Approfondimenti

Come Google Play raccoglie i tuoi dati e dove vengono archiviati

Google Play

Se hai uno smartphone Android, sicuramente hai utilizzato il Google Play e i relativi servizi. In tal senso, devi però tenere a mente che questo utile servizio raccoglie dati sull’utilizzo del tuo dispositivo. Ma di cosa si tratta realmente e dove li memorizza?

Google Play è uno store digitale che offre agli utenti app, giochi, programmi TV, libri, film e tanto altro ancora. Il sistema va a raccogliere dati e informazioni in base all’utilizzo che si fa dello store e di ciò che vi è contenuto. La pagina informativa principale di Google Play afferma che le informazioni raccolte aiutano gli sviluppatori a capire come le persone trovano le loro app e altri dati a livello di marketing.

Quindi, una volta che una persona ha un prodotto Google Play sul proprio dispositivo, i dati raccolti includono quanto interagisce con esso e consentono agli sviluppatori di valutare il feedback degli utenti. Se un’app del Play Store ha funzionalità a pagamento, gli sviluppatori ricevono i dati degli utenti che mostrano quando e con quale frequenza le persone effettuano acquisti e se diventano utilizzatori abituali.

google play store app huawei

Dove vengono archiviati i dati di Google Play?

I dati di Google Play risiedono sul tuo dispositivo, dunque in locale. Se si tratta di uno smartphone Android, puoi andare in Impostazioni AppGoogle Play Store. Da lì, tocca la sezione Archiviazione per vedere quanti dati associati allo store sono conservati sul tuo telefono.

Nota bene: non puoi eliminare l’app Google Play Store. Google consente agli utenti di disabilitarlo, ma così facendo le app sul tuo dispositivo potrebbero smettere di funzionare correttamente.

Che cos’è Google Play Services

Durante il controllo di dove Google Play memorizza i dati sul tuo telefono, probabilmente hai notato un’app separata chiamata Google Play Services, di solito situata direttamente sopra l’elenco di Google Play Store.

Questa aiuta le app Google installate sul tuo telefono a funzionare correttamente. Tra di esse figurano Maps , Chrome, Youtube e tutte le altre, oltre alla funzionalità specifica che ti consente di accedere a un’app con le tue credenziali Google. Se disponi di un servizio che utilizza parte dell’hardware del tuo telefono, come il microfono, Google Play Services gestisce anch’esso.

Google Play Services viene eseguito in background e funziona come un’API che consente agli sviluppatori di offrire servizi in bundle tramite le loro app che semplificano le cose per gli utenti. Ad esempio, l’API dei servizi di localizzazione all’interno di Google Play Services include funzionalità che consentono agli utenti di mostrare dove si trovano quando prenotano un taxi o ordinano una pizza a domicilio.

Tuttavia, Google Play Services va oltre l’utilizzo delle app. Include funzionalità legate alla sicurezza, come la gestione dell’aggiornamento delle applicazioni o il controllo della presenza di malware. Se il tuo dispositivo ha una password di blocco schermo, Google Play Services fornisce backup crittografati end-to-end della stessa.

Supporta anche funzionalità come la compilazione automatica per una digitazione più rapida e funzioni di localizzazione che aiutano il personale dei servizi di emergenza a trovarti dopo una chiamata al 112. Quanto elencato finora, va poi considerato, è solo una piccola parte di tutto ciò che offre Google Play Services: di fatto stiamo parlando di una delle componenti essenziali per il corretto funzionamento di un dispositivo Android.

Proprio per questo motivo, Google non consente agli utenti di disinstallare o forzare l’arresto di tale sistema su un dispositivo. Tuttavia, potresti decidere di allontanarti dal Google Play Store e preferire un altro servizio di app. Il tuo dispositivo utilizzerà comunque Google Play Services in background.

Quali sono i dati raccolti da Google Play Services?

I dati raccolti da Google Play Services dipendono dalle app che hai installate e da come funzionano. Ad esempio, se giochi a giochi scaricati dal Google Play Store, i dati di Play Services associati tengono traccia dei salvataggi.

Inoltre, molte delle app di oggi hanno pubblicità e, tra i dati di Google Play Services, vi è un’API  che consente agli sviluppatori di monetizzare e gestire le stesse.

Quando si installa un’app dal Google Play Store, viene visualizzata una schermata che richiede determinate autorizzazioni. Puoi modificare queste autorizzazioni in un secondo momento. Tuttavia, ciò potrebbe far smettere di funzionare l’app. Le autorizzazioni scelte si riferiscono al tipo di informazioni necessarie a Google Play Services per far funzionare l’applicazione.

Google ha anche annunciato una politica più rigorosa per gli sviluppatori sulla raccolta dei dati delle app. Oltre al mettere al corrente gli utenti perché e come raccoglie informazioni, chi produce software deve anche dichiarare come un’app gestisce i dati e quali passaggi intraprendere per eliminare le informazioni accumulate. Tali modifiche dovrebbero aiutare gli utenti a prendere decisioni più chiare per scegliere se utilizzare determinate app o meno.

Perché Google raccoglie dati dal tuo dispositivo?

La raccolta di dati da parte di app e sistemi operativi è un punto critico per la privacy di chiunque navighi online.

L’informativa sulla privacy di Google spiega che l’azienda raccoglie dati per numerosi motivi. La maggior parte di loro viene impiegata per il miglioramento del funzionamento dei prodotti presenti sullo store, oltre a permettere lo sviluppo di nuove app.

L’azienda utilizza i tuoi dati per fornire suggerimenti personalizzati sulla sicurezza e potrebbe mostrarti annunci personalizzati a scopi pubblicitari. Google utilizza anche i dati del Play Store per suggerire altre app che potrebbero piacerti in base a ciò che già possiedi.

Google Foto

Come posso leggere l’Informativa sulla privacy di Google Play?

Uno dei passaggi più proattivi per migliorare la sicurezza dei dati di Google Play è acquisire familiarità con l’informativa sulla privacy. Tuttavia, non troverai un documento specifico per Google Play Store o Google Play Services. L’informativa sulla privacy di Google si applica a tutti i servizi e le app che fornisce l’azienda. È all’interno della sezione Privacy e Termini del sito.

Google suddivide la sua politica sulla privacy in diverse sezioni tematiche. Il documento presenta un tono accessibile per facilitarne la comprensione. Tuttavia, ci sono anche video per fare più luce su determinati argomenti. Di fatto, ti serve solo tempo e voglia per cercare di capire come Google tratta le informazioni ottenute tramite i tuoi dispositivi.

Tieni sempre sotto controllo come le aziende utilizzano i tuoi dati

Ora che conosci un po’ di più del trattamento dei tuoi dati su Google Play Store e Google Play Services, considera di saperne di più su come anche altre società e servizi utilizzano le tue informazioni.

La maggior parte delle aziende richiede il consenso alla raccolta dei dati e, in molti casi, gli utenti accettano senza leggere ciò che comporta l’uso dei software. A volte, spendere qualche minuto per approfondire questo aspetto, può essere di vitale importanza per tutelare la tua riservatezza.


Fonte makeuseof.com

Potrebbero interessarti
ApprofondimentiGuideInternet

Posso mantenere nome e password Wi-Fi su un nuovo router?

ApprofondimentiGuidePC

Monitor ultrawide o doppio monitor: quale acquistare?

Approfondimenti

La lunghezza di un cavo USB influisce sulla ricarica?

Approfondimenti

10 funzionalità di Nintendo Switch che non tutti conoscono