News

Google Assistant: gli audio non verranno più registrati di default

Google Assistant

Importanti novità giungono dal mondo Google, che ha deciso di apportare delle modifiche alla modalità con le quali registra le conversazioni e più in generale il materiale audio.

Dopo le polemiche sull’eventualità che gli audio salvati da Google Assistant finiscano alle orecchie sbagliate, infatti, il colosso ha deciso che d’ora in poi non verranno più memorizzate le registrazione audio degli utenti come impostazione predefinita.

Google Assistant e le registrazioni audio

Ogni volta che si interagisce con l’assistente vocale, quest’ultimo inviai l relativo audio a Google. Per impedire che questo continui ad accadere, Google Assistant non memorizzerà più le registrazioni audio di default. Ad annunciare questa decisione è stato lo stesso colosso attraverso il suo blog ufficiale.

Google Assistant

Chi, invece, vorrà continuare ad inviare i propri audio a Google, potrà continuare a farlo attivando l’impostazione Voice & Audio Activity, VAA, durante la configurazione dell’assistente. Grazie a questa opzione si aiuta Google Assistent a riconoscere meglio la voce degli utenti nel corso del tempo. Questi dati, infatti, permetteranno all’azienda di utilizzare piccoli campioni di audio per comprendere più lingue e accenti differenti. Se tutto questo non bastasse, gli utenti saranno in grado di visualizzare le interazioni passate con l’Assistente e di eliminarle senza problemi.

A tal fine, poche settimane fa Google ha dichiarato di aver assunto degli esperti di lingue che ascoltano e trascrivono le registrazioni vocali salvate tramite Google Assistant, in modo tale da aiutare l’azienda a comprendere meglio determinate lingue. Onde evitare problemi di privacy, ha comunque voluto precisare che questi esperti linguistici esaminano solo circa lo 0,2% tutti i frammenti audio. Queste registrazioni vocali, inoltre, non sono associate agli account utente come parte del processo di revisione.

Ovviamente questo riguarda solamente gli utenti che decidono di confermare l’impostazione VAA. Per tutti gli altri, invece, non verrà più inviato alcun file audio ai server di Google.


Fonte Phone Arena

Bio autore

Laureata in Economia Aziendale e giornalista pubblicista, sono da sempre appassionata di tutto ciò che concerne il mondo della tecnologia.
Potrebbero interessarti
News

I migliori adattatori Bluetooth attualmente sul mercato

News

ho. Mobile: 50 GB, minuti ed sms illimitati a 5,99 euro al mese

News

Amazon pronta a tornare sul mercato degli smartphone?

AppleiPadNews

Adobe Photoshop per iPad pronto per il lancio, ma con alcune limitazioni