altri servizi elencanti, ma tramite un’apposita app a se stante.

Un grande vantaggio di Zoom è che esiste un piano totalmente gratuito, anche se piuttosto limitato. Gli abbonamenti a pagamento invece, risultano da 14,99 e 19,99 dollari al mese.

Jitsi

JITSI

Per chi ha necessità di una videochat una tantum, rapida da imbastire e senza costi, Jitsi può risultare uno strumento efficace. Tra gli innegabili punti di forza della piattaforma trattata, vi è la piena integrazione di altri strumenti solitamente utilizzati dai professionisti come Google Calendar e Slack, oltre alla compatibilità con sistemi Android e iOS.

Gratuito e open source, Jitsi rappresenta una valida alternativa per chiunque necessiti una videoconferenza semplice ma al contempo efficace.

Viber

Viber

Viber è considerata un’app utile per la messaggistica, anche se in Italia non è così diffusa come altrove (come nell’est Europa). Essa però, permette di effettuare delle semplici videochiamate gratis.

Permettendo di partecipare alle stesse tramite desktop e mobile, si propone come un’alternativa semplice e immediata ai suddetti software. Non sarà il massimo sotto il punto di vista della professionalità, ma a livello di praticità ha comunque ben poco da invidiare rispetto alla concorrenza.

 

StarLeaf

StarLeaf

Concludiamo il percorso con StarLeaf. Considerare questa app semplicemente un modo per effettuare videoconferenze è decisamente limitante. Si tratta di un software all-in-one, che consente di effettuare chiamate audio e video, oltre che gestire la messaggistica tra i componenti di una squadra di lavoro.

I costi dell’app non sono rivelati dal sito e, per poter comprendere le modalità e potenzialità d’uso, è necessario contattare direttamente gli sviluppatori.

banner telegram - canale offerte

Bio autore

Articolista, scrittore, copywriter, newser e SEO con la passione per sport, informatica e tecnologia. Ho la fortuna di vivere lavorando a tempo pieno su quelle sulle mie passioni.
    Potrebbero interessarti
    AndroidGuideGuidePCWindows

    Come usare le app Android su Windows 10 con l'app "Il tuo telefono"

    GuidePCWindows

    Come eseguire più istanze di un programma Windows

    GuidePCWindows

    Come modificare l'icona di un collegamento su Windows 10

    GuidePCWindows

    Come disabilitare il ritardo di avvio in Windows 10